Tragedia in Tv, morti 8 concorrenti del reality show: è una maledizione

Otto concorrenti di un reality show sono improvvisamente venuti a mancare, la notizia ha sconvolto i followers della trasmissione. Vediamo cosa è accaduto.

Pubblicato il 9 giugno 2022, alle ore 8:36

Tragedia in Tv, morti 8 concorrenti del reality show: è una maledizione

Ascolta questo articolo

Come si sa i reality show fanno spesso molto parlare di sè. In Italia ad esempio è segutissima in questo periodo periodo l’Isola dei Famosi, il noto format che va in onda sulle reti Mediaset e la cui conduzione è affidata a Ilary Blasi. Diversi naufraghi, tutte persone più o meno famose e note al pubblico, si trova da soli in un’isola sperduta nell’Honduras ormai da diversi mesi. Il programma doveva terminare a fine maggio, poi la produzione ha deciso di proseguire fino alla fine di giugno.

Ma nel mondo ci sono tantissimi reality che sono altrettanto seguiti dalla popolazione. Uno di questi è The Deadliest Catch, un programma che va in onda negli USA e in altri Paesi che racconta le avventure di alcuni pescatori che a bordo delle loro imbarcazioni percorrono in un lungo e largo il Mare di Bering, tratto di mare compreso tra l’Alaska e la Russia. Tra gli spettatori del programma si comincia a parlare di maledizione, vediamo perchè.

Morti improvvise

Nel programma ci sono tre equipaggi delle imbarcazioni Cornelia Marie, Maverick e Saga. Tutti loro rischiano anche la vita quando escono in mare, anche perchè in quel tratto le acque cambiano da un momento all’altro e non è raro che il meteo scateni contro i pescherecci delle violentissime tempeste.

In questi anni ben 8 membri dell’equipaggio sono morti improvvisamente, alcuni per circostanze comunque legate a malattie pregresse. Recentemente è venuto a mancare il 33enne Nick McGlashan. Il lutto ha sconvolto i fan della trasmissione e gli altri pescatori: pare che egli sia deceduto a causa di gravi problemi con la tossicodipenza, in particolare sarebbe stato consumatore di eroina.

Il giovane era pescatore sin dall’età di 13 anni, e proveniva da una famiglia che da sette generazioni si avventurava nel Mare di Bering. La polizia di Nashiville ha trovato il corpo esanime di McGlashan in una stanza d’albergo. Nel 2010 l’allora capitano della Cornelia Marie, Phil Harris, fu stroncato da un ictus.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come le tragedia possano avvenire improvvisamente. Certo è assurdo che ben 8 concorrenti del reality, tutti pescatori, siano deceduti in queste tragiche circostanze. Dispiace per la scomparsa del giovane pescatore 33enne, deceduto probabilmente a causa del consumo di droga, in particolare appunto eroina. Vedremo se ci saranno ulteriori aggiornamenti sulla vicenda.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!