Pori dilatati sul viso: rimedi naturali e terapia medica indicata

I pori dilatati sono tra gli inestetismi della pelle più comuni specialmente sulle pelli grasse. Sono particolarmente presenti nella zona T del viso e possono essere antiestetici, difficili da gestire, curare e nascondere. Oltre a seguire delle regole dermatologiche possiamo curare la nostra bellezza con rimedi naturali.

Pori dilatati sul viso: rimedi naturali e terapia medica indicata

La poressia, ovvero la presenza di pori dilatati, è tra gli inestetismi della pelle del viso più comuni, specialmente di chi ha la pelle grassa.

I pori sono importanti perché indispensabili per fare traspirare la pelle. Quando sono sani, l’epidermide risulta curata e bella, in caso contrario le conseguenze possono essere antiestetiche, difficili da gestire, curare e nascondere.

Solitamente i pori si allargano con l’aumento della produzione di sebo, di cellule morte e se sono presenti punti neri ed acne. Non riuscendo a contenere l’eccesso di questi corpi, sono costretti ad allargarsi. Le zone del viso più soggette all’antiestetica dilatazione sono mento, guance e naso: la zona T.

Sebbene il problema non è facile da risolvere del tutto, è di aiuto seguire alcune semplici indicazioni giornalmente. Queste riguardano la cura del viso, l’alimentazione e sottoporsi regolarmente alla pulizia del viso.

La pulizia del viso aiuta a contrastare la formazione di pori dilatati
Per prevenire i pori dilatati è fondamentale la pulizia del viso

Come trattare e prevenire i pori dilatati

I pori dilatati si possono prevenire con la pulizia quotidiana della pelle. È fondamentale utilizzare detergenti neutri, che rispettino il pH naturale della pelle.

Almeno una volta la settimana, è utile rimuovere le impurità e le cellule morte con uno scrub esfoliante o fare un peeling all’acido salicilico che svolge anche un’azione antiinfiammatoria.

Fondamentale è rimuovere il make up dal viso prima di andare a letto. A tale scopo bisogna utilizzare un buon latte detergente, l’acqua micellare e un tonico astringente. In questo modo, oltre al trucco, verranno rimossi gli eccessi di sebo e tutte le impurità della pelle.

La scelta del fondotinta è importante. Sebbene in commercio se ne trovano di tutti i tipi e prezzo, è importante sceglierne uno di buona qualità. Questo non deve contenere siliconi o altre sostanze che impediscano la traspirazione della pelle. Anche l’uso della crema idratante non deve essere sottovalutata. Bisogna sceglierne una che oltre ad idratare contrasti l’eccesso di sebo e favorisca la chiusura dei pori. È preferibile scegliere prodotti cosmetici mineralizzanti.

E' importante seguire un regime alimentare sano
Anche l’alimentazione riveste un ruolo fondamentale

Alimentazione e pori dilatati

L’alimentazione, la nostra dieta quotidiana, influisce anche sulla pelle. Le cattive abitudini alimentari, gli eccessi, l’alimentazione troppo grassa può peggiorare la presenza di pori dilatati. È bene, dunque, seguire una dieta sana ed equilibrata, come la dieta mediterranea, ed evitare cibi grassi che determinano la dilatazione dei vasi sanguigni. Tra questi, sono da eliminare o ridurre, per esempio, gli alcolici, i salumi, le fritture e i cibi piccanti.

Il dermatologo potrà darvi alcune indicazioni e suggerimenti generali anche sull’alimentazione. Mentre per approfondire e programmare una dieta sana e corretta su misura è bene rivolgersi a nutrizionisti e dietologi. Questi, appresa la diagnosi e la terapia del dermatologo, saranno in grado di associarla ad una dieta personalizzata.

Esistono molte maschere e tonici naturali contro i pori dilatati
Contro i pori dilatati si possono ottenere maschere e tonici naturali

Alcuni rimendi naturali per i pori dilatati

La natura ci aiuta anche a prevenire e curare la presenza di pori dilatati, oltre che a nutrire e detergere la pelle del viso. Le soluzioni sono diverse e facili da recuperare e preparare.

Per fare delle maschere astringenti naturali, possiamo per esempio adoperare l’argilla verde, il gel di aloe vera, il miele o l’avena. Potere astringente ha anche l’ananas e il limone. La loro applicazione è molto semplice. Serve un batuffolo di cotone da impregnare con queste sostanze prima di massaggiare il viso. Lasciate agire per 10 minuti e procedete con il lavaggio del viso.

Allo stesso scopo, si possono ottenere delle maschere, fatte in casa, a base di ingredienti naturali come il miele, il limone, la mela e lo yogurt. Anche la polpa di pomodoro, se applicata sul viso e lasciata in posa per circa 10 minuti si comporta come una maschera. Le proprietà astringenti e antiossidanti agiranno sui pori in modo naturale.

Un’altra maschera efficace è quella ottenuta miscelando l’albume d’uovo con il succo d’arancia. L’albume, infatti, tonifica e rassoda la pelle, mentre la Vitamina C, contenuta nell’arancia, aiuta a restringere i pori.

Per ottenere una maschera esfoliante naturale, in grado di eliminare impurità e cellule morte, possiamo miscelare del sale con la panna. Ottenuto il composto, non resta che massaggiare delicatamente con esso il viso.

Un ottimo tonico naturale è quello che si ottiene con il succo del sedano. Questo alimento contiene vitamine e sali minerali dalle proprietà antiossidanti, in grado di rigenerare la pelle, rinfrescarla e rimuovere l’eccesso di sebo. Per ottenerlo bisogna lasciare bollire una costa di sedano in mezzo litro d’acqua. Quando si sarà raffreddato, si può conservare in una boccetta ed utilizzarlo tutti i giorni, la mattina e la sera.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!