Semi di girasole: proprietà benefiche, calorie e controindicazioni

I semi di girasole hanno numerose proprietà che fanno bene all'organismo, sebbene molto calorico. Non contiene glutine. Per le sue caratteristiche nutrizionali è adatto alla dieta ed in gravidanza. Viene utilizzato oltre che in cucina nella cosmesi.

Semi di girasole: proprietà benefiche, calorie e controindicazioni

Specialmente negli ultimi anni, le nostre diete alimentari sono state arricchite dall’introduzione di semi naturali dalle numerose proprietà e benefici. Insieme ai semi di chia, stanno riscontrando il piacere e il consenso di uomini e donne anche i semi di girasole.

Questi semi sono i frutti dell’Helianthus annuus, pianta che appartenente alla famiglia delle Astaraceae: il nostro comune girasole. Questi semi possono essere mangiati crudi o tostati ed arricchire di gusto e sapore anche una semplice insalata. Noto è l’impiego del suo olio per le nostre fritture.

È un integratore naturale di cui sono state riconosciute le proprietà benefiche, curative, di prevenzione, nutrizionali, dei suoi nutrienti. Riconosciute sono anche i benefici contro lo stress e l’utilizzo nella cosmesi e nelle cure dimagranti. Questi semi sono infatti ricchi di minerali, vitamine e acidi grassi essenziali.

Questi semi si trovano nel comune girasole
I semi si estraggono dal comune girasole

Valori nutrizionali

I semi di girasole sono calorici; in 100 gr di semi sono contenute meno di 600 kcal.

Cento grammi di semi contengono 4,73 gr di acqua, 20 gr di carboidrati, 51,46 gr di grassi (monosaccaridi 18,53 gr, polinsaturi 23,138 gr, saturi 4,46 gr), 20,78 gr di proteine e 8,6 gr di fibre.

Elevato è anche l’apporto di vitamine (B1, B2, B6, A, D e E) e minerali (magnesio, ferro, cobalto, manganese, zinco e rame). Importanti sono anche gli acidi grassi essenziali presenti nei semi di girasole (acido clorogenico, acido linoleico, acido folico).

Essendo un alimento molto calorico, si consiglia di non mangiare più di 2 cucchiai di semi al giorno, pari a 10 gr.

Donano gusto anche alle insalate
Possono arricchire anche una semplice insalata

Proprietà e benefici

I semi di girasole, come abbiamo anticipato, sono ricchi di nutrienti molto utili all’organismo e non contengono glutine.

Essi aiutano a combattere il colesterolo, grazie alla presenza di acidi grassi, Omega 3 e Omega 6, riducendo il colesterolo cattivo e controllando quello buono. In questo modo, ne trae beneficio anche il cuore. L’assunzione di questi semi, infatti, riduce i rischi di cardiopatie e di problemi cardiocircolatori.
Grazie a questi nutrienti, i semi di girasole sono molto indicati per chi pratica un’attività sportiva. Oltre ad essere energetici, aiutano a mettere massa muscolare.

La presenza di Vitamina B ed E, invece, contribuisce a dare ai semi proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. In questo modo, si contrastano gli effetti dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento delle cellule e si riducono i rischi di infiammazioni (artrite reumatoide, infiammazioni osteoarticolari, ulcere) e previene le malattie respiratori, come l’asma, e le eruzioni cutanee.

Note sono anche le proprietà lassative di questi preziosi semi. Le fibre, così come le proteine e i sali minerali, infatti aiutano il transito intestinale e favoriscono la digestione. Sono indicati quindi a chi soffre di stitichezza o di gastrite.

La presenza di vitamine lo indica un alimento indicato per chi soffre di ipertensione arteriosa

Grazie invece ai minerali che lo costituiscono è utile alle ossa, in caso di mal di testa ed emicranie, riduce lo stress, favorendo il rilassamento e il riposo notturno. È considerato un potente afrodisiaco ed aiuta anche a prevenire il cancro.

Sebbene è un alimento calorico, i semi di girasole aiutano a bruciare i grassi, se assunti con parsimonia.

Benefici per le donne in gravidanza

Grazie alla presenza dei suoi nutrienti e in particolar modo dell’acido folico è un alimento indicato per le donne in gravidanza. I suoi principi vengono assorbiti anche dal feto che ne trova giovamento nel suo sviluppo.

Ci sono 3 varietà di semi di girasole
Esistono tre varietà di semi di girasole

Le varietà dei semi di girasole

Esistono tre varietà di semi di girasole: i bianchi, i neri e gli striati.

Quelli bianchi sono particolarmente ricchi di acidi grassi essenziali, specialmente di Omega 3.  Per questo motivo sono indicati per la prevenzione di arteriosclerosi e contro il diabete ed apprezzati per le proprietà antitumorali e dimagranti.

I semi neri come quelli striati, sono ricchi di minerali e fibre tanto da essere utilizzati per diete dimagranti e per i benefici effetti per il funzionamento dell’intestino.

Nella cosmesi vengono utilizzati i semi di girasole
L’olio di semi di girasole è usato in cosmetica

Utilizzo dei semi di girasole nella cosmetica

I semi di girasole sono impiegati per preparare prodotti per la cura della pelle e dei capelli. Con questi si producono olii per massaggi e lozioni per i capelli.

Controindicazioni

Se non si eccede nelle dosi giornaliere, i semi di girasole non hanno controindicazioni particolari o effetti indesiderati. In alcuni casi, possono manifestarsi allergie o intolleranze.

Devono fare attenzione chi soffre di calcoli renali e diarrea.

I soggetti che soffrono di ipertensione devono preferire i semi non salati.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!