Mani gonfie: cause più comuni e i rimedi naturali

Le mani gonfie sono un disturbo frequente e comune. Le cause possono essere molteplici e possono richiedere l'intervento medico. La cura dipende dal caso. Il problema può essere trattato anche con rimedi naturali.

Mani gonfie: cause più comuni e i rimedi naturali

Avere le mani gonfie è un fenomeno piuttosto frequente e comune. Da un punto di vista clinico, il disturbo è chiamato edema. In genere, chi soffre di gonfiore alle mani può avvertire anche fastidio, dolore, formicolio e notare un arrossamento della zona interessata. Il gonfiore può comparire al mattino oppure durante la giornata, apparire all’improvviso o avvenire lentamente.

Le mani sembrano dei salsicciotti, non proprio belle da vedere o mostrare. Le cause del disturbo possono essere molteplici e, questo può essere associato ad altri sintomi. È un problema che può dipendere da fattori esterni, facilmente gestibili e di facile risoluzione, o da problemi più seri. In questo caso, saranno necessari dei trattamenti specifici. Per questo motivo, a meno che non si conosca la causa, è utile rivolgersi al proprio medico per un consulto. In questo modo, sarà possibile stabilire una diagnosi certa. La cura e il trattamento, infatti, dipendono dalla causa.

Le mani gonfie possono colpire chi fa lunghe passeggiate
Chi pratica fitwalking per lungo tempo può avere le mani gonfie

Cause principali delle mani gonfie

Le cause legate al fenomeno delle mani gonfie e doloranti possono essere differenti. Sul gonfiore incidono parecchi fattori.

Può, per esempio, essere indice di una patologia. È infatti frequente quando c’è la pressione alta, in presenza di patologie che interessano la tiroide o i reni. Il disturbo può essere anche legato a problemi cardiaci. È un sintomo ricorrente anche con un’infiammazione, come nel caso della Sindrome del tunnel carpale, dell’artrite reumatoide, dell’artrosi o della tendinite.

Il disturbo può apparire anche prima del ciclo mestruale e in gravidanza. Le mani si gonfiano per effetto degli squilibri ormonali, della ritenzione idrica e di problemi legati alla circolazione del sangue.

Il gonfiore alle mani può essere indotto anche da alcuni farmaci. Non è raro leggere sul bugiardino di alcuni farmaci questo effetto indesiderato. È, per esempio, frequente nei farmaci antidepressivi, negli steroidei e ormonali.

Bere acqua a sufficienza riduce il rischio
Può dipendere dalla scarsa idratazione

Altre cause

Le mani possono gonfiare anche dopo aver fatto sport, specialmente dopo una camminata. La spiegazione è che nel tenere le braccia lungo il corpo facilita il deposito dei liquidi nella mano. Come conseguenza, le mani si gonfiano.

Anche le temperature o la pressione atmosferica ad alta quota può incidere sul fenomeno. Il freddo, per esempio, causa i geloni.

Le mani gonfie possono essere anche una conseguenza di una reazione allergica dovuta al contatto della pelle con piante o sostanze nocive. Può essere dovuto anche alla puntura di un insetto.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo chiave da cui scaturisce il gonfiore. Una dieta poco equilibrata, ricca di grassi e sale, facilita il fenomeno, così come l’obesità.

Anche le ustioni e le bruciature possono determinare il sintomo, così come traumi e lesioni dell’arto.

Per curare le mani gonfie si può usare la lavanda
I massaggi con la lavanda sono utili con le mani gonfie

Come curare le mani gonfie

I rimedi per curare le mani gonfie sono differenti; tutto dipende dalla causa.

Per eliminare la ritenzione idrica, oltre a bere almeno 2 litri di acqua al giorno, potete ricorrere all’uso di diuretici. Prima dell’uso è consigliabile richiedere sempre il consiglio del proprio medico.

È importante correggere anche l’alimentazione e preferire alimenti ricchi di vitamine e minerali. In particolar modo bisogna consumare frutta e verdura di stagione e ridurre il consumo di sali e grassi.

Per ridurre il gonfiore si possono eseguire sulla mano dei trattamenti di linfodrenaggio e pressoterapia.

Per curare il gonfiore alle mani si possono usare i diuretici
Possono essere utili i diuretici naturali

Rimedi naturali

Il gonfiore alle mani si può contrastare eseguendo dei lavaggi con la lavanda. Questa pianta, infatti, è nota per le sue molteplici proprietà curative. Per preparare la soluzione bisogna fare bollire, a fuoco lento, dei fiori secchi di lavanda per almeno 20 minuti. Dopo aver filtrato il liquido, lasciate raffreddare. Massaggiate la soluzione sulle mani con un batuffolo. Per un piacevole effetto, potete anche versare alcune gocce di olii essenziali sul batuffolo prima dell’uso.

Le tisane di zenzero, oltre ad essere utili come rimedio dimagrante, aiutano anche la circolazione. Il tubero, quindi, si può sfruttare anche quando è presente il gonfiore sulla mano.

Anche l’aloe vera si dimostra efficace per combattere il gonfiore.

Un altro rimedio consiste nella crioterapia. Il ghiaccio, noto per le sue proprietà antiinfiammatorie, può essere utilizzato per fare degli impacchi. È importante non tenere il ghiaccio sulla mano per più di 15 minuti e ricordarsi che questo non deve toccare in modo diretto la pelle.

Esercizi per le mani

Allargate e riunite le dita delle mani; in questo modo agevolerete la circolazione del sangue ed eliminerete i liquidi in eccesso. Per lo stesso motivo, portate le mani sopra la testa, restate in questa posizione per pochi secondi e riportatele in basso. Ripetete gli esercizi durante la giornata.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!