Come fare la treccia a spina di pesce

La treccia a spina di pesce si forma dividendo i capelli in due parti uguali e aggiungendo a queste ciocche, delle ciocche laterali sempre più piccole, che andranno da un lato ad un altro. Due varianti molto particolari sono la treccia a spina di pesce alla francese e quella laterale

Come fare la treccia a spina di pesce

La treccia a spina di pesce è una vera e propria tendenza in campo di moda e acconciature per capelli, può essere fatta a casa, in maniera completamente autonoma e può essere abbinata a qualsiasi stile, essendo particolarmente elegante ma anche decisamente sportiva.

A vederla, la treccia a spina di pesce può sembrare molto complicata, ma realizzarla è molto più semplice di quello che si crede così come la treccia a cascata. E’ indispensabile avere i capelli lisci e senza nodi. Ricordiamo che questo tipo di treccia si può effettuare sia sui capelli appena lavati, che sui capelli normali, è indispensabile, però, utilizzare un ottimo balsamo e pettinarli per bene prima di iniziare a fare la treccia. Se i capelli sono troppo lisci, però, la treccia potrebbe non essere delle migliori, per tale ragione vi consigliamo un piccolo trucco, ovvero quello di utilizzare un po’ di lacca prima di procedere, per dare una maggiore consistenza e resistenza.

La treccia a lisca di pesce, chiamata anche treccia a spiga di grano può essere la soluzione migliore se i vostri capelli non sono proprio al top e non avete tempo di passare la piastra o effettuare una piega, oppure può rappresentare una pettinatura per un appuntamento importante. Non c’è nessuna occasione, che la treccia non possa soddisfare, soprattutto se avete i capelli lunghi o molto lunghi.

La treccia a spina di pesce si può fare da sole, dividendo i capelli in due parti uguali ed aggiungendo una ciocca sempre più piccola
La treccia a spina di pesce si può fare da sole, dividendo i capelli in due parti uguali ed aggiungendo una ciocca sempre più piccola

Treccia a spina di pesce: tutorial passo dopo passo

Per realizzare una vera e propria opera d’arte, con i vostri capelli, bisogna dividerli in due ciocche, una verso destra e una verso sinistra, che dovranno avere la stessa quantità di capelli e dovranno essere simmetriche. Mentre si hanno le due ciocche in mano, si deve aggiungere una piccola ciocca dalla parte sinistra, dal lato più esterno, questa ciocca non deve essere molto spessa, deve attraversare di sopra il lato sinistro e deve andare verso destra, per posizionarsi sotto la grande ciocca destra.

Una volta posizionata dal lato destro, bisogna cercare di stringere da entrambi i lati, con le mani più in alto possibile. Ora basta ripetere la stessa operazione dal lato destro, prendendo sempre dalla parte esterna una piccola ciocca, farla passare sopra la ciocca destra e posizionarla sotto la ciocca sinistra. Il gioco è proprio questo, alternando destra e sinistra, fino a raggiungere le punte dei capelli, dove la treccia dovrà essere legata. Un trucco è quello di prendere una ciocca sempre più sottile, man mano che si scende verso il basso.

Questo tipo di treccia è bella da guardare e da indossare quando è molto fitta, così sta dritta, ma per chi ha i capelli scalati questo tipo di treccia è un po’ difficile, per tale ragione in questi casi è da preferire la variante un po’ arruffata, che molte donne prediligono, perché da una sensazione di maggiore volume. Per fare la treccia a spina di pesce arruffata basta strofinarla tra le mani e non stringere forte le ciocche, mentre si da forma all’acconciatura.

Questa treccia è perfetta per tante occasioni diverse
Questa treccia è perfetta per tante occasioni diverse

Treccia a spina di pesce alla francese

Una delle varianti più conosciute è quella alla francese e consiste nell’iniziare a formare la treccia più in alto, in modo che inizi direttamente dalla parte alta della testa. Per realizzare la treccia alla francese bisogna prendere una ciocca al centro e dividerla in due parti uguali, per poi procedere normalmente prendendo una piccola ciocca dall’estremità destra, portandola a sinistra e viceversa, fino ad arrivare ai capelli della nuca. Questo tipo di treccia è indicato per i tagli più corti e viene bene anche se avete numerose scalature.

Treccia a spina di pesce laterale

Un altro metodo è quello di realizzarla in maniera laterale. Per fare ciò basterà raccogliere i capelli con una coda, sul lato destro o sul lato sinistro, portando un elastico all’altezza della nuca. A questo punto basterà dividere la coda in due parti e procedere normalmente con la treccia a spina di pesce tradizionale. Quando arriverete alle punte basterà legarle ed eliminare il primo elastico che avete messo, quello che si trova sulla nuca, in questo modo darete un effetto davvero ondulato, essendo così una treccia ad effetto spettinato.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!