Crop top: cos’è, come indossarlo e a chi sta bene

Ideale per sfoggiare un look fresco e giovanile nella stagione estiva, il crop top ha delle caratteristiche particolari che devono essere conosciute per indossarlo al meglio e non passare inosservate.

Crop top: cos’è, come indossarlo e a chi sta bene

Ideale per tutte le stagioni, ma perfetto per i mesi caldi, il crop top è un must have che non può mancare tra i capi d’abbigliamento di tendenza. Per essere certe di ottenere il migliore risultato è comunque consigliabile saperlo indossare (avere una figura adatta) ed essere in grado di abbinarlo in maniera adeguata.

Nasce come una maglietta corta che lascia scoperta una piccola parte dell’addome e non necessariamente l’ombelico. La sua conformazione è estremamente variabile in quanto può essere morbido, fasciante oppure aderente, con le spalle scoperte o fornito di bretelle, avere la manica al gomito o più spesso corta.

In ogni caso si tratta di un accessorio di tendenza che, se abbinato nella giusta maniera, può veramente rendere unico il proprio outfit. Grazie alla sua estrema versatilità, il crop top fa parte di look semplici e casual, come di un abbigliamento maggiormente ricercato ed elegante, a patto che i tessuti siano di ottima scelta.

Infatti la confezione di questi indumenti riveste un ruolo di particolare rilevanza in quanto i modelli sono piuttosto contenuti ed è il materiale costitutivo a fare la differenza.

Disponibile in diversi colori. A fare la differenza sono i materiali.
Disponibile in diversi colori. A fare la differenza sono i materiali.

Come indossare il crop top

Per indossare perfettamente il crop top è sempre meglio accostarvi un paio di pantaloni a vita alta, oppure una gonna, magari in stile vintage, lunga al polpaccio e con una fantasia non troppo vistosa. Come regola generale è sempre consigliabile focalizzare l’attenzione degli abbinamenti sul crop top, che deve rappresentare comunque il punto di forza dell’intero outfit.

Da evitare assolutamente gli indumenti a vita bassa che contribuiscono a mettere in risalto anche i minimi difetti per la presenza di un’esagerata estensione di pelle nuda.

Un abbinamento ottimale è anche quello con una salopette, preferibilmente di jeans, che consente di realizzare un raffinato effetto “vedo-non-vedo”, adattissimo per le giovanissime.

In estate il crop top può essere indossato senza problemi con un paio di bermuda corti e aderenti (tipo shorts), ma ancor meglio con modelli forniti di ampie tasche, magari in tessuto mimetico, dall’inconfondibile foggia militare.

Anche se portato su abbondanti pantaloni da odalisca, in morbida viscosa, il crop top può essere estremamente elegante, soprattutto facendo attenzione alle sfumature cromatiche, che non dovrebbero mai essere contrastanti. Chi predilige i leggings può indossarli con un crop top dalle linee morbide, per attenuare l‘effetto skinny dei pantaloni, e per seguire uno stile classico senza tempo.

Sta bene soprattutto alle donne con fisico a "pera"
Sta bene soprattutto alle donne con fisico a “pera”

Anche se si tratta di un indumento decisamente di tendenza, il crop top sta molto bene come sotto giacca, in particolare se presenta un modello accollato e aderente in maniera equilibrata.

A chi sta bene

Il presupposto fondamentale per indossare bene questo accessorio è quello di scegliere il modello più adeguato alla propria conformazione del corpo, tenendo conto del fatto che una parte rimane scoperta.

I modelli più aderenti sono consigliati per chi possiede una vita stretta con fianchi armoniosi e con poco seno; si tratta della così detta conformazione “a pera” in cui è necessario focalizzare l’attenzione sul punto vita.

Per smorzare l’effetto “nude” di questo capo è possibile indossare sopra una pratica camicia oversize, da lasciare slacciata, per consentire la visione del top sottostante senza mettere troppo in evidenza i chili di troppo.

Da evitare i maglioni chiusi che impediscono la visione del top, mentre sono perfetti i cardigan, da lasciare rigorosamente aperti. Bisogna sempre e comunque equilibrare adeguatamente sia forme che dimensioni, per evitare che l’effetto “nude” si trasformi in una poco elegante mise esageratamente svestita.

Chi non riesce a fare a meno dei jeans, deve sceglierli a vita alta per limitare al minimo la zona di addome scoperta, che può essere rivestita da una felpa oversize da portare slacciata.

Se non si vuole rinunciare alla gonna, niente di meglio che indossare il crop top sopra a una sottana plissé a vita alta, ideale per chi non ha i fianchi troppo pronunciati ed è alla ricerca di un look raffinato ma non troppo pretenzioso.

L'ideale è indossare questa maglietta con un jeans a vita alta.
L’ideale è indossare questa maglietta con un jeans a vita alta.

A chi non sta bene il crop top

Ovviamente questo capo non è per nulla adatto a chi ha qualche chilo di troppo, soprattutto se localizzato a livello di stomaco e fianchi, dato che verrebbero evidenziati dalla striscia di pelle scoperta.

Le donne che invece sono dotate di un seno prosperoso possono ugualmente indossare un crop top a patto che la sua scollatura non sia eccessiva e che la zona di addome scoperto non arrivi a limitare a una striscia di tessuto l’intera maglietta.

Chi ha un fisico “a mela” con evidenti rotondità di fianchi e natiche, dovrebbe optare per una versione edulcorata di crop top, scegliendo un modello morbido e sufficientemente lungo, in grado di nascondere almeno in parte le rotondità.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!