Pulizia del viso fai da te: regole, consigli e metodi efficaci

Chi vuole mantenere la pelle del viso sempre ben curata, deve imparare a fare la pulizia del viso fai da te: ecco le regole principali da seguire.

Pulizia del viso fai da te: regole, consigli e metodi efficaci

La pulizia del viso fai da te è un’operazione periodica indispensabile per mantenere la pelle sana, esteticamente perfetta e luminosa, e per contribuire a rallentare i processi d’invecchiamento cellulare. Detersione, esfoliazione ed idratazione sono i tre step fondamentali perché l’epidermide si mantenga rinnovata e per l’eliminazione dei dannosi strati superficiali di cellule ormai morte.

È risaputo che esse si moltiplicano rapidamente, provocando un continuo turn-over consistente nella sostituzione di elementi non più funzionali con altri neo-formati. Per ottenere i migliori risultati non è necessario ricorrere all’impiego di cosmetici costosi, ma può essere sufficiente impostare una beauty-routine personalizzata in base alle proprie esigenze.

Ogni donna deve trovare la propria beauty-routine
Ogni donna deve trovare la propria beauty-routine

Pulizia del viso fai da te: la preparazione

Il presupposto per un’efficace skin-care è quella di preparare la pelle in maniera adeguata, stimolando l’apertura dei pori cutanei. Per ottenere questo risultato non c’é niente di meglio che servirsi dei classici suffumigi, ponendo il viso sopra al vapore prodotto da una pentola d’acqua calda con bicarbonato di sodio.

Anche la cannella e la curcuma, da aggiungere in piccole quantità (basta un cucchiaino) sono preparati particolarmente efficaci soprattutto per le pelli grasse. Il calore derivante dall’acqua bollente determina una naturale dilatazione dei pori che si preparano così ai trattamenti successivi; dopo 10-15 minuti infatti la cute risulta depurata e purificata.

In caso di pelli particolarmente impure è consigliabile aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di lavanda oppure di limone, che svolgono un notevole effetto terapeutico.

Per pelli sensibili e delicate è utile aggiungere fiori essiccati di camomilla, il cui ruolo lenitivo si conferma ideale per eliminare eventuali arrossamenti e irritazioni. Al termine di questo procedimento preparatorio, la pelle deve venire risciacquata e asciugata tamponandola leggermente.

Prima di procedere con i vari trattamenti la pelle deve essere ben pulita.
Prima di procedere con i vari trattamenti la pelle deve essere ben pulita.

Eliminazione delle cellule morte

L’esfoliazione è un’operazione praticamente indispensabile per preparare l’epidermide ad affrontare i successivi trattamenti in quanto la presenza di strati di cellule morte funziona come una vera e propria barriera che blocca il contatto con i cosmetici.

Per realizzare un efficace scrub domestico si possono miscelare due cucchiaini di zucchero di canna (a grana grossa) con due di miele, massaggiando il composto così ottenuto per almeno 5 minuti su tutte le zone del viso.

Alternativamente è possibile fare ricorso a due cucchiaini di argilla bianca uniti a due di miele oppure a due cucchiai di yogurt naturale mescolati con il fondo del caffé in polvere.

È consigliabile preparare uno scrub “fai da te” unendo una sostanza granulare (come zucchero, caffé o argilla) a una semiliquida (come yogurt o miele) per sfruttare al meglio le proprietà di entrambi i componenti.

Al termine di questo peeling casalingo, gli strati più superficiali di cellule sono stati eliminati e la pelle è pronta, dopo abbondante risciacquo, per affrontare le fasi successive.

Applicazione maschera
Applicazione maschera

Pulizia del viso fai da te: applicazione della maschera

A questo punto è necessario applicare una maschera che può essere realizzata miscelando due cucchiaini di bicarbonato di sodio con due di olio essenziale di jojoba, di argan oppure di karité, per consentire alla pelle di nutrirsi (con l’olio) e contemporaneamente di depurarsi (con il bicarbonato)

A seconda del tipo di pelle è possibile sostituire gli ingredienti, utilizzando argilla verde al posto del bicarbonato e olio di limone o di lavanda al posto di quelli sopra citati.

Per pelli secche trovano largo impiego maschere preparate con un tuorlo d’uovo, un cucchiaino di olio EVO e due cucchiai di miele, anche sostituendo l’uovo con polpa di avocado maturo frullata.

È importante lasciare applicata la maschera per almeno 15-20 minuti, per consentire una perfetta penetrazione cutanea, ponendo particolare attenzione alla zona “T” (fronte, naso, mento) dove sono maggiormente concentrati comedoni e punti neri.

Applicazione del tonico
Applicazione del tonico

Tonificazione e idratazione

Dopo l’eliminazione della maschera mediante acqua tiepida, si procede con un’altra indispensabile operazione di beauty routine: l’applicazione del tonico, che può essere realizzato in casa servendosi di acqua termale con alcune gocce di olio essenziale di rosa. Il succo di Aloe Vera o l’acqua termale con qualche goccia di estratto di camomilla sono in grado di tonificare perfettamente tutti i tipi di pelle.

Bisogna picchiettare il prodotto per almeno 5 minuti servendosi di un batuffolo di cotone oppure di un dischetto di garza, per consentirne una perfetta penetrazione.

Per realizzare un’ottima crema nutriente domestica è sufficiente miscelare alcune gocce di olio di jojoba oppure un cucchiaino di burro di karité a un substrato neutro cremoso.

Per una pulizia del viso fai da te completa, una valida alternativa è quella di servirsi di un vasetto di yogurt compatto (vanno bene anche quelli vegetali al latte di soya) a cui aggiungere il burro di karité per poi amalgamare perfettamente i componenti.

La crema così ottenuta deve essere applicata al mattino e alla sera dopo le operazioni di detergenza, peeling e tonificazione, per ottenere una pelle vellutata, tonica e priva di qualsiasi discromia o inestetismo.

I nostri video tutorial
Commenti
Giorgio Mosto
Giorgio Mosto

29 settembre 2020 - 19:50:45

complimenti bell'articolo mi farebbe piacer se tu leggessi i miei e mi lasciassi qualche consiglio

0
Rispondi