Come fare la treccia a cascata: tutorial e consigli utili

La treccia a cascata è una variante della treccia alla francese. Una volta compresa la tecnica non è difficile da realizzare e si può sfruttare per occasioni più o meno formali. L'acconciatura donerà eleganza e raffinatezza alla donna che la sfoggia

Come fare la treccia a cascata: tutorial e consigli utili

Ci sono acconciature che non passano mai di moda, tra queste le trecce. Queste continuano ad essere un “evergreen” in fatto di styling ed eleganza. Tra le più apprezzate c’è la treccia a cascata, una variante della treccia alla francese. Questa permette di “incoronare” la testa senza rinunciare alla lunghezza dei capelli che cadono, appunto, a cascata.

Per questo motivo è adegua per creare eleganti acconciature, specialmente sui capelli lisci. Può essere sfruttata nella quotidianità, tra lavoro e tempo libero, ma è adatta anche per il giorno delle nozze.

Realizzarla è molto semplice, dopo aver preso dimestichezza con la procedura, e, con pazienza e manualità, il risultato può essere molto glamour. Le differenti variazioni sulla sua base permettono di sviluppare look differenti, romantici, ecclettici, bohemienne e di risaltare le sfumature di uno shatush o di un balayage.

Vediamo dunque qual è il procedimento, passo dopo passo, e quali sono i consigli che potranno aiutarvi a non commettere errori.

La treccia a cascata può essere utilizzata in occasioni particolari
Con la treccia a cascata si possono ottenere delle acconciature particolari

Come si fa la treccia a cascata: il tutorial

La versione base della treccia a cascata si ottiene lasciando sciolte e libere le lunghezze.

La prima cosa da fare è spazzolare e pettinare bene i capelli al fine di eliminare nodi e il crespo.

Così come per la treccia laterale, prendete una ciocca di capelli partendo da un lato della testa e dividetela in tre sezioni. Iniziate a creare una classica treccia per almeno 3 giri. A questo punto lasciate cadere liberamente la ciocca di destra che porterete al centro.

Fate passare la ciocca sinistra sopra quella centrale, prendete una nuova ciocca sulla destra della treccia e ripetete lo stesso passaggio.

Continuate a intrecciare seguendo questo schema finché la treccia non abbia raggiunto la lunghezza desiderata. L’ideale è che questa attraversi tutta la chioma. Fissate la sua estremità con un elastico ed eventualmente delle forcine per evitare che si rovini. Spruzzate della lacca sui capelli per fissarla meglio.

Varianti

Esistono diverse varianti della treccia a cascata. La tecnica base è però indispensabile per poterle realizzare.

Tra queste troviamo quella obliqua, quella a coroncina, quella laterale.

Quella obliqua inizia da un lato della testa per dirigersi lateralmente e chiudersi sotto l’orecchio; in quella laterale la treccia cade su un lato. Quella a coroncina si ottiene intrecciando delle trecce sui lati della testa per poi unirle al centro.

Altre varianti sono, per esempio, creare più trecce a cascata in senso orizzontale. In questo caso, dopo aver creato una prima treccia sulla parte più alta della testa si procede a crearne un’altra leggermente più in basso. In questo caso, la seconda treccia si formerà utilizzando le ciocche che cadono dalla prima.

Anche sui capelli mossi si può creare la treccia a cascata
La treccia a cascata si può eseguire anche sui capelli mossi

Treccia a cascata: alcuni consigli e suggerimenti

La treccia a cascata è più semplice da realizzare sulle donne che hanno i capelli lisci. Per questo motivo, se si intende provare questa acconciatura, è consigliabile stirare con la piastra eventuali ricci.

Specialmente le prime volte, in cui la tecnica può apparire leggermente difficile, per facilitare l’intreccio si possono lasciare i capelli leggermente umidi.

La particolarità di questa acconciatura è che valorizza i capelli molto lunghi. Quindi, maggiore sarà la lunghezza, più bello sarà l’effetto finale.

Nel caso in cui decidete di provarla sui capelli ondulati o ricci è consigliabile utilizzare un prodotto anticrespo e fare una treccia più spessa. In questo caso, è consigliabile anche eseguirla più bassa per evitare un antiestetico effetto “casco”. Le ciocche ondulate cadranno naturalmente mentre sono chiuse nella treccia.

Questa treccia si abbina perfettamente con altre tipologie di treccia o di acconciature. L’effetto sarà molto sofisticato e romantico e quindi adatto per creare delle acconciature particolari per le spose.

Inoltre, se elaborate in modo sofisticato ma anche classico, possono essere sfruttate anche per eventi mondani ed ufficiali in cui è richiesta un’acconciatura elegante.

Anche per la quotidianità si può creare una treccia originale
Le trecce permettono di creare acconciature sofisticate ed eleganti

Decorazioni

Una volta che la treccia a cascata è stata realizzata e fissata, si può procedere con l’applicazione di fermagli, fiori, nastri. La scelta dell’accessorio per capelli da abbinare è molto vasto e dipende da come e dove si intende mostrare l’acconciatura.

Per le serate o per gli eventi più particolari, la treccia si può per esempio impreziosire con brillantini e glitter.

Un’altra idea è utilizzare la piastra o il babyliss per creare dei ricci sulle ciocche che cadono a cascata dalla treccia.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!