Valentina e Stefano di C’è Posta per Te, interviene la polizia (1 di 2)

Ascolta questo articolo

E’ dal 2000 che Maria De Filippi, entra, il sabato sera, nelle case degli italiani, con il suo programma C’è posta per te. L’obiettivo è quello di far ricongiungere coppie, genitori e figli, far sorprese ad una persona cara.

Un programma che si conferma tra i più seguiti dai telespettatori, per via di quelle storie che tanto toccano il cuore. La prima puntata della nuova edizione è andata in onda il 7 gennaio.

Inutile dire che il pubblico femminile è andato letteralmente in delirio l’arrivo di un attesissimo ospite. Parlo dell’attore turco Can Yaman, tra i sex symbol del momento, così come gradita è stata la presenza di un altro grande ospite, lo chef Antonino Cannavacciuolo.

Non sono mancate le polemiche, specie per la storia di Valentina e Stefano, lasciati dopo un tradimento di lei, che è corsa in studio a chieder perdono al marito. Quando , però, ha raccontato la sua versione dei fatti, le cose hanno preso una piega decisamente diversa.

Stefano non si sarebbe comportato con lei in modo corretto, umiliandola spesso davanti ai figli, sminuendola come donna e madre. L’apertura della busta ha indignato il popolo dei social che si è chiesto come Valentina abbia voluto riprender con sé quell’uomo che l’ha fatta tanto soffrire. Ma, giusto per non farci mancare niente, in un caso è stato necessario l’intervento della polizia.