Quarta settimana di gravidanza: sintomi e cosa si vede nell’ecografia

Cosa accade durante la quarta settimana di gravidanza alla mamma e all'embrione: scopriamo insieme tutti i dettagli di questa tappa importante della "creazione" di una nuova vita

Quarta settimana di gravidanza: sintomi e cosa si vede nell’ecografia

Siete giunte alla quarta settimana di gravidanza, inizia a delinearsi uno di quei nove tasselli, che formeranno il quadro complessivo che porterà ad una nuova vita. Sta per chiudersi il primo mese di gravidanza, con l’emozione di avere dentro di voi un piccolo embrione, che sarà una splendida bambina o uno splendido bambino.

Molte di voi avranno già capito di essere incinte fin dalla seconda settimana di gravidanza, altre non ancora e lo scopriranno proprio in questi giorni. Le donne che hanno programmato una gravidanza, sicuramente avranno già scoperto di aspettare un bebè, tutte le altre, si saranno appena accorte di avere un ritardo e vorranno la conferma di ciò che già avranno intuito.

Quarta settimana di gravidanza: cosa accade alla mamma

Durante la 4° settimana di gravidanza si fa il test di gravidanza e le analisi per gli ormoni Beta HCG, che saranno entrambi positivi. Continuano, per le donne, i sintomi già ravvisati da qualche tempo, ovvero la nausea mattutina, una sensazione di forte stanchezza, avere sonno anche durante il giorno, avere sete e avere la sensazione di voler urinare sempre più spesso. Il seno continuerà ad essere leggermente dolente, aumenterà di volume e i capezzoli potrebbero diventare più scuri.

quarta settimana di gravidanza
Le donne che non hanno programmato una gravidanza, durante la quarta settimana fanno il test per capire se sono realmente incinta

Uno dei fenomeni, che interessa quasi tutte le donne, a partire dalla quarta settimana di gravidanza è, senza ombra di dubbio, l’aumento dell’appetito. Avete fame, lo sappiamo, avete tanta voglia di assaggiare tutto, nello specifico i dolci e le torte. E’ estremamente importante, però, non esagerare, perché se si inizierà ad aumentare di peso in questi giorni, difficilmente si potrà recuperare.

I ginecologi consigliano di prendere un chilo, un chilo e mezzo di peso al mese non di più. E’ molto difficile, però, riuscire a trattenersi, soprattutto passando da qualche pasticceria, il consiglio che possiamo darvi è quello di non assumere porzioni eccessive; se si ha voglia di una torta, ad esempio, bisogna tagliare una piccola fetta e non quantitativi industriali. I cibi salati vanno consumati anch’essi con moderazione, perché le quantità di sale, da assumere in gravidanza sono davvero minime.

Perdite vaginali durante la quarta settimana di gravidanza

Potrebbero continuare le perdite vaginali e ci potrebbero essere anche in questi giorni le perdite ematiche, che sono iniziate durante la terza settimana di gravidanza. Queste perdite non sono abbondanti, ma sono dovute all’embrione che si sta installando all’interno dell’utero, che a sua volta sta diventando più morbido, per tale ragione vengono definite perdite da impianto. La quarta settimana di gravidanza è molto bella, ma è anche molto rischiosa, per tale ragione, se notate che queste perdite diventano frequenti e sono accompagnate da fitte dolorose, dovete rivolgervi al ginecologo.

4° settimana di gravidanza: cosa accade all’embrione

Per quanto riguarda il bambino, durante la quarta settimana di gravidanza lo stesso si presenta con una lunghezza di circa 4-5 millimetri e aumenta di peso giorno dopo giorno. I battiti del suo cuore, che sono iniziati una settimana fa, aumentano la loro intensità e iniziano a formarsi le braccia, le gambe e gli occhi.

In questi giorni avviene un cambiamento importante, perché fino a questo momento abbiamo parlato della formazione dell’embrione, ovvero dell’embriogenesi, da questo momento in poi, invece, inizieremo a parlare di organogenesi, perché iniziano a formarsi gli organi e il sistema polmonare e quello digestivo.

Nel corso della quarta settimana di gravidanza si può fare la prima ecografia, dalla quale si vede un piccolo puntino ricoperto dal sacco gestazionale
Nel corso della quarta settimana di gravidanza si può fare la prima ecografia, dalla quale si vede un piccolo puntino ricoperto dal sacco gestazionale

L’embrione, fino a questo momento, è formato da un insieme di cellule ora, da queste cellule si crea la vita, nello specifico inizia a formarsi la placenta attraverso il trofoblasto, si forma il cordone ombelicale per collegare l’embrione alla placenta, la cavità dell’utero si riveste di una membrana chiamata corion e si forma il sacco amniotico, all’interno del quale starà il bambino.

L’ecografia

In questi giorni si può fare la prima ecografia, per avere il primo incontro con il futuro bambino. Effettuando un’ecografia trans vaginale si può vedere il sacco gestazionale e il sacco vitellino, che ha la funzione di fornire il nutrimento al bambino, fino a che non si formi completamente la placenta. Non essendo l’embrione ancora ben definito, ciò che si vedrà dall’ecografia è solo un piccolo puntino, delineato da questa membrana che lo riveste e lo protegge. C’è da dire che, generalmente la prima ecografia si effettua durante la sesta settimana, però è possibile anche farla ora.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!