Sapone allo zolfo contro i brufoli: le proprietà e dove si compra

Il sapone allo zolfo è un rimedio antico, ancora oggi in uso, per la cura e il trattamento delle pelle grassa e mista. Nonostante le sue numerose proprietà benefiche, non bisogna eccedere nel suo uso

Sapone allo zolfo contro i brufoli: le proprietà e dove si compra

I rimedi per eliminare i brufoli dal viso possono essere differenti. Tra i rimedi della nonna, utilizzati anche oggi per risolvere questo problema, c’è il sapone allo zolfo. Lo zolfo è utile anche contro l’acne, i punti neri e tante altre problematiche della pelle del viso e del corpo. È indicato specialmente quando si ha la pelle grassa o mista.

Questo tipo di sapone è indicato, grazie alle sue numerose proprietà benefiche, per combattere piccoli e grandi problemi della pelle. Non bisogna però eccedere nell’uso per non incombere in uno dei possibili effetti collaterali.

Prima di iniziare il trattamento si consiglia di chiedere il parere del dermatologo. Non tutte le tipologie di pelle, infatti, sono in grado di sopportare l’azione dello zolfo. Sarà proprio lo specialista a riconoscere il tipo di pelle e valutare se è il caso di procedere con l’uso di questo sapone.

Il sapone allo zolfo è specifico per pelli grasse e miste
Grazie alle sue proprietà, il sapone allo zolfo è indicato per le pelli grasse e miste

Le proprietà dello zolfo

Lo zolfo è un minerale naturale riconoscibile dal suo odore molto forte. Di questo sono note le sue proprietà antinfiammatorie, astringenti, cicatrizzanti e disinfettanti. Agisce anche come antibatterico e in caso di micosi. È anche un disintossicante e un cicatrizzante naturale. Studi rivelano che è in grado di ridurre anche il senso di prurito dovuto alle infiammazioni.

Lo zolfo, in particolare, è in grado di produrre il collagene, proteina che rende la pelle elastica. Inoltre, aiuta la circolazione poiché favorisce l’attività del cortisolo, ormone che influisce sulla dilatazione dei vasi sanguigni.

È un rimedio efficace in caso di dermatite seborroica, scabbia o psoriasi. La sua efficacia è nota anche sui capelli eccessivamente grassi.

Le proprietà del sapone allo zolfo

Il sapone allo zolfo è consigliato per il trattamento della pelle grassa e mista anche dai dermatologi. Nell’industria cosmetica e farmaceutica, questo minerale, trattato e purificato, viene combinato con altri ingredienti per creare saponi specifici per la pelle. In particolar modo, lo zolfo viene combinato con l’acido salicilico, l’alcool isopropilico e il perossido di benzoile. Questi ingredienti agevolano l’assorbimento del grasso presente sull’epidermide e, di conseguenza, sono indicati per il trattamento a di acne e pelle impura. Spesso a questo sono anche aggiunte delle essenze ed olii lenitivi, al fine di aumentarne l’efficacia e ridurre il suo caratteristico odore.

Questo tipo di sapone è utilizzato per la pulizia del viso e del corpo. In particolar modo, è un detergente specifico per la cura dei brufoli e dell’acne. Indicato per le pelli grasse, lo zolfo ha proprietà astringenti in grado di assorbire il sebo in eccesso rendendo la pelle più secca. Questo sapone è indicato anche per esfoliare la pelle dalle cellule morte che intasano i pori.

La pelle va idratata con creme nutrienti dopo l'uso
Dopo aver utilizzato il sapone allo zolfo bisogna idratare la pelle

Controindicazioni ed effetti collaterali

Nonostante le numerose proprietà del sapone allo zolfo è consigliabile limitare il suo uso, specialmente con la pelle mista. Non bisogna dimenticare, infatti, che lo zolfo rende la pelle più secca; come conseguenza l’epidermide, secca e disidratata, diventa più vulnerabile ai danni e rischi provocati dall’ambiente (inquinamento, raggi solari, vento, pioggia). Un uso eccessivo può anche determinare un aumento della produzione di sebo come effetto della mancanza della naturale barriera protettiva della pelle. Si consiglia di eseguire i trattamenti allo zolfo non più di 2 volte alla settimana.

Tra gli effetti collaterali più comuni del sapone sono noti l’arrossamento, il gonfiore, il dolore, il prurito e la desquamazione. In questi casi, è consigliabile rivolgersi al proprio dermatologo per valutare l’entità del problema e stabilire la cura.

Questo tipo di sapone non è indicato per i bambini ed anche per tutti coloro che manifestano allergie all’aspirina.

Come si usa

Il sapone allo zolfo si utilizza come un normale sapone. Si consiglia di eseguire il trattamento allo zolfo preferibilmente la sera, facendolo agire, in particolar modo, sulla zona T. Affinché sia efficace, prima di procedere al lavaggio si consiglia di dilatare i pori con il vapore.

Fondamentale, dopo il suo utilizzo, è risciacquare con cura la pelle. Dopo aver asciugato il viso bisogna, inoltre, reidratare la pelle con una crema idratante. In questo modo, si potrà ristabilire l’equilibrio della pelle.

Il suo utilizzo è uguale ad ogni altro sapone
Il sapone allo zolfo si usa come un normale sapone per il viso

Dove si compra il sapone allo zolfo

Questo tipo di sapone si può acquistare nelle erboristerie, nei negozi specializzati in prodotti naturali e in alcune botteghe e supermercati che propongono prodotti naturali. Grazie ad internet è possibile acquistare l’articolo anche online.

Prima di acquistarlo, però, controllate che la percentuale dello zolfo contenuto all’interno del sapone non sia troppo elevata.

I nostri video tutorial
Commenti
Wanda Portellini
Wanda Portellini

22 aprile 2018 - 18:06:54

wow proverò con questo allora

0
Rispondi