Come organizzare un matrimonio perfetto in sei mesi

I preparativi per un matrimonio non sono mai abbastanza ma con i giusti accorgimenti è possibile organizzare una cerimonia perfetta anche in poco tempo e senza rinunciare alla cura di ogni minimo dettaglio. Scopriamo come

Come organizzare un matrimonio perfetto in sei mesi

Il momento è arrivato, il tuo lui ti ha chiesto di sposarlo e non vedi l’ora che arrivi il giorno delle nozze. Ma la domanda che si pongono tutte le future sposine è sempre la stessa: come organizzare un matrimonio?

Un tempo, le coppie innamorate impiegavano anche più di un anno di preparativi per organizzare una cerimonia nuziale. Oggi, le cose sono cambiate. Gli impegni sono più frenetici, le donne lavorano e si tende a ottimizzare il tempo a disposizione.

Tuttavia, con i giusti accorgimenti, il giorno più importante della vita di una coppia può essere pianificato anche in versione lampo e senza perdere quella particolare magia che lo contraddistingue e lo fa rimanere impresso nei ricordi per tutta la vita.

Come organizzare gli impegni

La preparazione di un evento così importante richiede una mole di lavoro piuttosto considerevole e il coinvolgimento di un gran numero di persone che lavorano in settori differenti.

Quindi, per capire come organizzare un matrimonio, è importante avere un progetto ben definito che tenga conto di tutti i passaggi e che preveda anche un piano B in caso alcuni step dovessero incontrare degli ostacoli.

Ci sono anche degli esperti che possono aiutarvi a mettere insieme il progetto per il vostro giorno più bello, come wedding planner o event planner, ma il loro supporto richiede un budget un po’ più alto.

Vediamo, passo dopo passo, come organizzare un matrimonio perfetto e low cost in soli sei mesi, senza rinunciare ai dettagli più importanti.

Preparativi: lista di cose da fare

Per capire come organizzare un matrimonio al meglio e velocemente, armatevi di tempo (tutto il tempo libero che avrete per i successivi sei mesi dovrà essere dedicato ai preparativi) pazienza e senso pratico.

Insieme al vostro compagno, iniziate a suddividere tutte le attività, per poi affrontarle una per una. Fate un bel respiro e non pensate di dover gestire tutto in una volta.

Un’impresa ambiziosa come organizzare un matrimonio da sogno richiede un po’ di autocontrollo. Suggerisco di fare una lista mettendo per iscritto tutti i passaggi.

Partiamo dalle basi, la prima decisione da prendere è quella della scelta della data di nozze. Preferite un matrimonio estivo e colorato o un romantico rito invernale? Una volta scelto il periodo e il tipo di evento bisogna stabilire un budget, dal quale dipenderanno tutte le scelte successive.

Organizzare un matrimonio con pochi soldi non è impossibile, basta aguzzare la fantasia e imparare qualche trucchetto salva portafogli.

Come organizzare un matrimonio: lista delle cose da fare
E’ utile scrivere una lista di tutte le cose da fare per avere un’idea generale e affrontarle una per volta

Come organizzare un matrimonio: Chiesa o unione civile?

Se intendete celebrare un matrimonio religioso (Cattolico) dovrete scegliere la Chiesa e verificarne la disponibilità.

Per risparmiare tempo, l’ideale sarebbe preferire la parrocchia di riferimento di uno dei due sposi, altrimenti sarà necessario chiedere il nulla osta al proprio parroco. Anche in caso di matrimoni religiosi di altre confessioni è necessario mettersi in contatto con i rispettivi rappresentanti del culto.

Nella lista di preparativi destinati a come organizzare un matrimonio religioso si deve mettere in conto anche l’obbligo di frequentare un corso di preparazione prematrimoniale che dura circa due mesi, al termine del quale il Parroco vi consegnerà un modulo.

Con questo potrete richiedere al Comune di fissare la data della “promessa di matrimonio”. Dopo il rito della promessa, il Comune affiggerà le pubblicazioni e avrete a disposizione sei mesi di tempo per sposarvi.

Risparmiare tempo con il rito civile

Per risparmiare tempo, dunque, il matrimonio civile è la scelta migliore, è sufficiente, infatti, concordare un appuntamento con il Comune per la promessa e poi fissare la data della cerimonia.

Una volta superati questi step “burocratici” la vostra data sarà ufficialmente stabilita e allora sì che sarà il momento di tuffarsi nei preparativi.

Come organizzare un matrimonio: rito civile o matrimonio in chiesa?
Il rito civile consente di velocizzare i preparativi perché non richiede la frequentazione di alcun corso prematrimoniale

Gli inviti fai da te

Un passaggio importante è stilare per tempo una lista delle persone che intendete invitare al ricevimento. Per evitare di organizzare un matrimonio troppo esoso, l’ideale sarebbe fare una cerimonia intima, selezionando solo i parenti e gli amici più cari.

Non dimenticate anche di scegliere i testimoni. Tutti gli altri saranno comunque lusingati di ricevere una semplice partecipazione e, anche se li avrete esclusi dal ricevimento, non li avrete del tutto estromessi dalle vostre celebrazioni.

Gli inviti cartacei sono molto dispendiosi poiché comprendono i costi per il materiale e la stampa e quelli per la spedizione, inoltre richiedono parecchio tempo di realizzazione.

Per risparmiare un po’ si può organizzare un matrimonio 2.0, inviando gli inviti via email o, per i più originali, creando un evento su invito sui social network.

Oltre ad essere praticamente gratis, l’utilizzo di Internet consente di contattare gli inviati in tempo reale e presumibilmente anche di ricevere subito la maggior parte delle risposte. Sei mesi sono pochi bisogna fare in fretta!

