Unghie nere: cause principali e come curarle

Le unghie nere, nei piedi o nelle mani, sono piuttosto frequenti; le cause possono essere di natura non patologica o patologica. I rimedi naturali per curare l'ematoma sull'unghia sono numerosi ma se è attribuita a patologie bisogna rivolgersi al medico per la cura specifica

Unghie nere: cause principali e come curarle

Le unghie nere, nei piedi o nelle mani, sono piuttosto frequenti, sia negli adulti che nei bambini, spesso come conseguenza dell’essersi chiusi le dita nella porta. In realtà le cause possono essere anche di natura patologica.

La patologia dell’unghia nera è conosciuta anche come ematoma subungueale perché si crea un livido fra unghia e il letto ungueale a causa della rottura dei vasi sanguigni. Come conseguenza, l’unghia apparirà scura. In alcuni casi l’ematoma può causare anche la perdita totale dell’unghia.

Spiacevoli da vedere e mostrare, quando l’unghia diventa nera, oltre alla colorazione che assume, come conseguenza della raccolta del sangue fuoriuscito dai vasi sanguigni, provoca dolore, lieve o intenso, nella zona interessata a causa del trauma.

Dopo aver identificato la causa del trauma o dello schiacciamento o stabilito se è indice di una patologia, si potrà valutare se agire con una cura farmacologica o sfruttare i consigli della nonna e i rimedi naturali.

Le unghie nere provocano dolore e il ghiaccio può lenire il dolore
Il ghiaccio è in grado di lenire il dolore in caso di unghie nere

Le cause

Le cause che determinano la colorazione tipica dell’unghia nera possono essere di natura non patologica o patologica.

Tra le cause non patologiche la più frequente è lo schiacciamento dovuto a incidenti, come il chiudersi un dito nella portiera dell’auto o nella porta di casa, colpire involontariamente con un oggetto pesante le dita. Anche le scarpe eccessivamente strette in punta, o troppo larghe o non adatte alla forma del proprio piede può causare l’annerimento delle unghie dei piedi, spesso accompagnato da gonfiore e un forte dolore.

Le unghie nere sono un segno distintivo di molti atleti e sportivi che praticano la corsa a causa della continua ed eccessiva pressione della scarpa sulle punte delle dita.

Le unghie nere sono frequenti nei podisti
Il running è uno sport che causa le unghie nere

Le patologie che causano le unghie nere

Quando la spiegazione dell’ematoma all’unghia non è attribuita allo schiacciamento o all’eccessiva pressione sull’unghia, è probabile che sia un segno riconducibile a patologie più o meno gravi. In questi casi è fondamentale rivolgersi ad un medico.

Tra le cause patologiche troviamo le infezioni fungine, le micosi, le patologie sistematiche, come il diabete, l’ipossia, ovvero la carenza di ossigeno nell’organismo, il tumore ungueale o melanoma ungueale, che si manifesta con una striscia o una macchia scura sull’unghia, la sindrome di Raynaud, che determina un’eccessiva vasocostrizione dei vasi sanguigni periferici e un ridotto apporto di ossigeno ai tessuti e le patologie renali, come i calcoli renali, l’insufficienza renale.

L'ematoma può essere ridotto con i pediluvi
I pediluvi possono fare riassorbire l’ematoma sull’unghia

Come curare le unghie nere

Il trattamento delle unghie nere dipende dalla causa che ha provocato l’ematoma. Queste vanno generalmente tagliate se l’unghia si è strappata o è scheggiata per evitare altre lesioni. Se l’unghia si è completamente staccata, dopo aver disinfettato la parte lesa si può mettere un cerotto. L’unghia ricrescerà lentamente. Nel caso in cui avvenga la caduta dell’unghia, questa ricrescerà in due mesi sulle mani e in 4 mesi sui piedi.

Per disinfettare la parte lesa ed evitare infezioni batteriche o fungine si possono praticare dei pediluvi con acqua, sale, tea tree oil o limone.

Cure naturali in seguito a traumi e schiacciamento

Quando l’unghia nera è causata da traumi si consiglia di applicare del ghiaccio per sgonfiare l’area e ridurre il dolore. Lentamente l’ematoma si riassorbirà. Alcuni suggeriscono di perforare l’unghia per far uscire il sangue, disinfettarla, utilizzare una pomata antibatterica e, infine, mettere del ghiaccio.

L’arnica di montagna è un’erba officinale con forti proprietà antinfiammatorie. La crema a base di arnica va applicata sull’unghia almeno 3 volte al giorno finché l’ematoma si assorbe.

Anche l’aglio, ricco di proprietà antibiotiche ed antibatteriche, può essere applicato sull’unghia nera, dopo averlo schiacciato e posto su una garza. Questa può rimanere sulla parte lesa anche per tutta la giornata e si può ripetere il trattamento fino alla scomparsa dei sintomi.

Fare un maniluvio o un pediluvio dona sollievo e aiuta il riassorbimento dell’ematoma, mentre sollevare l’arto colpito aiuta a rallentare la perdita di sangue dei vasi sanguigni e la formazione del livido sotto l’unghia.

Se le cause sono attribuibili all’uso di scarpe inadatte è necessario cambiarle.

il vivido sull'unghia si riassorbe con l'aglio
L’aglio è un disinfettante naturale che fa riassorbire il livido

Cure delle unghie nere causate da patologie

Nei casi di micosi si procederà con la somministrazione di farmaci antimicotici per via locale, come smalti o creme. In altri casi viene consigliata una cura sistemica, se l’infezione è estesa e grave.

Per tutte le altre patologie associate alla formazione delle unghie nere bisognerà rivolgersi ad un medico per iniziare la cura farmacologica relativa alla patologia.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!