Shatush grigio: come si fa e a chi sta bene

Lo shatush grigio si adatta a tutti i tipi di capelli ma richiede una decolorazione molto più aggressiva rispetto a quello tradizionale. Il risultato sarà molto elegante e raffinato ma i capelli verranno stressati eccessivamente dalla decolorazione e dalla successiva colorazione.

Shatush grigio: come si fa e a chi sta bene

Le nuove tendenze della moda in fatto di capelli puntano sul grigio. Che sia un capello sfumato per l’intera lunghezza o il risultato di uno shatush, il web mostra quanto questa colorazione e decolorazione piaccia a tutte le donne, giovani e più mature. Lo shatush grigio permette, per esempio, di ingrigire la chioma solo sulla lunghezza mantenendo la radice del colore naturale.

Il trattamento si adatta a tutte le donne indistintamente dal colore dei propri capelli. Questo perché le sfumature del grigio possono essere più o meno chiare e quindi non apparire aggressive o forzate.

Il risultato è talmente naturale, elegante e delicato che sempre più donne lo richiedono nei saloni di bellezza. La sfumatura sull’intera lunghezza, diventa sempre più chiara man mano che si raggiungono le punte.

Nello status grigio si lasciano le radici del colore naturale
Mentre nello sfumato si decolora tutta la chioma, nello statush grigio si lavora sulle lunghezze

Come si fa lo shatush con sfumature grigie

In questi casi, il consiglio per evitare errori o danni visibili sulla chioma è quella di rivolgervi ad un hair-stylist. Un professionista, infatti, oltre ad eseguire la tecnica nel modo corretto potrà consigliare la sfumatura che si adatta meglio ad ogni donna. Sulla scelta, infatti, influisce la personalità, il colore naturale dei capelli e l’incarnato.

Se, invece, scegliete di provare a realizzarlo a casa da sole, bisogna seguire esattamente delle regole che riguardano la decolorazione e la colorazione.

Come fare la decolorazione

Per eseguire uno shatush grigio perfetto, il primo passaggio è cotonare i capelli per rendere la sfumatura più uniforme e naturale senza creare stacchi netti di colore.

A questo punto si dovrà procedere con la decolorazione attraverso l’acqua ossigenata in crema e lasciare in posa finché non si otterrà la decolorazione necessaria per il grado di sfumatura che si vorrà ottenere. Questa è una fase molto delicata e critica perché sbagliando i tempi cambierà il risultato e si rischia di danneggiarli e rovinarli in modo irreparabile.

A questo punto, bisognerà eseguire un trattamento anti-ingiallimento che serve a nutrire il capello, ormai fragile ed indebolito, ed e ridurre la possibilità di eventuali antiestetici riflessi gialli che rovineranno l’effetto dello shatush in versione grigio.

Nello shatush si può scegliere di decolorare lunghezze o punte dei capelli
La decorazione dello shatush può essere eseguito sulla lunghezza o solo sulle punte

Raccomandazioni

Lo shatush grigio sui capelli castani o neri richiede una decolorazione di parecchi toni su tutta la lunghezza per poi passare alla tintura della tonalità di grigio scelta. Le radici dovranno rimanere o diventare scure.

Sui capelli biondi, invece, bisognerà innanzitutto scurire le radici e lasciare le lunghezze, se molto chiare, così come sono. Se invece il biondo è più scuro bisognerà anche in questo caso, prima di procedere con la colorazione, eseguire la decolorazione.

Come procedere con la colorazione

Per la colorazione, come per lo shatush tradizionale, bisogna dividere i capelli in ciocche e cotonarli, prima di procedere al colore cercando di rendere la sfumatura come la si desidera.

Sui capelli biondi lo shatush grigio ne esalta la bellezza
Lo shatush grigio sui capelli biondi ne esalta la bellezza

A chi sta bene lo shatush grigio

Sui capelli neri, in cui l’effetto della sfumatura tenderà al bianco ghiaccio o al blu, è consigliabile rivolgersi al proprio parrucchiere di fiducia. È molto difficoltoso, infatti, riuscire da sole ad ottenere un buon risultato in fase di schiaritura; questa può richiedere più passaggi e tempi di posa tali da rendere il capello molto fragile e debole.

Sui capelli castani si potrà giocare con le sfumature ed alternare il grigio dello shatush a delle meches color caramello. L’effetto finale sarà molto intenso grazie ai giochi di luce e ai riflessi che si otterranno con queste due tecniche.

Sui capelli biondi la nuance più adatta è quella del grigio cenere perché non appesantisce il colore della base e si nota, a differenza di tonalità più chiare. L’effetto finale donerà alla chioma della donna e al suo volto luce e naturalezza.

Lo shatush per donne mature

Sulle donne mature, che hanno già i capelli naturalmente grigi, la scelta migliore è, dopo aver reso più luminoso il grigio naturale della base attraverso lo shatush, trattare i capelli con prodotti specifici, come lo shampoo o le maschere, che esaltano i riflessi argentati.

Shatush grigio: lati negativi

Sebbene lo shatush grigio sta bene a tutti i tipi di capelli, lunghi o corti, a bionde e more, questo tipo di trattamento richiede continui ritocchi alla radice a causa della ricrescita.

Quando sono scuri, in particolar modo, bisognerà scurire la base per non creare una scala di colori poco gradevole.

Poiché la tecnica di decolorazione è più aggressiva di quella di uno shatush tradizionale è bene considerare la cura che il capello successivamente richiederà per ritornare vitale e curato.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!