Orecchio tappato: come stappare le orecchie velocemente

Con l'orecchio tappato i suoni risultano ovattati e l’udito è attutito; prima di stabilire qual è il rimedio migliore bisogna conoscere le cause che l'ha scatenato. Se il problema persiste, è importante rivolgersi ad un medico che dopo aver individuato la causa procederà con il prescrivere la terapia più adatta.

Orecchio tappato: come stappare le orecchie velocemente

A tutti, grandi e piccini, almeno una volta nella vita, è capitato di avere un orecchio tappato o entrambe. Il fenomeno è conosciuto anche con il nome di pressione auricolare e può essere causato da varie circostanze. Prima di indicare come stappare le orecchie cerchiamo di identificarne i sintomi e le cause principali.

Quando si ha un orecchio tappato i suoni risultano essere ovattati e l’udito è attutito, per questo la sintomatologia rientra nella sindrome di Ménière (caratterizzata da vertigini, acufeni e ipoacusia) e nell’otosclerosi (malattia degenerativa che determina il calo dell’udito). Alcune persone riferiscono di sentire il battito cardiaco nell’orecchio, la voce che rimbomba e manifestano anche arrossamento, calore e gonfiore e dolore all’orecchio.

Le cause possono essere riscontrate nei cambiamenti di pressione (barotrauma) e di altitudine; lo sa bene chi pratica immersioni subacquee, chi prende l’aereo o chi ama le passeggiate in montagna ad alta quota. Nella maggior parte dei casi si tratta di episodi passeggeri e si risolve semplicemente con la deglutizione o con lo sbadiglio. In altri casi, invece, il sintomo può essere indicativo di patologie più serie.

Tra le altre cause c’è la formazione del tappo di cerume, le infezioni dell’orecchio, il raffreddore, la sinusite o l’otite, i disturbi dell’articolazione della mandibola, la presenza di cellule epiteliali vicino al timpano (colesteatoma), la presenza di acqua all’interno dell’orecchio, l’aver sentito un forte rumore da vicino.

Ed ancora problemi di pressione arteriosa o sbalzi ormonali (specialmente in gravidanza), la crescita ossea nelle orecchie, la presenza di brufoli nell’orecchio, un tumore alla faringe. In caso sia dovuta ad una infezione, il paziente può avere anche i linfonodi del collo ingrossati.

Il fenomeno delle orecchie tappate può colpire anche i bambini
Il fenomeno delle orecchie tappate può colpire anche i bambini

Orecchio tappato: come risolvere il problema

Come nei disturbi in cui le cause sono differenti, anche nel caso di un orecchio tappato la prima cosa da fare è individuarne l’origine per poter agire con la terapia o la soluzione più indicata.

Nel caso di infezioni il medico potrà prescrivere delle terapie farmacologiche. Se il fenomeno è causato dall’influenza si potrà risolvere il problema utilizzando degli appositi decongestionanti orali o spray e con la somministrazione di gocce, per via orale o locale, di un antibiotico.

È possibile acquistare anche delle perette aspiranti studiate proprio per risolvere i casi di orecchie tappate; queste perette sono generalmente utilizzate per i neonati o i bambini, ma possono aiutare ad eliminare anche l’acqua nelle orecchie tappate. L’importante è non inserire la punta della peretta troppo in profondità.

L'orecchio tappato può essere causato dallo sbalzo di pressione e altitudine
L’orecchio tappato può essere causato dallo sbalzo di pressione e altitudine

Orecchio tappato: i trucchi della nonna

Quando, invece, le orecchie tappate sono conseguenza della pressione e dell’altitudine, la soluzione più semplice è sbadigliare frequentemente, deglutire, masticare per esempio una gomma americana, succhiare una caramella, o chiudere contemporaneamente bocca e naso e espirare fortemente.

A chi si domanda come stappare le orecchie a causa dell’acqua, la soluzione più comune utilizzata è agitare l’orecchio, utilizzare un asciugacapelli, piegare e agitare la testa compiendo dei piccoli movimenti ondulatori non troppo violenti.

Anche strofinare un fazzoletto bagnato con dell’alcool dentro all’orecchio tappato può aiutare. L’alcool, infatti, provoca l’evaporazione dell’acqua e allo stesso tempo disinfetta la zona dell’orecchio coinvolta dall’infezione.

Un altro rimedio è mettere due gocce di aceto nell’orecchio e lasciare agire. L’operazione può essere ripetuta ogni due ore finché il sintomo non scompare.

Nel caso di tappo di cerume si può ammorbidire il cerume con degli oli e fare un trattamento a base di acqua e sale. La nonna suggerisce, in questi casi, anche una soluzione a base di acqua tiepida e olio di oliva o di olio per neonati.

Le infusioni di vapore e olii essenziali possono eliminare l'orecchio tappato
Le infusioni di vapore e olii essenziali possono eliminare l’orecchio tappato

Come stappare le orecchie dal catarro

Se le orecchie si tappano a causa del raffreddore, della sinusite o di muco o catarro, possiamo fare delle inalazioni calde di alcuni erbe o piante lasciate in infusione in acqua. Il vapore inalato aiuta a decongestionare le orecchie e il naso. Per questo trattamento, bisogna fare bollire dell’acqua e aggiungete delle gocce di olio di lavanda, di eucalipto e un po’ di sale grosso. In alternativa, anche soffiarsi il naso ripetutamente permette di espellere il muco in eccesso ed alleviare i sintomi della congestione fino a stappare le orecchie.

Proprio per il principio che il vapore può aiutare a eliminare la sensazione dell’orecchio tappato, in molti suggeriscono di accendere un umidificatore a vapore freddo in una stanza e aspettare che l’umidità faccia effetto sull’orecchio.

Se il problema persiste, è importante rivolgersi ad un medico per identificarne la causa e quindi procedere con la terapia più idonea.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!