Shatush blu: come farlo e idee alla moda

Lo shatush blu, una tecnica di decolorazione dei capelli, originale ma pur sempre raffinata, adatta alle donne che intendono cambiare look: le idee più alla moda, le tonalità in base ai vari colori di capelli e come si fa a casa o dal parrucchiere.

Shatush blu: come farlo e idee alla moda

Per un look più audace lo shatush blu è sicuramente perfetto. Ma come farlo e a chi sta bene questa tecnica di colorazione così particolare? Innanzitutto bisogna abbinare la giusta tonalità di blu al colore di capelli che si porta, poi si valuta l’effetto che si desidera ottenere tenendo in considerazione anche la carnagione della propria pelle.

In genere infatti la radice del capello non viene modificata, e si va ad agire soltanto sulle lunghezze. Non è importante essere lisce o ricce, l’effetto shatush sarà visibile e, soprattutto, non si deve essere schiave delle tinture per la ricrescita.

Si tratta di una variante particolare dello shatush classico, una delle tendenze più in voga degli ultimi anni. Ma mentre la versione più diffusa viene scelta un po’ da tutte le donne, quella declinata sul blu viene preferita dalle più giovani, specialmente da chi ha uno stile che non passa inosservato. Senza dubbio, prima di decidere di fare lo shatush blu bisogna essere convinte, trattandosi di un cambio deciso.

La tonalità del blu accesso è senza alcun dubbio la più audace ma anche la più originale
La tonalità del blu accesso è senza alcun dubbio la più audace ma anche la più originale

Shatush blu, come farlo

Per realizzare lo shatush blu a casa, si possono acquistare i kit appositi presso i rivenditori specializzati di tinture. Tuttavia, è sempre meglio rivolgersi al proprio parrucchiere, considerato che si tratta di un colore così particolare. Sarebbe decisamente meglio valutare insieme al coiffeur di fiducia la tonalità più adatta e come procedere.

Si tratta come per tutte le altre tonalità di shatush di una tecnica di decolorazione dei capelli. Ecco come realizzare uno shatush blu perfetto:

  • per prima cosa, è necessario dividere i capelli in diverse ciocche per poterli cotonare
  • si passa poi alla fase di decolorazione: dopo avere indossato i guanti, si stende la tinta iniziando dalle punte, poi si lascia agire per circa 15 minuti
  • dopo il tempo di posa, i capelli vanno lavati con acqua abbondante, facendo in modo che non rimanga prodotto, e poi si utilizza un balsamo per ammorbidirli e renderli meglio districabili.

E’ molto importante cotonare per bene i capelli, per fare in modo che il prodotto colorante faccia il suo effetto. Tuttavia, si sconsiglia di esagerare con la decolorazione per evitare uno stress eccessivo per la chioma. Questa deve infatti apparire in buona salute e lucente: si può provvedere anche a effettuare ogni tanto dei trattamenti professionali, come ad esempio maschere apposite per capelli con meches e colorati, così che si possa conservare più a lungo il colore, oltre a salvaguardare i capelli.

Un'ottima variante dello shatush blu
Un’ottima variante dello shatush blu

Idee alla moda con lo shatush blu

Sono tante le idee alla moda per realizzare un bel shatush blu originale. Fondamentale per un ottimo risultato è scegliere la giusta tonalità di blu, quella che meglio si addice ai propri gusti, al colore di base dei capelli e al colore della pelle. Le nuance possono infatti variare, ma le principali e le più scelte sono:

  • l’azzurro: ottimo l’effetto su capelli biondi cenere o castano chiaro, ma si può realizzare anche su chiome corvine. Molto amato dalla giovanissime, l’azzurro ricorda i colori del mare
  • il blu elettrico: sta meglio alle chiome più scure, essendo un colore vivace sul nero risalta di più. Apprezzato abbastanza anche sui capelli castani. Meno positivo l’effetto su capelli biondi e su ragazze molto chiare di carnagione
  • il blu notte: la giusta tonalità per chi non vuole dare un tocco troppo deciso e forte alla chioma: l’importante è che si faccia su capelli molto scuri, di modo che lo stacco non sia eccessivo. Lo shatush sul blu notte è capace di dare un look sensuale senza andare troppo sopra le righe
  • il blu chiaro: adatto alle chiome bionde, specialmente le più chiare. SE è vero che lo shatush blu si abbina meglio sui capelli scuri, ecco che la valida alternativa per le bionde può essere il blu chiaro, color pastello vivace e leggero.
  • il grigio blu: sicuramente il più intrigante come colore rispetto agli altri, capace di donare intensi riflessi soprattutto sulle chiome castane e corvine. Il look sarà chic e fuori dal comune, sicuramente lascerà il segno.

Per chi osa cambiare e non vuole passare inosservata non resta allora che provare le varie tonalità di blu, e dare un tocco originale alla propria chioma, senza perdere la raffinatezza.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!