Yogurt fatto in casa: consigli per prepararlo e conservarlo

Lo yogurt fatto in casa è semplice da preparare e conservare. La preparazione richiede alcune ore ma bisogna seguire le istruzioni sia per amalgamare gli ingredienti che per conservarlo correttamente in frigorifero.

Yogurt fatto in casa: consigli per prepararlo e conservarlo

Lo yogurt fatto in casa è un alimento che deriva dalla fermentazione del lattosio grazie ai fermenti lattici vivi. Lo yogurt, oltre a fare bene all’intestino, è ricco di tanti nutrienti: minerali, vitamine, amminoacidi e acido folico. Oltre ad acquistarlo nei supermercati possiamo anche farlo in casa in maniera autonoma per poi dare gusto con la frutta fresca che più ci piace.

Adatto per fare colazione o merenda, al naturale, con frutta o con i cereali, è un pasto leggero ideale anche per chi vuole perdere peso o ha voglia di qualcosa di dolce ma leggero.

Uno yogurt, infatti, possiede circa 120 calorie per 100 gr, mentre quello magro conta 60 calorie e quello scremato raggiunge appena le 50 calorie.

Per prepararlo in casa esistono due rimedi, entrambi molto semplici. Possiamo farlo senza particolari utensili o con la yogurteria.

Per una colazione sana si può mangiare anche lo yogurt fatto in casa
Lo yogurt fatto in casa è ideale per la colazione e la merenda

Come preparare lo yogurt fatto in casa

Per prepararlo occorre 1 vasetto di yogurt intero (125 gr) o dei fermenti lattici liofilizzati, e 1 litro di latte intero a temperatura ambiente.

Fate scaldare il latte in un pentolino antiaderente e prestate attenzione che la temperatura non superi i 40°C e si mantenga tra i 37-30°C. Per farlo, utilizzate un termometro da cucina.

Spegnete il fuoco ed eliminate dalla superficie del latte la patina che si è formata. A questo punto, mettete il vasetto dello yogurt a temperatura ambiente in un recipiente ed aggiungete il latte poco alla volta. Mescolate finché il latte non si è amalgamato con lo yogurt. Distribuite lo yogurt fatto nei vasetti e sigillateli con una pellicola. Lasciate riposare in un luogo caldo e asciutto per almeno 8 ore. A questo, mettetelo in frigorifero e aspettate circa 24 ore per consumarlo. Bisogna consumarlo tutto entro 1 settimana.

Se si usano i fermenti lattici per fare lo yogurt bisogna seguire delle indicazioni
Lo yogurt si può preparare anche con i fermenti lattici

Con i fermenti lattici

Se si usano i fermenti lattici, dopo averli sciacquati e fatti scolare, si aggiungono al latte a temperatura ambiente. Filtrare con un colino dopo alcune ore il contenuto e ripetere l’operazione.

Con la yogurteria

In una ciotola versate 1 yogurt e del latte e mescolate finché il composto sia ben amalgamato, senza grumi. Aggiungere il resto del latte e mescolate nuovamente. Dividete il composto nei vasetti e poneteli dentro la yogurteria. Azionate il macchinario. Dopo circa 12 ore lo yogurt sarà pronto. Copriteli e lasciate raffreddare prima di porli in frigorifero. Si potranno consumare dopo 3 ore.

Quando si raffredda, si può conservare lo yogurt fatto in casa in frigorifero
Prima di riporre lo yogurt fatto in casa in frigorifero bisogna attendere che raffreddi

Come conservarlo

Per conservare correttamente lo yogurt fatto in casa bisogna tenere a mente solo poche regole. Lo yogurt si conserva bene in frigorifero per circa 1 settimana ma bisogna fare attenzione se compaiono muffe, colorazioni strane o patine sulla sua superficie dello yogurt. In questo caso bisogna buttarlo perché non è più buono.

Gli yogurt homemade devono essere conservati in contenitori ermetici perfettamente puliti, meglio se monodose. I contenitori monodose, infatti, permettono ai fermenti lattici di mantenere la loro efficacia.

Lo yogurt va posto sui ripiani alti del frigorifero.

Consigli

È fondamentale lavare con cura tutti i recipienti e gli strumenti prima di utilizzarli.

Dopo aver preparato gli yogurt con la yogurtiera, prima di riporli in frigorifero, bisognerà aspettare dalle 6 – 10 ore finché non si saranno raffreddati perfettamente per evitare che si blocchi la fermentazione e il gusto diventi acido.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!