Pubalgia in gravidanza: sintomi, rimedi naturali ed esercizi

La pubalgia in gravidanza è molto frequente. I fattori che la determinano sono diversi e riconducibili ai cambiamenti naturali nel corpo della donna o a fattori esterni. Il dolore si avverte nel basso ventre e può essere molto fastidioso. I rimedi contro il dolore non mancano

Pubalgia in gravidanza: sintomi, rimedi naturali ed esercizi

La pubalgia è un dolore che viene avvertito nel basso ventre, più precisamente nel pube, ovvero quella regione genitale femminile conosciuta anche come Monte di Venere. Come il bisogno di urinare spesso, la pubalgia in gravidanza è molto frequente, specialmente negli ultimi mesi, ed è accentuato dal peso del feto nel pancione che preme sulla zona pelvica. Il sintomo scompare dopo il parto.

È stato dimostrato che la percentuale delle donne in gravidanza che lamentano questo sintomo è molto alta; si calcola, infatti, che 5 donne su 10 soffrono di pubalgia.

Il fenomeno consiste in un’infiammazione dei muscoli e dei tendini che si intersecano sulle articolazioni del bacino.  All’inizio, il dolore pelvico si manifesta come un fastidio che può andare ad intensificarsi con il tempo.

Come conseguenza, il dolore può rendere fastidioso dedicarsi o svolgere anche le attività quotidiane più semplici, come camminare o rilassarsi nel letto nella posizione più comoda.

Il dolore dovuto alla pubalgia in gravidanza può essere avvertito anche alla zona lombare
La pubalgia in gravidanza può causare dolore anche alla zona lombare

I sintomi principali della pubalgia

I sintomi principali della pubalgia in gravidanza sono dolori sordi e intensi nella zona del pube e dell’inguine che si possono anche estendere nell’interno della coscia e alla zona lombare della schiena.

Una donna incinta avverte dolore soprattutto quando cammina, fa le scale, quando sta seduta per molto tempo o se resta in piedi in una posizione non corretta e scomoda.

Il dolore può rendere difficoltoso azioni comuni e quotidiane, specialmente quando ci si veste, quando si sale o scende dalla macchina o quando si cerca di girarsi di fianco a letto.

esistono dei cuscini specifici che aiutano a riposare con la pubalgia
Con al pubalgia bisogna riposare appoggiando le gambe su un cuscino

Cause

Come sappiamo, con la gravidanza il corpo della donna subisce tanti cambiamenti nel corso della gestazione già dalle prime settimane. Su questi cambiamenti, anche fisici, incidono anche fattori ormonali.

Le alterazioni ormonali ma soprattutto quelle posturali e la crescita del feto possono causare il dolore pelvico. Esiste, infatti, un ormone, la relaxina, che ha la funzione di rilassare i tessuti e preparare il bacino della donna al parto.

Il peso del feto, così come la sua posizione, comprime l’addome e determina la pressione su quei muscoli e tendini che tendono a distendersi aumentando la parete addominale. Come conseguenza, la futura mamma avvertirà dolore nella zona del basso addome.

Sul fenomeno può influire anche la postura della donna assunta quando cammina o è seduta. Altre cause possono essere ricercate nei fattori genetici.

La ginnastica fa bene quando si soffre di pubalgia in gravidanza
La pubalgia in gravidanza può essere prevenuta con la ginnastica

I rimedi per la pubalgia in gravidanza

Il dolore può essere alleviato con rimedi farmacologici, prescritti dal proprio medico, ma anche con rimedi naturali. Le donne in gravidanza non dovrebbero trascurare l’importanza della prevenzione per limitare o evitare di lamentare un dolore insopportabile alla zona pelvica. Sono stati studiati, inoltre, degli esercizi specifici che se eseguiti regolarmente aiutano a mantenere elastica la zona interessata.

Rimedi farmacologici

Quando il dolore è intenso il medico potrà prescrivere degli antidolorifici o antinfiammatori e suggerire l’utilizzo di presidi medici, come stampelle, collant o guaine per sostenere la zona pubica. Se, invece, il dolore è lieve, moderato e sopportabile sarà meglio evitare l’uso di farmaci perché gli antidolorifici possono essere controindicati in caso di gravidanza.

Lo yoga è indicato in gravidanza
Fare yoga può essere d’aiuto in gravidanza

Rimedi naturali per la pubalgia in gravidanza

I bagni caldi e gli impacchi si rivelano rimedi molto efficaci, così come fare dei piccoli massaggi con cubetti di ghiaccio sulla zona del dolore ricordando però di non mettere a diretto contatto pelle e ghiaccio.

Altri rimedi possono essere trovati nell’agopuntura, nella riflessologia plantare e nell’osteopatia.

Gli esercizi per il dolore pelvico

La ginnastica fa molto bene alla futura mamma e al bambino che porta in grembo.

L’attività sportiva deve essere eseguita con moderazione e quelle in acqua possono essere la soluzione più indicata perché aiutano la mobilizzazione delle articolazioni dell’anca e il rilassamento della muscolatura pelvica.

Anche gli esercizi di fisioterapia, lo stretching e lo yoga possono contribuire ad alleviare il dolore.

Il dolore pelvico in gravidanza può essere prevenuto con la ginnastica in acqua
Anche la ginnastica in acqua è consigliata per prevenire il dolore pelvico

Prevenzione

Per evitare la pubalgia in gravidanza occorre evitare di sollevare pesi, fare scale frequentemente o restare in piedi per lungo tempo, limitare l’attività fisica, non sollevare pesi, indossare scarpe con tacco ed accavallare le gambe.

Bisogna invece riposare di più, mettere un cuscino tra le gambe quando si riposa distese su un fianco o sotto la schiena quando ci si trova a pancia in su, tenere il peso sotto controllo, indossare abiti comodi e vestirsi da sedute facendosi aiutare quando è necessario, all’occorrenza indossare una guaina e collant specifici.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!