Stefano Tacconi, l’annuncio improvviso: sta succedendo in questi minuti

Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus e della Nazionale italiana, è ricoverato presso l'ospedale di Alessandria dal 24 aprile. Ecco cosa sta succedendo proprio in questi minuti

Pubblicato il 31 maggio 2022, alle ore 17:37

Stefano Tacconi, l’annuncio improvviso: sta succedendo in questi minuti

Ascolta questo articolo

Dal 24 aprile, quindi da più di un mese, Stefano Tacconi,ex portiere della Juventus e della Nazionale italiana, è ricoverato nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Alessandria dopo aver avuto un malore.

Come ormai noto, le sue condizioni di salute sono apparse subito serie, a seguito di una emorragia cerebrale da rottura di un aneurisma. I medici monitorano continuamente il suo quadro clinico, mentre il figlio Andrea tiene aggiornati i fan, via social, sopratutto attraverso il suo profilo Instagram. 

Cosa sta accadendo 

Tacconi era ad Asti nell’ambito delle Giornate delle Figurine e aveva partecipato ad una cena benefica, presentando il suo libro Junic, quando ha iniziato ad accusare un forte mal di testa. Grazie al tempismo di Andrea e all’immediato trasferimento dal pronto soccorso di Asti all’ospedale di Alessandria, l’ex portiere è stato salvato anche se sta vivendo momenti molto delicati.

Sin dal suo ricovero, ansia e apprensione hanno pervaso la sua famiglia e la notizia ha lasciato sgomento il mondo del calcio e dello sport in genere. Andrea ci tiene ad aggiornare i fan sulle condizioni di salute del padre e proprio grazie a lui abbiamo scoperto che per Stefano oggi è un giorno molto importante. Come sappiamo, un’ischemia comporta dei rischi anche futuri quindi non possiamo dire che sia fuori pericolo, pur essendosi le sue condizioni stabilizzate nelle ultime settimane. 

Ma perchè si tratta di un giorno importante? Perchè lo sportivo deve sottoporsi ad una tac, necessaria per comprendere le condizioni neurologiche del cervello dell’ex portiere e se ci sono danni di vario genere. Dall’esito dell’esame, i medici del nosocomio in cui è ricoverato decideranno se spostarlo in un altro reparto ospedaliero, sciogliendo la prognosi oppure no. Non ci resta che attendere l’esito di questo importantissimo esame, cruciale per le sorti di Stefano. Sicuramente ad aggiornarci ci sarà ancora una volta Andrea, tramite il suo profilo Instagram. 

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Speriamo che le condizioni di Tacconi migliorino e che gli esiti dei prossimi esami siano positivi. Sicuramente la situazione va monitorata e sono certa che l'ex portiere sia seguito alla grande dai medici che si stanno prendendo cura di lui. Forza Stefano, non mollare e ne uscirai più grintoso di prima.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!