Come organizzare un matrimonio in sei mesi- gli inviti
Per risparmiare un po’ si possono spedire gli inviti via email oppure, creando un evento su invito sui social network

Come scegliere la location di un matrimonio

Con la lista degli invitati (e delle loro mail di risposta) alla mano, fate un giro dei ristoranti, degli agriturismi e degli spazi per ricevimenti che vi piacciono di più, valutando costi, distanze e dimensioni.

Consiglio di usare il web e le recensioni degli utenti per farsi un’idea, ma di cercare anche un po’ di passaparola con la gente del posto che potrebbe svelare chicche inaspettate che non appaiono in nessuna guida su come organizzare un matrimonio.

Una volta selezionati tre posti (non di più!) che vi piacciono e che sono disponibili per la vostra data, fatevi preparare un paio di preventivi (qui bisogna fare attenzione al budget) e di proposte di menù (torta compresa così non dovrete perdere altro tempo a cercare una pasticceria) e poi andate ad assaggiarli.

E’ uno degli step più divertenti, perché comprende anche lauti pranzi o cenette succulente. Dopo non vi resterà che farvi guidare dalle papille gustative.

Come organizzare un matrimonio: scegliere la location
Per scegliere la location valutate stile, prezzi, menu e dimensioni

Come scegliere l’abito da sposa

Come organizzare un matrimonio senza il rito dell’abito? La scelta di sua maestà l’abito da sposa è senza dubbio uno dei preparativi più complessi.

Le spose scelgono sempre l’abito per un colpo di fulmine. Le future mogli più fortunate si innamorano del primo che indossano, altre hanno bisogno di più tempo.

Il consiglio, dunque, è iniziare subito a cercarlo, facendosi aiutare da damigelle, amiche, mamme, zie, nonne e così via. Gli abiti nuziali, generalmente, non sono economici, acquistarlo usato potrebbe essere una buona idea per risparmiare.

In ogni caso, è sempre meglio farsi aiutare dagli addetti alle vendite chiedendo loro di mostrarvi solo quelli che rientrano nel vostro budget, per evitare di innamorarvi di un vestito che non potete permettervi.

Per lo sposo, di solito, il passaggio è più semplice e dovrà solo decidere se optare per uno smoking o per qualcosa di più casual. Per risparmiare tempo, fate scegliere le fedi al vostro lui, così potrete dedicarvi più a lungo alla ricerca dell’abito perfetto.

Come organizzare un matrimonio: scegliere l'abito da sposa
Scegliere l’abito da sposa è un momento importante ed emozionante ma meglio iniziare subito, la ricerca potrebbe richiedere tempo

Come scegliere gli addobbi e le bomboniere

Quando si parla di come organizzare un matrimonio, già si immaginano i fiori d’arancio. Gli addobbi floreali, infatti, sono molto importanti perché rendono l’atmosfera del matrimonio più gioiosa.

Prediligendo quelli di stagione, alternati anche a frutti e piante verdi, si rientrerà facilmente nel budget. Basta farsi consigliare dal fioraio, il quale aiuterà anche lo sposo a scegliere il bouquet più adatto al vostro abito.

Ci sono molti trend a cui ispirarsi per gli addobbi e le spose che hanno più tempo potranno risparmiare scegliendo il fai da te e spulciando il web per cercare l’ispirazione.  Una cosa di cui si può fare a meno sono le bomboniere.

Oggetti molto spesso inutili che gli invitati abbandonano in un vecchio cassetto. Si potrebbe optare, ad esempio, per un ricordino con dolci e confetti, magari confezionato in una bella scatola decorata, lo apprezzeranno tutti.

Come organizzare un matrimonio: Scegliere i fiori e gli addobbi
Scegliere i fiori di stagione consente di risparmiare sugli addobbi

Il fotografo e il videomaker

Sarà il fotografo a lasciarti il ricordo del tuo giorno speciale, è importante, quindi, affidarsi ad un professionista che conosca l’importanza dei dettagli e metta la sua esperienza e il suo talento a servizio degli sposi.

La tecnologia, tuttavia, ci viene in aiuto in caso la spesa non rientrasse nel budget. Chiedete ai vostri amici di usare i loro smartphone (o le loro reflex) improvvisandosi fotografi e videomaker e aiutarvi a immortalare i momenti più belli.

Potrebbero saltare fuori inquadrature inaspettate, le foto spontanee sono sempre le più belle. Potrebbe essere divertente anche condividerle sui social con un hashtag personalizzato.

Come organizzare un matrimonio perfetto in sei mesi
Chiedete ai vostri amici improvvisarsi fotografi e videomaker per aiutarvi a immortalare i momenti più belli

Come contenere i costi e i tempi

Anche con i migliori consigli che spiegano come organizzare un matrimonio perfetto, per riuscirci in sei mesi bisogna rinunciare a qualcosa.

Il noleggio di un’auto, ad esempio, ma anche voli di colombe, carrozze, cavalli e spettacoli vari che, oltre ad essere costosi, non sono adatti ad un evento di classe. Infine, come organizzare un matrimonio senza la musica?

Se non avete amici musicisti, meglio creare una playlist con le vostre canzoni più significative oppure optare per gruppi emergenti (da testare rigorosamente prima) che costano meno e possono sfruttare l’evento per farsi un po’ di pubblicità.

Non vi resta che scegliere dove fare la lista nozze o magari chiedere ai vostri invitati di contribuire al viaggio di nozze, festeggiare l’addio al nubilato e rilassarvi per godervi appieno il vostro matrimonio perfetto.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!