Diarrea in gravidanza: cosa fare e cosa mangiare per curarla

La diarrea in gravidanza è un disturbo molte comune ma che, in genere, non arreca danno al feto se si cura nel modo giusto, facendo attenzione all'alimentazione e all'idratazione. Scopriamo qual è la dieta indicata con la diarrea

Diarrea in gravidanza: cosa fare e cosa mangiare per curarla

La diarrea in gravidanza è un disturbo molte comune, che si verifica soprattutto nel primo trimestre di gestazione, insieme alla stitichezza e ai crampi addominali.

Le cause della dissenteria in gravidanza sono da attribuire in particolar modo agli ormoni: il progesterone si alza e gli estrogeni scendono causando, insieme alla nausea, episodi di cattiva digestione o congestione intestinale. Anche l’emotività e le paure della futura mamma, possono giocare un ruolo fondamentale nella manifestazione del sintomo. Altre cause vanno ricercate nell’assunzione di alcuni alimenti o come conseguenza di infezioni virali.

Se invece la gravidanza è in una fase più avanzata, è possibile che la diarrea sia conseguenza della pressione dell’utero sulla cavità addominale e sull’intestino.

La diarrea desta nella futura mamma timori per il bambino che porta in grembo. L’intervento del proprio medico, oltre a tranquillizzarla, potrà aiutare e bloccare questo sgradito sintomo suggerendo anche l’alimentazione più adatta per risolvere i problemi intestinali.

I rischi della diarrea in gravidanza sono rari
La diarrea in gravidanza non è pericolosa ma è sempre meglio informare il medico

Cosa fare in caso di diarrea in gravidanza

La prima cosa da fare quando si manifesta la diarrea in gravidanza è controllare quante volte nell’arco della giornata si verifica l’evento. Spesso questo sintomo è associato a dolore addominale, gonfiore, nausea.

Se si hanno più di 3 scariche di diarrea al giorno bisognerà rivolgersi al proprio medico e informarlo, specialmente se alla diarrea si associano altri sintomi. Tra questi, la presenza di feci scure o con presenza di sangue, febbre alta, secchezza della bocca e degli occhi, rara minzione, svenimento, affaticamento, stordimento e bisogno di dormire frequentemente.

Inoltre, non bisogna assumere alcun tipo di farmaco, a meno che non sia stato prescritto dal medico curante o dal ginecologo.

Fondamentale è anche il riposo per rilassarsi e ridurre lo stress causato dalle scariche di diarrea.

La diarrea può nuocere al feto?

La diarrea non è pericolosa per il feto, ma non bisogna trascurarla. Durante la gravidanza, infatti, il feto, oltre ad assimilare i nutrienti dalla futura mamma, ha bisogno anche dei liquidi. Per questo motivo è importante bere per reidratare l’organismo ed “alimentare” il liquido amniotico.

Inoltre la diarrea in questi casi può, anche se è un fenomeno molto raro, essere riconducibile a infezioni molto gravi. Tra queste la salmonella, la gastroenterite batterica, le infezioni batteriche come la listeria e l’epatite B.

Tra i cibi da consumare con la diarrea c'è la banana
La banana ha un forte potere astringente sull’intestino

Cosa mangiare con la diarrea in gravidanza

Come in tutti i casi di diarrea, anche in gravidanza, potrà essere d’aiuto mangiare “in bianco”, al fine di ridurre e regolarizzare le evacuazioni. Bisogna seguire un regime alimentare leggero e sano, con cibi freschi, poveri di grassi e privi di conservanti.

Tra i principali alimenti consigliati quando si soffre di diarrea in gravidanza, troviamo il riso in bianco condito con un filo d’olio, il semolino, il pane ben tostato (eliminando la mollica), i cracker, le fette biscottate, la carne bianca cotta ai ferri, alla piastra o al vapore, il pesce cotto ai ferri, alla piastra o al vapore, le patate lesse, le carote lesse, i finocchi, le bietole e le zucchine, le mele e le banane. Questi alimenti, infatti, rendono più solide le feci.

Potrebbe essere d’aiuto anche mangiare alcuni formaggi, ricchi di fermenti lattici, come il parmigiano ad alta stagionatura, lo yogurt e il kefir.

I fermenti lattici vivi, infatti, sono capaci di giungere sino all’intestino e attaccarsi alle cellule intestinali della mucosa. In questo modo viene rinforzata l’attività e la flora batterica, che in queste particolari situazioni potrebbe essere alterata.

Con la diarrea in gravidanza non si devono mangiare cibi piccanti
Bisogna evitare i cibi piccanti in caso di diarrea in gravidanza

Cosa non mangiare

Da evitare sono i cibi ricchi di grassi, la carne, i ragù, le fritture, i legumi, il burro, i formaggi spalmabili e fermentati, le salse, come il pesto e la maionese, tutti quegli alimenti ricchi di fibre perché possono stimolare i movimenti intestinali, la frutta e i succhi di frutta, le bevande gassate, gli alcolici, il caffè, la frutta secca, gli zuccheri (caramelle, gelato), le spezie e il peperoncino piccante e i cibi confezionati.

Diarrea rimedi naturali

Oltre a bere molta acqua, per favorire la reidratazione, in caso di diarrea in gravidanza si possono sorseggiare anche alcune tisane e infusi. Le tisane più efficaci sono quelle a base di radici o foglie di lampone e more, di menta peperita, di foglie di primula, carrubo e amamelide o la camomilla.

Si può inoltre sorseggiare del tè leggero al limone, il succo di mirtillo, la camomilla, la spremuta di limone o arancia.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!