Bigodini flessibili: cosa sono e come si mettono

I bigodini flessibili sono la risposta moderna ai bigodini in voga negli anni '50. Facili da usare donano alla chioma movimento e volume. Scopriamo come si usano, i costi e dove acquistarli

Bigodini flessibili: cosa sono e come si mettono

Le idee per creare acconciature alla moda, pratiche ed eleganti sono tantissime. Specialmente per le amanti dei ricci e delle onde, i metodi per creare onde e movimento sono numerosi. Oltre alla permanente e all’uso di piastre e arricciacapelli, si possono infatti utilizzare i bigodini flessibili. Pratici e facili da adoperare questi bigodini permettono di cambiare look molto velocemente.

Simili ai classici bigodini degli anni Cinquanta, la loro particolarità è che sono morbidi e flessibili. Realizzati in gomma, plastica o silicone sono anche detti bigodini magici. L’appellativo magico è appropriato. Questi si adattano a tutti i tipi di capelli e alle varie lunghezze; il risultato finale è un’ondulazione del tutto naturale. Il volume del riccio dipende dalla dimensione del bigodino. Quelli più grandi permetteranno di ottenere dei ricci più ampi, mentre quelli più piccoli dei ricci più stretti e meno voluminosi. L’effetto finale dipenderà anche dal tempo di messa in posa.

In base al tempo di posa l'ondulazione potrà essere più o meno evidente
per un effetto ondulato il tempo di posa sarà minore

Cosa sono?

I bigodini flessibili sono stati inventati agli inizi del Novecento dal tedesco Karl Nessler, lo stesso inventore della permanente. Quest’anno sono stati riproposti e utilizzati da tanti hair-stylist e sono tornati di moda.

Questi bigodini multicolor sono dei cilindri, di varia grandezza, vuoti al loro interno. Su di essi andranno arrotolate le ciocche dei nostri capelli, così come fossero dei comuni bigodini.

A differenza però dei classici bigodini questi non hanno bisogno di casco durante l’asciugatura, e si adattano a tutte le lunghezze.

Un altro vantaggio del prodotto è che permettono di mantenere la piega più a lungo. A tal fine è importante seguire le istruzioni d’uso.

L'olio per capelli è importante per idratare le punte prima di usare i bigodini flessibili
Prima di arrotolare i bigodini flessibili è importante idratare le punte con un olio

Come mettere i bigodini flessibili

La procedura per arrotolare i vostri capelli sui bigodini flessibili non è complessa. La prima cosa da fare sarà lavare i capelli e applicare sulle punte qualche goccia d’olio idratante, per esempio l’olio di jojoba o l’olio di cocco. In questo modo sarà più semplice districarli e arrotolarli sui tubicini.

A questo punto, tamponate i capelli con un asciugamano per eliminare l’acqua in eccesso. Questi bigodini vanno utilizzati sui capelli umidi ma mai bagnati.

Adesso dividete i vostri capelli in ciocche ed arrotolatele una alla volta sul bigodino. Più ciocche farete più ricci otterrete. Per arrotolarle avvolgete ogni ciocca partendo dalla punta per risalire verso la radice.

Chiudete il bigodino con l’apposita chiusura e ripetete l’operazione con le altre ciocche.

Il tempo di posa dipende dal risultato che volete ottenere. È comunque consigliabile non rimuoverli prima di quattro ore.

Una volta trascorso il tempo di posa, rimuovete i bigodini con cura seguendo il movimento del tubicino. Utilizzate le mani per rendere il riccio naturale ed eliminare l’effetto bambolina. Non usare né pettine, né spazzola.

Fissate l’acconciatura con spray, lacca e prodotti specifici per capelli.

I classici bigodini sono stati sostituiti dai bigodini flessibili
I bigodini flessibili sono la risposta moderna ai classici bigodini

Come usare i bigodini termici in silicone

Oltre alla versione in plastica o gomma esistono anche i bigodini in silicone. Anch’essi flessibili il loro uso è leggermente diverso da quello precedentemente descritto.

I bigodini flessibili termici devono essere riscaldanti prima del loro utilizzo. In questo modo, si otterrà l’effetto riccio, ondulato o mosso sulla ciocca.

A tal fine, prima di utilizzarli, questi dovranno essere immersi nell’acqua e farli bollire per circa 5 minuti.

Dopo averli arrotolati ciocca dopo ciocca, lasciateli in posa dai 5 ai 10 minuti in base all’efeftto desiderato.

Consigli utili

Per arricciare solo le punte, arrotolate i bigodini fino a metà della loro lunghezza. Al fine di ottenere un effetto volumizzante procedete invece ad arrotolare i bigodini fino alla radice.

Per un riccio invidiabile, strepitoso e naturale è consigliabile arrotolare i vostri bigodini prima di andare al letto e lasciarli in posa per tutta la notte.

Non applicare i bigodini flessibili su ciocche ancora bagnate. Dare una lieve asciugatura con l’asciugacapelli.

I bigodini si possono acquistare anche online
E’ possibile acquistarli nei negozi specializzati o nei siti online

Dove comprare i bigodini flessibili e costi

I bigodini flessibili si possono acquistare nei negozi specializzati per parrucchieri ma anche online. Prima di acquistarli, è opportuno verificare sempre che il materiale sia sicuro e certificato dal marchio CE.

Accessibili a tutti, il loro costo è abbastanza contenuto e varia in base alla marca, alla grandezza e al quantitativo presente all’interno di una confezione. Il costo medio varia dai 5 ai 15 euro per una confezione che può contenere dai 12 ai 24 bigodini.

Il prezzo dei bigodini termini in silicone è leggermente più elevato. Il loro costo varia dai 40 ai 60 euro.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!