Tragedia sulle strade italiane, ci sono morti e feriti

Terribile incidente ieri pomeriggio a Bianzano. Il bilancio è davvero drammatico e i carabinieri sono al lavoro per ricostruire la dinamica dello schianto.

Tragedia sulle strade italiane, ci sono morti e feriti

Ascolta questo articolo

Ancora sangue sulle strade italiane, proprio nel primo pomeriggio di ieri, lunedì 18 aprile 2022, nel giorno di Pasquetta. Intorno alle 14:30, sulla provinciale 40, in località Campella, in Valle Rossa, che collega la Valle Seriana con il lago di Endine, in un terrribile incidente, sono rimaste coinvolte 3 moto e un’auto.

I mezzi, dopo lo schianto, hanno preso fuoco e il bilancio dell’accaduto è davvero drammatico perchè nell’impatto hanno perso la vita due motociclisti: il 56enne Gianpietro Beltrami e la 54enne Maria Luisa Bonomi di Gazzaniga. Altri 4 sono rimasti feriti molto gravamente. Illesi, ma sotto choc, gli occupanti dell’auto che da Bianzano stava viaggiando in direzione di Cene: una coppia con un bambino piccolo. 

L’accaduto 

I carabinieri di Clusone, che hanno effettuato i rilievi, in queste ore stanno indagando per scoprire la dinamica del terribile incidente. Stando a una prima approssimativa ricostruzione, tutto è iniziato da primo impatto tra una moto Kawasaki e la Ford Kuga dove c’erano a bordo marito, moglie e figlioletto I primi due motociclisti sono stati sbalzati entrambi a terra, sull’asfalto, ma la Ford ha continuato la sua corsa, centrando prima una Ducati e poi anche un’altra moto, che è finita sotto le ruote dell’auto e ha subito preso fuoco.

La famiglia a bordo della Ford è riuscita a scendere in tempo, mentre Beltrami non c’è stato nulla da fare. L’uomo è morto carbonizzato, non essendosi riuscito ad allontanare dalla moto. La moglie Maria Luisa, rimasta gravemente ferita, è deceduta poco dopo. Oltre alla coppia deceduta, sono altri 4 i feriti dell’incidente di Pasquetta. Si tratta di due donne, soccorse da ambulanza e automedica e trasferite d’urgenza (in codice rosso) in elicottero al Civile di Brescia e al Papa Giovanni di Bergamo; e dei loro mariti, ricoverati, per fortuns in codice giallo, al Gavazzeni di Bergamo e all’ospedale di Piario.

Il 118 ha inviato sul posto due elicotteri decollati da Bergamo e da Milano, quattro ambulanze e un’automedica. I vigili del fuoco sono invece intervenuti con due mezzi da Bergamo a Gazzaniga. I carabinieri della compagnia di Clusone hanno chiuso la provinciale 40 per tutto il pomeriggio per effettuare i rilievi.

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Un incidente davvero terribile, quello verificatosi ieri pomeriggio. Le mie più sentite condoglianze ai familiari delle vittime, con la speranza che i carabinieri riescano presto a fare chiarezza sull'accaduto, ricostruendo la dinamica dell'incidente che ha coinvolto 11 persone. Ancora sangue sulle strade italiane, purtroppo. La mia vicinanza ai feriti affinché presto possano guarire.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!