Dispareunia: cos’è, cause principali, cure e rimedi

La dispareunia è il dolore che un soggetto accusa nell'area pelvica o vaginale durante l'attività sessuale: ecco i sintomi, le cause e i rimedi.

Dispareunia: cos’è, cause principali, cure e rimedi

Con il termine dispareunia ci si riferisce ad una sensazione dolorosa provata da un soggetto nella zona dei genitali, durante o dopo l’attività sessuale. Nel 40% dei casi è stato rilevato come un  disturbo occasionale, mentre solo nel 4% dei pazienti questa patologia è diventata cronica. Ad esserne affette sono in maggioranza le donne, anche se si registrano numerosi casi tra gli uomini.

Spesso associata al vaginismo – contrazione involontaria della muscolatura vaginale che ostacola la penetrazione – la dispareunia se ne differenzia perché rappresenta un vero e proprio dolore.

A seconda dell’area in cui si manifesta il dolore, si distingue tra superficiale e profonda. Vediamo insieme:

Il dolore intimo durante il rapporto può essere causato da vari fattori
Il dolore intimo durante il rapporto può essere causato da vari fattori

I sintomi della dispareunia

La sensazione di dolore durante l’attività sessuale è certamente il sintomo più comune. Accertare il momento in cui sorge il dolore, ci aiuterà a capire se si è in presenza di dispareunia primaria o secondaria.

Nel primo caso la sensazione dolorosa si presenta all’inizio della vita sessuale di un soggetto, mentre nel secondo caso si manifesterà dopo un periodo di attività sessuale.

La localizzazione del disturbo ci consente di capire se si è in presenza di dispareunia superficiale o profonda. Nel primo caso la condizione dolorosa si manifesterà nel primo tratto vaginale, mentre nel secondo a compimento della penetrazione.

Le principali cause

La patologia può avere una molteplicità di cause, tra queste si distinguono i disturbi prettamente fisici da quelli che hanno differente natura, come quelli  psicologici o afferenti la sfera relazionale.

In alcuni casi l'intesa di coppia viene compromessa: rivolgetevi subito ad uno specialista
In alcuni casi l’intesa di coppia viene compromessa: rivolgetevi subito ad uno specialista

Tra le cause fisiche ci possono essere malattie afferenti l’apparato genito-urinario (candida, vaginiti, infiammazione pelvica), ma anche scarsa lubrificazione vaginale (che può essere la causa di sanguinamento dopo il rapporto), episiotomie, postumi da parto, carenze da estrogeni in seguito ad allattamento e compromesse condizioni gastrointestinali.

Negli uomini le cause possono rintracciarsi anche in malattie veneree, ma anche prostatite e uretrite. Anche le allergie derivanti dall’utilizzo di creme contraccettive ed ancora la malattia di La Peyronie possono far insorgere la patologia in oggetto.

La sensazione di dolore durante l’attività sessuale può essere condizionata anche da diversi fattori disfunzionali di natura psicologica, quali il vaginismo, la mancanza o diminuzione della libido. Anche i problemi di relazione con il partner possono influire sull’insorgenza della patologia.

Cure

E’ bene chiarire che la dispareunia è una patologia che può essere adeguatamente trattata e curata. La prima cosa da fare è quella di affidarsi ad un medico che faccia una diagnosi esatta, una condizione necessaria per decidere quale trattamento terapeutico sarà più adatto per eliminare o attenuare il problema.

Tacere e soffrire in silenzio non serve a nulla: contattate il vostro ginecologo
Tacere e soffrire in silenzio non serve a nulla: contattate il vostro ginecologo

Tra le terapie mediche più usate si annoverano anche quelle che prevedono l’ausilio di creme idratanti, così come terapie a base di ormoni e vitamine, che migliorano l’elasticità dei tessuti e l’idratazione della zone interessate.

Se i lubrificanti saranno utili per attenuare la sgradevole sensazione di bruciore e secchezza vaginale, gli estrogeni, invece, saranno la cura più adatta per affrontare i problemi derivanti dalla post-menopausa.

Altri rimedi per la dispareunia

Nel caso in cui la patologia sia da rintracciare in disfunzioni psicologiche, saranno indicate delle sedute di psicoterapia cognitiva, ma risulterà altrettanto utile approfondire tematiche riguardanti la psicoeducazione (conoscenza anatomia sessuale, maggiore consapevolezza del proprio corpo, individuazione dei fattori psicologici e fisiologici coinvolti nell’attività sessuale), ed ancora acquisizione delle tecniche per gestire ansia e imparare a rilassarsi.

In alcuni casi la dispareunia è legata anche alla difficoltà di alcune donne nel parlare di argomenti legati alla loro vita sessuale, dovuti ad un’educazione fin troppo rigida. Tra le più giovani, invece, possono entrare in gioco dinamiche diverse, come quella relativa all’immaturità psicosessuale.

Spesso le donne cercano di evitare il problema, non affrontandolo seriamente e negando al partner rapporti sessuali oppure abusando di farmaci che placano l’ansia, ma queste azioni non risolvono il problema.

In questi casi la terapia psicologica può aiutare notevolmente il paziente ad affrontare paure così come pensieri disfunzionali. In aggiunta alle cure già citate, tra i rimedi più usati c’è anche quello dell’utilizzo di alcuni dispositivi per consentono di tonificare e rafforzare i muscoli afferenti le zone pelviche.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!