Culotte de chevals: cosa sono e rimedi per eliminarle

Le Culotte de chevals sono degli antiestetici inestetismi di cellulite che si formano tra cosce e glutei. Eliminarli è possibile con impegno e costanza

Culotte de chevals: cosa sono e rimedi per eliminarle

La cellulite è considerato un inestetismo, ma è soprattutto una patologia, che colpisce tutte le donne. Cuscinetti di adipe si localizzano in particolari zone del nostro corpo ed eliminarli non è semplice. Le culotte de chevals, per esempio, sono quegli accumuli adiposi che si localizzano tra cosce e glutei.

La loro presenza può danneggiare l’armonia e sinuosità della nostra silhouette e renderci insicure. I cuscinetti che si formano allargano, gonfiano e rendono tonda la nostra silhouette sul sedere e sui fianchi. L’adipe si localizza, in modo particolare, sulla parte esterna della coscia.

Le cause dell’accumulo adiposo localizzato in questa zona sono differenti, spesso conseguenza di cattive abitudini. Sebbene colpisce indistintamente tutte le donne, quelle più a rischio sono le meno sportive. Eliminarle, però, è possibile; bisogna seguire un allenamento specifico e modificare il proprio stile di vita, togliendo le cattive abitudini.

Scopriamo di cosa si tratta, le cause principali e soprattutto come poterci liberare da questo inestetismo.

Le culotte de chevals si formano tra cosce e glutei
Le culotte de chevals, sono accumuli adiposi che si localizzano tra cosce e glutei

Cause principali della culotte de chevals

I fianchi larghi, tipici delle culotte de chevals, oltre ad essere legati a fattori ereditari e genetici possono essere causati da cattive abitudini e stili di vita errati.

Tra le cause principali ci sono la cattiva postura, l’uso dei tacchi alti e la sedentarietà. Stare sedute troppe ore causa un accumulo di liquidi e tensione muscolare proprio nella parte esterna delle nostre cosce. Anche la cattiva circolazione del sangue, così come la ritenzione idrica, sono responsabili dell’inestetismo.

Rimedi per le culotte de chevals

Ridurre o eliminare l’inestetismo è possibile ma richiede impegno costante e volontà. I metodi sono differenti e vanno dal workout in palestra a interventi di chirurgia estetica.

Può dipendere dalla sedentarietà
La sedentarietà è un fattore di rischio

Esercizi per ridurre i fianchi larghi

Camminare, correre, andare in bicicletta, fare spinning o l’ellittica, nuotare permette di tonificare, gradualmente, la zona interessata dall’adipe.

Ci sono poi degli esercizi mirati per i fianchi che si possono fare anche a casa, quando gli impegni domestici o lavorativi ve lo permettono. Gli esercizi vanno eseguiti con regolarità, magari ritagliando anche solo 10 minuti al giorno del vostro tempo. Sono consigliati, in particolar modo, gli squat, le alzate laterali delle gambe, esercizi per gli abduttori e adduttori, affondi, piegamenti e slanci. Per tonificare il muscolo efficace risulta essere anche fare sedute di pilates e yoga.

Massaggi e trattamenti per le culotte de chevals

Le culotte de chevals si possono ridurre o eliminare anche con i massaggi linfodrenanti. Questi massaggi, eseguiti da mani esperte, aiutano a drenare i liquidi in eccesso e migliorano la circolazione. Lo stesso risultato si può ottenere sottoponendosi a sedute di pressoterapia o di cavitazione. Quest’ultima, si esegue con onde ultrasoniche a bassa frequenza che colpiscono i cuscinetti e riducono l’effetto a buccia d’arancia.

In commercio, ci sono diverse creme e gel che contengono principi attivi specifici per la cellulite. In particolare sono efficaci le componenti come la caffeina, la carnitina o le alghe che sono in grado di sciogliere i grassi e ridurre i rischi di cellulite. Utili sono anche i fanghi e gli scrub che eliminano le cellule morte e stimolano la microcircolazione sanguigna.

Combattere le culotte de chevals con l’alimentazione

L’alimentazione ideale per prevenire l’accumulo di adipe sui fianchi e sui glutei è la dieta mediterranea. Questa si basa sul consumo si carni bianche e pesce azzurro, frutta e verdura di stagione e cereali. Da ricordare che cetrioli, finocchio, sedano, ananas e asparagi sono alimenti drenanti ed aiutano ad eliminare i liquidi in eccesso.

Sono da evitare o limitare il consumo di cibi grassi, di fritture, le bibite gassate e zuccherate, i dolci e il sale. Quest’Ultimo, in particolar modo, è il responsabile principale della ritenzione idrica. Bisogna bere almeno 2 litri di acqua al giorno per favorire la diuresi.

Utili sono anche le tisane anticellulite a base di zenzero e limone.

Si può eliminare con la chirurgia estetica
Nei casi gravi può essere trattata anche chirurgicamente

Quando intervenire con la chirurgia

Quando l’inestetismo delle culotte de chevals è particolarmente grave, si può ricorrere alla liposuzione. Il trattamento è un vero e proprio intervento chirurgico che permette al medico, con la strumentazione adeguata, di rimodellare il corpo e la silhouette della donna. Durante l’intervento, in anestesia totale, viene aspirato il grasso in eccesso.

Consigli utili

Evitate di indossare jeans e pantaloni troppo stretti o di portare sempre scarpe con i tacchi alti. Nel cambiare abitudini alimentari, non saltate i pasti e non fate diete drastiche. Saltare i pasti vuol dire rallentare il metabolismo.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!