Steatosi epatica, tutto ciò che bisogna sapere

Una delle cause fondamentali della Steatosi epatica risulta essere un'alimentazione troppo ricca. Infatti, l'unico modo per risolvere tale situazione è correggere lo stile di vita.

Steatosi epatica, tutto ciò che bisogna sapere

Quando si parla di Steatosi Epatica si fa riferimento ad una patologia caratterizzata da un accumulo di grasso all’interno delle cellule epatiche. Per comprendere meglio cosa sta accadendo al nostro organismo è opportuno sapere quale funzione svolge quest’ultimo: il suo compito fondamentale è quello di filtrare il sangue che arriva dallo stomaco, ripulirlo di tutte le sostanze tossiche e riossigenarlo.

In alcuni casi però questo processo viene ostacolato dalla presenza del grasso in eccesso causato da molti fattori quali stile di vita scorretto, obesità e malattie come per esempio il diabete; ed è proprio il diabete che influisce maggiormente sul metabolismo favorendo dunque la Steatosi. In queste condizioni il fegato non riesce più a fare il suo lavoro di filtraggio e metabolizzare il grasso, facendolo accumulare fino ad ammalarsi. A lungo andare il fegato assume una consistenza fibrosa, diventa dura fino a causare malattie come la Cirrosi Epatica o Insufficienza Epatica.

Come valutare lo stato del fegato

Per valutare le condizioni del fegato è opportuno procedere con un’ecografia addominale anche se negli ultimi periodi sono stati utilizzati dei test innovativi e invasivi. Questi test sono molto semplici da effettuare e vanno a combinare l’indice di massa corporea, i valori del sangue come le transaminasi e le piastrine. Infatti, grazie alla ricerca scientifica i risultati di tali test risultano essere molto utili per identificare lo stato di avanzamento della malattia in determinati soggetti. Nei casi più gravi però non basta il test ma è necessario procedere con una biopsia.

Ovviamente, se la diagnosi viene effettuata in tempo, sia la Steatosi che le Steatopatie possono regredire. Anche un semplice dimagrimento di almeno 7-8 chili può portare ad un miglioramento di tale situazione. Infatti, come afferma il Dott. Petta, gastroenterologo e segretario dell’Associazione Italiana per lo studio del fegato, un corretto stile di vita risulta essere l’unica terapia più corretta. A livello farmacologico, ad oggi, non esistono dei farmaci utili per risolvere tale patologia in quanto sono ancora in fase di sperimentazione.

Come mantenere il fegato in salute

Come già accennato precedentemente, per far si che il fegato si mantenga in salute è opportuno correggere lo stile di vita. Una delle regole più consone è quella di farsi seguire da un dietologo soprattutto nei casi di obesità e diabete. Anche l’attività fisica può avere degli effetti positivi sul soggetto con Steatosi Epatica, soprattutto sport come nuoto, bicicletta o semplicemente una camminata. Inoltre, è obbligatorio eliminare il consumo dell’alcool al fine di evitare ogni effetto antinfiammatorio. In questi casi però, oltre a farsi seguire da un dietologo è importante farsi seguire da uno psicologo con lo scopo di eliminare qualsiasi forma di dipendenza.

I nostri video tutorial
Annalisa Nardacci

Cosa ne pensa l'autore

Annalisa Nardacci - Essendo esperta nel campo della prevenzione, consiglio sempre di seguire un corretto stile di vita e di cercare sempre di rispettare le dosi giuste. Oltre a tutto ciò, è opportuno limitare il consumo di sale all'interno dei cibi e soprattutto imparare a leggere le etichette che si trovano nei prodotti alimentari.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!