Bolle in bocca: come curarle con rimedi naturali

Le principali infezioni che causano la formazione di bolle in bocca, simili a brufoli, sono le afte, le cisti mucose, il lichen planus orale e le papille infiammate. In genere guariscono da sole ma ci sono dei rimedi naturali che, oltre a disinfettare e cicatrizzare le zone colpite, velocizzano la guarigione.

Bolle in bocca: come curarle con rimedi naturali

Quando parliamo di infezioni più frequenti all’interno del cavo orale, non dobbiamo pensare solo alle carie dentali. La bocca, infatti, a causa dei numerosi batteri che vivono al suo interno, è soggetta a diverse infezioni. Queste si possono manifestare in maniera diversa ed essere anche molto dolorose. Un esempio sono la comparsa di bolle in bocca.

Le principali infezioni che causano la formazione di bolle in bocca, simili a brufoli, sono le afte, le cisti mucose, il lichen planus orale e le papille infiammate. Queste infezioni, hanno origine differente e, in genere, guariscono da sole.

Le cause possono essere differenti. Incidono, per esempio, i cambiamenti ormonali, il ciclo mestruale, l’alimentazione scorretta e le allergie alimentari. Anche lo stress e le micro-lesioni sulla parte interna delle guance può determinare la comparsa di queste fastidiose bolle bianche.

Cerchiamo dunque di capire quali sono le infezioni più frequenti e come curarle anche facendo affidamento sui rimedi naturali.

Tra le bolle in bocca ci sono le afte
Le afte sono un esempio di infezione che genera le bolle in bocca

Bolle in bocca: focus sulle infezioni

Le afte sono ulcere che, di solito, compaiono alla base delle gengive, sulla lingua, sul palato, nella parte interna delle labbra e sulle guance. Inizialmente sono di color rosso, molto dolorose poi, si trasformano in ulcere aperte dal colore giallo o bianco.

Anche le cisti mucose si manifestano solitamente nella parte interna delle labbra. Queste si presentano come bolle indolore piene di liquido. Possono essere causate, per esempio, da lesioni provocate dall’applicazione di piercing sul labbro e nella bocca. Anche in questo caso, solitamente guariscono da sole ma, talvolta, può essere necessario agire chirurgicamente.

Il lichen planus orale colpisce le mucose della bocca. Si manifesta con la comparsa di bolle bianche o striature ai lati della lingua e nella parte interna delle guance. In queste zone si possono formare anche ulcere e ferite aperte. Le cause che determinano questa infezione sono più importanti e gravi. Tra queste le malattie del fegato, l’epatite C, le reazione allergiche ad alcuni farmaci e vaccini.

Le bolle trasparenti in bocca possono essere causate anche dalle papille infiammate. Questa è una reazione provocata principalmente dal mordersi accidentalmente la lingua. Altre cause possono essere le ustioni provocate dal cibo troppo caldo.

Le cause delle bolle in bocca sono diverse; possono essere dolorose
Le cause delle bolle in bocca sono diverse; possono essere dolorose

Come curare le bolle in bocca

Solitamente le infezioni che determinato la comparsa delle bolle in bocca guarisce da sole in pochi giorni.

In alcuni casi, però, può essere necessario assumere dei farmaci corticosteroidi, antinfiammatori e antibatterici o vitamina A. Sarà il medico a valutare il singolo caso. L’uso di un collutorio delicato può essere indicato.

È fondamentale evitare alcolici, frutta e cibi secchi, salati e piccanti e mantenere una corretta igiene orale.

Il bicarbonato di sodio è un rimedio naturale per combattere le bolle in bocca
Il bicarbonato di sodio è un rimedio naturale per combattere le bolle in bocca

Rimedi naturali

La natura ci viene in aiuto anche in queste circostanze. I consigli della nonna, ancora una volta, risultano preziosi.

La propoli è un disinfettante antisettico naturale utile per eliminare l’infezione, così come il gel di aloe vera.

Possiamo anche provare a sciacquare la bocca preparando un collutorio a base di acqua, sale e bicarbonato. Per prepararlo, occorre mezzo bicchiere di acqua, un cucchiaio di sale e uno di bicarbonato di sodio. Al composto bisogna aggiungere qualche goccia di acqua ossigenata. Dopo aver mescolato la soluzione si possono fare degli sciacqui da ripetere almeno 4 volte al giorno.

Quando le bolle in bocca procurano bruciore possiamo utilizzare una soluzione salina a base di acqua e sale. In alternativa, possiamo mettere direttamente del sale sulle ulcere.

Il ghiaccio è un antidolorifico naturale valido non solo per le infiammazioni muscolari e tendinei ma anche in questi casi. Oltre a ridurre l’infiammazione, addormenta la zona in cui si percepisce il dolore. Per evitare scottature da ghiaccio, non bisogna dimenticare di avvolgere il cubetto in un panno pulito. Dopo averlo poggiato sulla bolla, lo si lascia agire per pochi minuti.

Anche il è un rimedio naturale che accelera la guarigione e attenua il dolore. Possiamo anche strofinare dell’aglio sulla parte interessata per pochi secondi.

Altri rimedi naturali per disinfettare, curare e alleviare il dolore sono la liquirizia, il limone, l’echinacea, l’astragalo, la mirra, l’olio di oliva e l’uva.

Può rivelarsi utile l’assunzione di alimenti ed integratori alimentari capaci di aumentare il sistema immunitario. Tra questi, in particolare, le vitamine B12, C, D e l’acido folico) e gli alimenti ricchi di ferro, zinco e probiotici.

Poiché lo stress è una delle cause che determinano l’abitudine di mordersi e ferirsi l’interno della bocca è utile eliminare o ridurre tutti i fattori di stress.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!