Va in garage e trova una foto: la terribile scoperta sulla nonna (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Quante volte scendiamo in garage per deporre vecchi pacchi, magari per recuperare gli addobbi natalizi, qualche set di padelle o piatti che avevamo acquistato tempo addietro, una tuta da neve etc. La protagonista di quest’assurda vicenda, invece, ha trovato una foto che ha cambiato per sempre la sua vita. Fino ad allora, la sua esistenza era stata costellata da dubbi. Aveva bisogno di rimettere ordine nel suo passato, riconciliando i pezzi di un puzzle incompleto. Loriana Sasso, operaia 52enne di Sora, in provincia di Frosinone, stava ripulendo il suo garage e si è imbattuta, per puro caso, in alcuni vecchi scatoloni.

La curiosità di capire quale fosse il loro contenuto, l’ha portata ad aprirli e, per sua grande sorpresa in uno di essi ha trovato alcuni documenti ed un passaporto. Leggendoli, si è presa un colpo al cuore perché in essi era custodita tutta la verità sul suo passato; quella che aveva sempre ricercato, senza mai arrivare ad un punto fermo che le potesse chiarire le idee.

Grazie a quei documenti, Loriana ha scoperto di essere stata adottata nel 1972, quando aveva poco più di 2 anni. Era piccolissima quando i suoi genitori adottivi, quelli che l’hanno tirata su con tanto amore, senza farle mancare mai nulla, proprio all’interno della casa in cui ha fatto la scoperta e che stava ripulendo in modo da venderla, la sono andati a prendere dall’ex Jugoslavia.

Loriana si chiamava Zorica Dinkonski ed è stata venduta dalla nonna perché non avrebbe potuto mantenerla. Un gesto dettato dalla disperazione, dunque, quello che ha portato la 52enne ad essere data in adozione in tenerissima età. La struggente storia è stata raccontata anche dal nostro Il Messaggero, con dovizia di particolari.

In quegli scatoloni era custodito un agghiacciante segreto, riguardante la nonna, che ha portato finalmente chiarezza nella vita dell’operaia. Dopo essere rimasta per due anni in affido presso famiglia di Belgrado, i suoi genitori adottivi, italiani, le hanno dato finalmente una famiglia amorevole, affettuosa, serena. Sono trascorsi tantissimi anni senza che lei abbia saputo la verità, sino al 2016, anno in cui ha potuto ricongiungersi alla madre naturale, tra un mix di emozioni contrastanti. Ora che il tempo sta passando, è al settimo cielo per aver conosciuto colei che le ha donato la vita.

Scopri altre storie curiose