Creatinina alta nel sangue o nelle urine: sintomi, cause, rimedi e dieta

La creatinina alta è spesso sintomo di insufficienza renale, acuta o cronica. Le cause sono molteplici e ognuno di esse determinano sintomi specifici. Per portare i valori nella norma bisogna controllare e modificare la dieta; possono essere di aiuto anche piante ed erbe medicinali

Creatinina alta nel sangue o nelle urine: sintomi, cause, rimedi e dieta

Quando le analisi del sangue rivelano la creatinina alta, o ipercreatininemia, è spesso sintomo di insufficienza renale, acuta o cronica. Il suo valore, può essere alto o basso, e può essere misurare attraverso le analisi del sangue (creatinemia) o delle urine (creatininuria delle 24 ore).

Ma cos’è la creatinina? La creatinina è una molecola di scarto generata con il metabolismo muscolare; questa è prodotta dalla creatina, una molecola fondamentale per la produzione di energia nei muscoli. Quando questa viene elaborata si riversata nel sangue per poi essere filtrata dai reni ed eliminata con le urine. Misurarla, vuol dire quindi conoscere le condizioni dei reni.

I livelli elevati della molecola possono indicare danni renali o malattie renali croniche (infezione, un basso flusso sanguigno nei reni, insufficienza cardiaca, malattia dell’arteria o disidratazione), e possono essere dovuti anche all’eccessivo consumo di carne e proteine, come nelle diete proteiche o iperproteiche.

Una dieta proteica può causare la creatinina alta
La creatinina alta può essere conseguenza dell’eccessivo consumo di proteine

I valori di riferimento della creatinina

I valori normali della creatinina nel sangue sono differenti in base al sesso e all’età.

Questi sono compresi tra 0,6 e 1,2 mg/dl nei maschi adulti e da 0,5 a 1,1 mg/dl nelle donne adulte; mentre nei neonati hanno sono di circa 0,2 mg/dl per aumentare con la crescita.

Si parla di valori alti nel sangue quando si superano gli 1,2 mg/dl, mentre nelle urine sono considerati preoccupanti i valori superiori agli 1,8 mg.

Creatinina Alta – Cause

L’aumento del valore della creatinina nel sangue o nelle urine può essere indice di una disfunzione renale; le cause sono tante e differenti tra loro.

Le principali vanno ricercate nell’ipertensione arteriosa e nel diabete. Altre cause sono da ricercare nell’insufficienza renale acuta o cronica, nell’ingrossamento o danno dei vasi renali, nelle infezioni renali, nei calcoli renali, nello scompenso cardiaco, nell’aterosclerosi, , nelle patologie legate all’ostruzione del condotto urinario, nell’ipertiroidismo, nella dermatomiosite, nel Lupus, nella gotta, nell’acromegalia, nella miastenia gravis.

Il valore può aumentare anche come conseguenza di eccessi sportivi, ipertrofia muscolare, traumi o lesioni del muscolo e ustioni.

In alcuni casi, anche le diete a base di proteine possono contribuire ad alzare il valore della creatinina nel sangue.

La creatinina alta può dipendere anche dall’assunzione di farmaci che risultano tossici per i reni, come gli antibiotici, i diuretici, i cortisoni e quelli chemioterapici.

La creatinina alta può manifestarsi nei soggetti affetti da diabete
Anche il diabete può causare l’aumento del valore della creatinina

I sintomi

I sintomi della creatina alta più comuni sono stanchezza, gonfiore ai piedi o alle caviglie, inappetenza e perdita di peso, prurito e disidratazione, crampi muscolari, affaticamento, nausea e vomito, minzione frequente e/o dolorosa, mancanza di respiro, confusione, mal di testa, cambiamento del colore delle urine.

Creatinina alta, cosa fare?

Come abbiamo potuto capire le cause che possono determinare l’aumento del valore della creatina sono molteplici. Il problema non è da sottovalutare ed è consigliabile rivolgersi ad un medico per definire la cura e la terapia adatta per ogni singolo caso. Il medico, infatti, valuterà con la diagnosi, i sintomi e sarà in grado di riconoscere le cause del disturbo.

È quindi fondamentale evitare di stressare il corpo con attività fisiche eccessive per ridurre la formazione della molecola al fine di dare energia al corpo.

Anche la qualità del sonno influisce sulla sua formazione. Durante il sonno, infatti, quasi tutte le funzioni del corpo subiscono un rallentamento, tra questi anche il metabolismo e la conversione della creatina in creatinina.

Chi ha gravi danni ai reni e presenta elevati livelli di creatinina, potrebbe sottoporsi a dialisi al fine di depurare il sangue.

la qualità del sonno influisce sulla variazione dei suoi valori
Dormire bene aiuta a ridurre il valore della molecola

La dieta alimentare

L’alimentazione, in questi casi, è fondamentale, così come bere molta acqua. I cibi da evitare dipendono dalle cause che l’hanno determinata. Poiché i fattori principali dipendono da insufficienza renale, diabete e ipertensione, è bene ridurre o eliminare il consumo di alimenti e le bevande che possono provocare la disidratazione, ovvero quelli che contengano sodio, le proteine (animali e vegetali), gli alimenti ricchi di zuccheri raffinati, i latticini, la frutta secca, zucca e zucchine, gli snack e la caffeina.

I rimedi naturali contro la creatinina alta

Esistono alcune piante ed erbe medicinali che se assunte sotto forma di infusi possono aiutare i reni a eliminare l’eccesso di creatinina. Le più note sono le foglie di ortica e il tarassaco, che hanno proprietà diuretiche, i fiori secchi di camomilla, che aiutano ad alleviare l’eventuale dolore e servono a fare rilassare il corpo.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!