Colpi di sole biondi: come farli a casa e a chi stanno bene

I colpi di sole biondi sono adatti per schiarire ulteriormente i capelli biondi ma possono rivelarsi un’idea elegante anche sulle chiome scure e castane. Si possono fare anche a casa con un pò di attenzione e manualità.

Colpi di sole biondi: come farli a casa e a chi stanno bene

Specialmente nel periodo estivo, tante donne decidono di schiarire i capelli utilizzando i colpi di sole. Queste, infatti permettono di rendere i capelli più chiari e luminosi senza stravolgere la base naturale dei capelli, come fanno lo shatush e il balayage. La schiaritura avviene tono su tono, i riflessi coinvolgeranno tutta la chioma confondendosi con il colore naturale. I colpi di sole biondi, per esempio, sono adatti per schiarire ulteriormente i capelli biondi ma possono rivelarsi un’idea elegante anche sulle chiome castane. Le sfumature che si otterranno, saranno differenti in base alla tipologia di capelli e al colore della base.

Sebbene si possano realizzare anche a casa, a meno che non siate delle esperte in fatto di colorazione, è sempre meglio rivolgersi ad un parrucchiere. Eviterete disastri.

Vediamo, dunque, come ottenere queste sfumature e a chi stanno bene.

Per fare i colpi di sole biondi bisogna munirsi di carta stagnola
I colpi di sole biondi si possono fare anche a casa

Come fare i colpi di sole biondi

Realizzare i colpi di sole biondi a casa non è difficile; serve conoscere la tecnica e avere una buona manualità.

Per fare i colpi di sole, in generale, i capelli devono essere asciutti e non lavati. Per un risultato apprezzabile, è consigliabile prima di procedere al trattamento aspettare qualche giorno dall’ultimo lavaggio.

Potrete acquistare l’occorrente in qualsiasi negozio specializzato che vende prodotti professionali per parrucchieri.

Per realizzarli occorre una bustina di decolorante, ossigeno in crema (da 10 a 40 volumi in base alla schiaritura desiderata) e colore riflessante. Non dimenticate la mantellina, i guanti di gomma, la ciotola di plastica, il pennello per la tintura, un pettine a coda e la carta stagnola.

Procedimento

Mescolate nella ciotola, con il pennello, 60 gr si decolorante e 60 ml di ossigeno in crema.

Dividete i capelli in sezioni aiutandovi con il pettine a coda e fissateli alla cute con delle pinze per capelli.

Iniziate a creare tante piccole e sottili ciocche in ogni sezione e poggiatele sulla carta stagnola. Con il pennello stendete il composto, precedentemente miscelato, dalla radice alle punte. Avvolgete la ciocca all’interno della carta stagnola e ripetete l’operazione su tutta la chioma.

Lasciate in posa per circa 20 minuti. Dopo aver eliminato la carta di alluminio, sciacquate con cura e attenzione i capelli.

Dopo aver ripulito la ciotola dal suo composto, versate il colore riflessante al suo interno. È importante seguire le indicazioni suggerite nella confezione del prodotto. Una volta raggiunto il tempo di posa, procedete con il lavaggio e l’asciugatura dei capelli.

Le donne con i capelli castani o scuri possono fare i colpi di sole biondi
I colpi di sole biondi sono adatti anche alle more

A chi stanno bene i colpi di sole biondi

I colpi di sole biondi stanno bene a tutte le donne. L’effetto cambia in base alle caratteristiche dei capelli e alla tonalità di biondo che si sceglie.

Sui capelli biondo chiaro è consigliabile scegliere una sfumatura molto fredda e chiara. In questo modo, oltre a far risaltare il riflesso del colore, verrà illuminato il viso.

Sui capelli scuri, biondo o castano, per creare un contrasto con la base naturale, i colpi di sole dovranno essere più caldi e ambrati. Il biondo che tende al miele o al caramello, sono tonalità ideali anche per le donne che hanno i capelli rossi o color rame.

Colpi di sole biondi: alcuni consigli utili

È fondamentale utilizzare sempre i guanti di protezione forniti con il colorante e indossare abiti che non mettete più. In questo modo, eviterete di rovinare capi a cui tenete.

Come tutte le tinture, è importante prima di procedere con la colorazione, accertarsi di non essere allergiche al prodotto e ai suoi componenti. In tutte le confezioni, infatti, viene suggerito di eseguire un test allergico. Questo consiste nel versare un piccolo quantitativo di prodotto sulla cute, in un braccio, e attendere 24 ore. Se non sono presenti arrossamenti, pruriti o altri fastidi si può procedere con il trattamento.

È importante non coprire i capelli con la plastica mentre il prodotto è in posa. I capelli, in caso contrario, si potrebbero danneggiare per effetto dell’agente alcalinizzante che non può evaporare.

Durante l’applicazione del prodotto è consigliabile stare in un ambiente ben aerato. Fondamentale è evitare di inalare le sostanze chimiche contenute nei prodotti.

Completato il trattamento è importante non conservare il prodotto in eccesso dopo averlo miscelato. Con il tempo, infatti, la reazione chimica compromette lo stato del composto non garantendo l’efficacia in seguito.

Usate sempre shampoo e balsamo adatti ai capelli colorati e applicate delle maschere nutrienti.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!