Trentatreesima settimana di gravidanza

La stanchezza si fa sentire durante la trentatreesima settimana di gravidanza. Il bambino continua il suo sviluppo arrivando alla lunghezza di 43 centimetri. Ecco tutto quello che ci aspetta in questi giorni.

Trentatreesima settimana di gravidanza

Siete giunte a 33 settimane di gravidanza e cominciate ad avvertire una leggera stanchezza. E’ inutile negarlo, non potete fare tutte le cose che facevate prima. Dovete passare un po’ più di tempo a rilassarvi, magari sul divano ascoltando un po’ di musica. Godetevi in pieno ogni momento, cercando di assaporare i movimenti del bambino e ogni sensazione che sentite, perché sarà uno dei periodi più belli della vostra vita.

Prendetevi del tempo per voi, per pensare al parto e per parlare con il bambino, che oramai vi riconosce e sente ogni vostra carezza. Dedicate le prime coccole al pancione cercando di coinvolgere anche il futuro papà in questo magnifico viaggio. E’ importante che anche lui accarezzi la pancia e parli al bambino, per dimostrare l’amore che nutrite per lui.

A 33 settimane di gravidanza è importante concentrasi sui movimenti del bambino e parlare con lui attraverso il pancione
A 33 settimane di gravidanza è importante concentrasi sui movimenti del bambino e parlare con lui attraverso il pancione

33 settimane di gravidanza: cosa accade alla mamma

Il sintomo principale della trentatreesima settimana di gravidanza è la stanchezza, pertanto vi consigliamo di fare qualche sonnellino pomeridiano o di stare sdraiate. E’ bene tenere le gambe più in alto, in modo da alleviare i fastidi circolatori degli arti.  Il bisogno di urinare è quasi impellente, ciò è dovuto anche al cambiamento della posizione del feto. Il nascituro ora si trova più in basso e di conseguenza crea una certa pressione sulla vescica. Come abbiamo notato nel corso della 32° settimana, anche in questa settimana potrebbe comparire qualche infezione o infiammazione intima. Se sentite bruciore o prurito, informate immediatamente il vostro ginecologo, che saprà consigliarvi al meglio cosa fare.

Durante la 33esima settimana di gravidanza il seno inizia a diventare molto più grosso e la pelle intorno ad esso potrebbe essere secca. Se state usando dell’olio di mandorla per il pancione, applicatelo anche sul seno, che diventerà molto morbido. Dai capezzoli potrebbe continuare a fuoriuscire il colostro, che sarà la prima sostanza nutritiva per il neonato. Bisogna dire l’aumento di volume delle mammelle continuerà anche nel corso della 34° settimana di gravidanza.  L’organismo si sta preparando a fornire il latte al bambino, attraverso il rilascio dell’ormone lattogeno placentare.

E' normale sentirsi stanca nel corso della trentatreesima settimana di gravidanza
E’ normale sentirsi stanca nel corso della trentatreesima settimana di gravidanza

Peso forma

A questo punto della gravidanza dovreste aver preso indicativamente 13 chili, calcolando che in queste ultime settimane l’aumento di peso diventa un crescendo. Se il vostro peso in più si discosta di molto da questa cifra, dovete parlarne con il vostro medico. Ci sarà qualcosa che non va nella vostra alimentazione e questo potrebbe causare danni al momento del parto.

Ricordatevi sempre di bere due litri di acqua e di mangiare alimenti sani, evitando l’eccessivo uso di zuccheri e di sale. Se la fame si fa sentire bisogna mangiare frutta e verdura. A metà mattinata o durante la merenda potete optare per uno yogurt e della frutta secca.

Trentatreesima settimana di gravidanza: cosa accade al bambino

A 33 settimane di gravidanza il bambino perfeziona il suo sistema immunitario, che sarà indispensabile per la vita fuori dall’utero materno. Il cervello continua il suo sviluppo. Le ossa del cervello diventano più dense, anche se sono ancora molto soffici. Il sistema respiratorio si perfeziona, ora è in grado di svolgere dei piccoli respiri. I suoi movimenti, così come avevamo notato durante la 32° settimana, si fanno sempre più intensi. I calci si notano a vista d’occhio dal pancione della mamma.

Feto 33 settimane: render 3D
Feto 33 settimane: render 3D

Nel corso di questa settimana il bambino dovrebbe già essere in posizione, ovvero con la testa verso il basso. Non abbiate paura, ci sono bambini che continuano a roteare senza posizionarsi, fino all’ultima settimana. Questo roteare comporterà il rischio di un parto cesareo, perché al momento del parto il bambino potrebbe presentarsi podalico, ovvero con i piedi rivolti verso la vagina. Esistono alcuni esercizi che consentono al bambino di posizionarsi a testa in giù. Parlatene con la vostra ostetrica che, sicuramente, saprà consigliarveli, evitando il fai-da-te che potrebbe rivelarsi molto pericoloso.

Nel corso della trentatreesima settimana di gestazione il peso del bambino è di circa 1800-1900 grammi, come sempre vi è una sottile differenza tra maschietti e femminucce, perché queste ultime pesano sempre di meno. La lunghezza del feto si attesta intorno ai 43 centimetri.

Singhiozzo del feto

Durante la trentatreesima settimana di gravidanza il singhiozzo del feto inizia ad essere molto percettibile, ne avete mai sentito parlare? Il singhiozzo del feto è un movimento ritmico che svolge il bambino, per prepararsi alla vita fuori dall’utero materno.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!