Metodo Billings per rimanere incinta: come funziona e consigli utili

Il Metodo Billings permette alle donne di monitorare i giorni di fertilità. E' utile quando si vuole programmare o evitare una gravidanza ma è piuttosto impegnativo. Questo consiste nell’osservazione ed interpretazione del muco prodotto dalla cervice

Metodo Billings per rimanere incinta: come funziona e consigli utili

Quando si vuole programmare una gravidanza è importante conoscere e riuscire a fare il calcolo dei giorni fertili. Il Metodo Billings (MOB), noto anche come metodo dell’ovulazione o metodo del muco, è un sistema naturale che permette alle donne di monitorare i giorni di fertilità.

Utile quando si desidera avere un bambino, il metodo, permette, altresì, di evitare gravidanze indesiderate. L’attendibilità del metodo, come sistema contraccettivo, è alta ma comunque inferiore a quella di altri sistemi.

Questo metodo fu ideato da un medico australiano, il dottor John Billings, e si basa sull’osservazione del muco della cervice.

Il muco cervicale, infatti, cambia consistenza e colore nei vari giorni che precedono e seguono il ciclo mestruale. La sua osservazione, quindi, permette di riconoscere il periodo fertile, non fertile e di massima fertilità. I risultati del test saranno poi riportati su una tabella.

Vediamo dunque come funziona e si esegue il test al fine di riconoscere i giorni fertili.

Il periodo di massima fertilità si può conoscere con il metodo Billings
Il metodo Billings permette di conoscere il periodo fertile e programmare o evitare una gravidanza

Cos’è e come funziona il Metodo Billings

Il Metodo Billings consiste nell’osservazione ed interpretazione del muco prodotto dalla cervice.

Ogni donna sa che nell’arco di ogni ciclo mestruale la consistenza e l’aspetto del muco vaginale cambia.

Per riconoscere il periodo fertile, ogni donna deve osservare il suo muco cervicale e riportare il risultato su una tabella specifica. In questo modo, sarà possibile riconoscere ogni mese quando avviene l’ovulazione e di conseguenza i giorni fertili.

È fondamentale, affinché il metodo sia efficace, che ogni donna conosca il suo corpo e sia in grado di identificare ed interpretare i suoi segnali.

La tecnica consiste nel mettere un po’ di muco tra il pollice e l’indice della mano. Allontanando le dita una dall’altra, sarà possibile verificare la colorazione e la densità del muco.

Per avere una maggiore certezza e consapevolezza del proprio periodo fertile è consigliabile riportare quanto osservato su una tabella. Sulla tabella andranno riportati consistenza, colore e quantità di muco. L’osservazione dovrà avvenire almeno per 5 cicli mestruali o comunque finché non si ha certezza della sua periodicità.

Il metodo Billings consiste nell'osservare il muco cervicale e annotare i cambiamenti del muco
Affinché il metodo Billings sia utile è consigliabile annotare i cambiamenti del muco cervicale

Riconoscere i cambiamenti del muco cervicale

Il corpo della donna subisce dei cambiamenti fisiologici durante tutto il periodo del ciclo mestruale e nelle fasi che lo precedono e seguono. Nel corso dei giorni il muco cambia aspetto.

Dopo le mestruazioni, quando inizia il ciclo, la cervice è chiusa, l’area della vagina appare asciutta e il muco è invisibile e denso. Siamo nel periodo non fertile.

In prossimità dei giorni dell’ovulazione, il muco cambia aspetto e caratteristiche per effetto degli ormoni. Questo inizia ad essere elastico, ha la consistenza e l’aspetto dell’albume di un uovo ed aumenta di quantità. È adesso visibile e percepibile, tanto da dare alla donna l’impressione di essere bagnata.

Nel periodo dell’ovulazione, invece, il muco continua ad aumentare e le perdite sono sempre più fluide ed acquose. Siamo nel periodo di massima fertilità. È il momento ideale per avere rapporti sessuali con il partner finalizzati al concepimento. La fertilità della donna dura fino a 3 giorni dopo la scomparsa del muco cervicale.

Dopo l’ovulazione, il valore degli ormoni ed estrogeni si abbassa; come conseguenza, la quantità di muco inizierà a scendere rapidamente e a cambiare consistenza. Il muco diventerà prima denso ed appiccicoso per poi essere impercettibile.

Ci sono casi in cui il risultato del metodo Billings può essere falsato
Il metodo Billings può essere falsato in alcuni casi e condizioni

Metodo Billings: alcuni consigli

Se è intenzione della coppia o della donna utilizzare il Metodo Billings per identificare i giorni fertili bisogna tenere a mente alcune cose.

Il metodo richiede impegno da parte della coppia e della donna per controllare periodicamente il muco. Al fine di evitare equivoci, è consigliabile per la donna evitare di avere rapporti sessuali per almeno qualche giorno.

L’aspetto del muco cervicale può cambiare se sono presenti eventuali infezioni o alcuni disturbi di carattere ginecologico.

Inoltre, sul risultato possono influire anche l’assunzione di alcuni farmaci, il sottoporsi a lavande vaginali, le anomalie sul ciclo mestruale, lo stress. Anche l’uso di ovuli vaginali, spermicidi e lubrificanti può alterare lo stato del muco e falsare il test.

Eventuali tracce di sperma, inoltre, possono fare confondere i giorni fertili con il periodo non fertile.

Se il metodo è utilizzato ai fini della contraccezione, bisogna tenere a mente che questo non è indicato per i rapporti occasionali. Inoltre, il periodo non fertile non protegge la donna dalle malattie sessualmente trasmissibili.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!