Zenzero in gravidanza: proprietà benefiche ed effetti collaterali

Zenzero in gravidanza: si o no? Quali sono i benefici di questo ingrediente naturale per le donne incinte? Vediamo insieme come assumerlo e gli eventuali effetti collaterali e rischi

Zenzero in gravidanza: proprietà benefiche ed effetti collaterali

Lo zenzero in gravidanza fa male? Questa è una domanda che molte gestanti si pongono, soprattutto quelle che non riescono a rinunciare a questo ingrediente “miracoloso”. Lo zenzero fa bene alla salute, se viene assunto regolarmente e questo lo sanno bene tutte le donne che al pomeriggio o alla sera, non rinunciano mai alla classica tisana zenzero e limone.

Lo zenzero in gravidanza può avere diversi benefici, perché aiuta ad alleviare la fastidiosa sensazione di nausea mattutina e i problemi legati all’irregolarità intestinale, quindi se amate questa pianta e siete incinta, non preoccupatevi, potete continuare ad utilizzarla nelle vostre ricette quotidiane.

Lo zenzero in gravidanza si può assumere, ma con moderazione
Lo zenzero in gravidanza si può assumere, ma con moderazione

Cos’è lo zenzero

Lo zenzero è una pianta che proviene dall’Oriente, soprattutto dall’Asia e viene consumata in tutto il mondo sotto forma di radice, chiamata scientificamente Zingiber officinale Roscoe. Questo bulbo, simile alla patata, si può acquistare in supermercato o presso i fruttivendoli e si consuma grattugiato o tagliato a fette molto sottili.

Il suo sapore è molto particolare, perché offre un retrogusto leggermente piccante, ma può essere abbinato ad ogni piatto, sia dolce che salato. Molti usano lo zenzero per preparare delle tisane, facendo bollire l’acqua per mettere in infusione delle fette sottili del bulbo, lasciandole riposare per qualche minuto e  aggiungendo il succo di limone.

Ma lo zenzero ha anche altri utilizzi in cucina, perché viene spesso grattugiato ed aggiunto alla carne, in fase di preparazione, oppure viene aggiunto ai frullati, poiché è un alimento che sta bene con tutto.

Lo zenzero in gravidanza fa bene, soprattutto sotto forma di tisana da bere una volta al giorno
Lo zenzero in gravidanza fa bene, soprattutto sotto forma di tisana da bere una volta al giorno

Benefici dello zenzero in gravidanza

L’assunzione di zenzero in gravidanza, però, non è affatto una novità, perché in Oriente, questa spezia veniva già data alle donne incinta, perché riusciva a placare la nausea, i fastidi addominali, il bruciore di stomaco ed eventuali infiammazioni. Ancora oggi la situazione non è mutata, poiché i benefici dello zenzero sono tantissimi anche per curare i malanni di stagione.

Le gestanti, infatti, in questi nove mesi, non possono assumere alcun medicinale; lo zenzero, invece, è un valido alleato contro raffreddore ed influenza, perché funziona come un antinfiammatorio naturale, grazie alle sue proprietà antibatteriche, soprattutto se viene assunto sotto forma di bevanda calda, dolcificata  leggermente con del miele, per evitare lo zucchero.

Aggiungere ai piatti un po’ di zenzero durante la gravidanza è utile anche per combattere eventuali stati dolorifici, come improvvise fitte che possono colpire gli arti o l’addome, perché questa radice contiene proprietà benefiche, in grado di alleviare il dolore, senza dover ricorrere a farmaci, in questo periodo così particolare, ma assumendo solo una tisana a base di zenzero, preferibilmente la sera prima di andare a dormire.

Una tisana zenzero, miele e limone al giorno è consentita
Una tisana zenzero, miele e limone al giorno è consentita

Controindicazioni

Per ogni cosa vale il principio del “non esagerare”. Una donna non in stato interessante, può arrivare a consumare anche diverse tisane di zenzero al giorno, perché aiuta molto a perdere peso, grazie alle sue proprietà drenanti. Quando invece si è incita bisogna cercare di rallentare un po’ tutto, compreso il consumo di zenzero. Una tisana ogni tanto fa bene, ma l’esagerazione no, perché all’interno di questa sostanza è contenuta una molecola di gingerolo che, se viene assunta in quantità elevate, può creare problemi genetici al feto.

Zenzero in gravidanza: si o no?

L’Agenzia Italiana del Farmaco e il Ministero della Salute, inoltre, consigliano di non consumare lo zenzero in gravidanza, mentre l’inglese National Institute of Health and Care Excellence suggerisce di bere una o due tisane al giorno a base di zenzero, per tale ragione, vi consigliamo di informare sempre il vostro medico.

Cosa fare quindi? Come abbiamo sempre consigliato, tutte le cose vanno consumate in giusta misura, se non possiamo farne a meno, cerchiamo di non superare la dose consigliata di 2 grammi quotidiani, anche perché tra gli effetti collaterali, se si supera la dose, ci potrebbero essere problemi digestivi e flatulenza.

Per quanto riguarda il dolcificante, da abbinare alle tisane, vi consigliamo di utilizzare il miele, che è ricco di proprietà e non fa male come lo zucchero.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!