Come fare i capelli corti ricci: idee e consigli

I capelli corti ricci donano eleganza ad ogni donna ma sono allo stesso tempo sbarazzini e giovanili. Sempre di moda, oggi, si può osare anche con tagli e colorazioni particolari che li rendono unici e personalizzati. Bisogna però scegliere lo styling con attenzione.

Come fare i capelli corti ricci: idee e consigli

I capelli corti ricci donano alla chioma un effetto elegante e allo stesso tempo sbarazzino e giovanile. Quando non si hanno i ricci naturali, possiamo sfruttare alcuni rimedi per dare movimento ai nostri capelli.

Come tutte le mode, i ricci sono oggi ritornati di moda. Le tendenze del 2017 – 2018 richiamano le onde degli anni 70. I capelli dovranno essere ben spazzolati creando delle onde naturali che contribuiscono a dare al volto femminile maggiore splendore. Di conseguenza, verrà messa in evidenza anche la personalità della donna. Il crespo e l’effetto boccolo delle bambole è assolutamente da evitare.

L’hair-stylist sarà in grado di consigliare ogni donna sul look riccio più adatto. Non sempre, infatti, lo stile che ci piace è adatto. Molti fattori, infatti, incidono sul taglio, sul colore e sull’acconciatura. Bisogna, infatti, non sottovalutare il tipo di capello, l’incarnato, il colore e la personalità della donna.

I tagli asimmetrici donano ai capelli corti ricci
Per i capelli corti ricci sono adatti i tagli asimmetrici

Idee per capelli corti ricci

I capelli corti ricci, sebbene richiedono molta cura e attenzione per non sembrare trascurati, sono molto versatili.

Un’idea potrebbe essere quella di asciugare i capelli donando maggiore volume attraverso un taglio asimmetrico. Questo tipo di proposta si adatta ai volti tondi poiché permette di allungare il viso. Boccoli e ondulati conferiranno invece al volto dolcezza e romanticismo.

Osare con il colore

Negli ultimi anni, grande entusiasmo e apprezzamento è stato dato al colore. Qui non si parla solamente di tinture per coprire i segni del tempo o di tecniche di schiaritura o riflessanti. Non si parla solo do scegliere tra colpi di sole, balayage, sfumati, etc, ma di combinare insieme i colori in base al colore naturale dei propri capelli. Molte tecniche, come lo shatush, si adattano ad essere eseguiti con colori che esaltano la femminilità della donna. Dalle castane ai capelli particolarmente trattati, come con il grigio,   le soluzioni sono molteplici.

Inoltre, le nuove tendenza della colorazione dei capelli, invitano ad osare con il colore. Via libera, quindi, al grigio, al bianco, al rosa, al verde, al blu. Ogni donna potrà esprimere se stessa attraverso il colore.

L’unica accortezza è di scegliere tonalità che si adattano alla stagione ed optare per le autunnali e invernali, come il mogano o il bronze.

Per renderla ancora più di moda si può optare per le colorazioni
Si può osare con il colore

Tagli

Un’idea molto apprezzata per i capelli corti e ricci è scegliere un taglio destrutturato. Di moda sono i tagli corti dietro e lunghi davanti.

Il bob, per esempio, è un tipo di caschetto molto scalato sui lati adatto sui capelli ricci. In questo modo, si riuscirà a dare forma anche alle chiome più ribelli, sfoltendo dove è necessario.

Se, il capello è ondulato, invece, si può optare per il wob. Questo non è altro che un caschetto ondulato, apprezzato dalle donne per la sua praticità ed eleganza.

Il bowl cut, o taglio a scodella, è molto di moda. Questo è caratterizzato da una rasatura alla base della nuca e da un caschetto lineare nella parte superiore della testa con una frangia, piena e voluminosa, che può essere anche laterale.

Un’altra alternativa è il pixie cut che si adatta anche ai capelli corti ricci e mossi. In questo caso, la bellezza e naturalezza del taglio a caschetto verrà data dalla dinamicità del ciuffo o della frangia che verrà spettinata sul davanti. L’effetto sarà sbarazzino e giovanile.

Per quanto belli, i capelli corti ricci non sono sempre facili da trattare
Gestire i capelli corti ricci non è sempre facile

Consigli utili per chiome ribelli

Gestire i capelli corti ricci non è sempre facile. Per quanto si sfruttano piastre, babyliss, bigodini, spazzole particolari il riccio, specialmente se naturale, tende a diventare crespo. L’umidità non è di certo un alleato. I capelli ricci, inoltre, tendono ad essere sottili e secchi. Per questo motivo, non bisogna dimenticare di “coccolare” i capelli con shampoo, balsamo, creme idratanti, ristrutturanti e protettive specifiche per capelli ricci.

Il balsamo, per esempio, è fondamentale perché evita la formazione di nodi e, allo stesso tempo, rende i capelli morbidi e luminosi.

Per l’asciugatura, è importante utilizzare il diffusore, dopo averli asciugati accuratamente con un asciugamano. Se non si dispone del diffusore bisogna evitare di asciugare i capelli con il beccuccio diretto e ravvicinato sulle ciocche. La temperatura dell’asciugacapelli non deve mai essere eccessiva ma di media intensità.

Per definire lo styling si possono acquistare nei negozi specializzati delle mousse, gel, oli specifici per capelli ricci. Anche l’hair-stylist di fiducia potrà suggerire quello più adatto al tipo di capello.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!