Cerotto contraccettivo: cos’è, il costo ed effetti collaterali

Il cerotto contraccettivo è un metodo efficace quanto la pillola per evitare gravidanze indesiderate. Bisogna seguire e rispettare delle regole d'uso. Il cerotto può essere acquistato in farmacia previa richiesta medica.

Cerotto contraccettivo: cos’è, il costo ed effetti collaterali

Quando si parla di rapporti sessuali e contraccezione, il pensiero va subito alla pillola anticoncezionale, alla spirale e al preservativo. Tra i metodi contraccettivi, però, negli ultimi anni si sta facendo strada anche il cerotto contraccettivo. Efficace quanto la pillola contraccettiva, questo cerotto è utile per prevenire le gravidanze indesiderate. Facile e comodo da usare bisogna però rispettare alcune regole affinché funzioni allo scopo. Fondamentale sarà rispettare i tempi e le modalità d’uso.

Il prodotto si può richiedere in farmacia solo dietro prescrizione medica.

In commercio se ne possono acquistare due tipi: il cerotto Evra e il cerotto Enciela. Il primo è quello che oggi è maggiormente prescritto dai medici.

Sebbene sia un prodotto utile, bisogna valutare prima di utilizzarlo i vantaggi e gli svantaggi. Da non dimenticare sono anche gli effetti collaterali che, come tutti i contraccettivi, possono insorgere.

Scopriamo quindi quali sono le sue caratteristiche, i costi e gli effetti collaterali.

Si può usare a posto del preservativo
E’ un’alternativa al preservativo

Cos’è il cerotto contraccettivo

Il cerotto contraccettivo è un patch di plastica, un quadrato adesivo di piccole dimensioni. Discreto, di color crema, sottile e aderente alla pelle, nei suoi 4 centimetri per lato somministra gli ormoni per via transdermica.

Questo cerotto quadrato è formato da tre strati, sovrapposti uno all’altro. Questi strati contengono ormoni, progesterone ed estrogeni, che sono rilasciati entro le 24 ore in modo costante sulla pelle. Gli ormoni rilasciati entrano in circolo impedendo l’ovulazione e quindi l’annidamento dell’ovulo.

Costi

Il prezzo di questo cerotto si aggira intorno ai 16 euro e si può acquistare in farmacia. Per ritararlo è necessaria la prescrizione medica.

Per evitare gravidanze indesiderate si può usare il cerotto contraccettivo
Il cerotto contraccettivo è efficace per evitare gravidanze indesiderate

Come si usa e come funziona

Il cerotto contraccettivo può essere applicato sull’avambraccio vicino alla spalla, sulla parte superiore del torace, sull’addome e sulle natiche.

È importante che la pelle sia pulita e asciutta, priva di creme e peli. Per far aderire il cerotto non si devono usare adesivi aggiuntivi o bendaggi. Il prodotto non deve essere applicato sul seno, sulla pelle arrossata o dove sono presenti tagli o escoriazioni.

Come la pillola anticoncezionale anche questo cerotto prevede la somministrazione di ormoni per 21 giorni a cui seguono 7 giorni di sospensione. Se è la prima volta che si utilizza, questo cerotto va applicato il primo del ciclo mestraule.

Quando viene tolto un cerotto, questo deve essere immediatamente sostituito con uno nuovo. L’azione può essere fatta in un qualsiasi momento della giornata. Ad ogni sostituzione il cerotto deve essere applicato su una zona diversa della pelle per evitare irritazioni. Al termine di queste settimane si dovrà sospendere il suo uso per una settimana. Durante questa settimana di sospensione si noteranno delle perdite ematiche, simile allo spotting mestruale.

Per le donne che pesano più di 90 chili il dosaggio del cerotto potrebbe essere insufficiente. Per questo motivo bisogna integrare il cerotto con altri sistemi anticoncezionali.

Cosa fare se si stacca o si dimentica

Il cerotto può staccarsi parzialmente o completamente; per questo motivo è utile controllare ogni giorno che sia ben attaccato.

Se il cerotto è staccato, totalmente o parzialmente, l’efficacia del prodotto può ridursi. In questi casi, se non sono ancora trascorse le 24 ore, si può provare a riapplicarlo verificando che aderisca ancora alla pelle o sostituirlo con uno nuovo.

Se invece sono trascorse più di 24 ore o non si è sicure del momento in cui si è staccato, si deve applicare un nuovo cerotto ed iniziare un nuovo ciclo. Inoltre, per evitare rischi, bisogna utilizzare il preservativo durante il rapporto sessuale.

Per acquistarlo serve la richiesta del medico
Si può acquistare in farmacia previa prescrizione medica

Controindicazioni del cerotto contraccettivo

Il cerotto contraccettivo non è adatto a tutte le donne. Questo è sconsigliato, in particolar modo, alle donne di età superiore ai 35 anni o che fumano. È sconsigliato alle donne che soffrono d’ipertensione, di diabete, di problemi circolatori (trombosi ed embolie), irregolarità mestruali, tumori, emicrania e cefalea. Da evitare anche se è in corso una gravidanza o si presume la condizione, durante l’allattamento o se si nota una reazione allergica al farmaco. Non è adatto in caso di patologie renali, cardiache o a carico della cistifellea ed ancora in caso di epilessia e depressione.

Effetti collaterali

L’uso del cerotto contraccettivo può determinare la comparsa di alcuni effetti collaterali. Noti sono rash cutanei, mestruazioni irregolari, sbalzi d’umore e ritenzione idrica. A questi si aggiungono ipertensione, nausea, emicrania, dolori al seno, dolori addominali e mestruali.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!