Scomparso da mesi, ora il macabro ritrovamento: è il corpo di Morandi

Dell'uomo non si avevano più notizie da novembre, ora il macabro ritrovamento. Avvistata l'auto da alcuni passanti, si tratterebbe di Morandi: ecco dove è stato ritrovato.

Scomparso da mesi, ora il macabro ritrovamento: è il corpo di Morandi

Ascolta questo articolo

Era la notte tra il 6 e il 7 novembre 2021, ben 6 mesi fa, quando l’uomo si era allontanato per sempre dalla sua casa nel Comune di Ostiglia. La moglie e la figlia, allarmate dal fatto che Morandi non avesse comunicato questo spostamento, dopo diverse ore di tentativi per rintracciarlo, hanno denunciato la scomparsa alle forze dell’ordine.

A quel punto, si sono prontamente attivate le squadre di ricerca che, per diverse settimane, hanno tentato invano di seguirne le tracce. Ora, purtroppo, il macabro ritrovamento. La segnalazione è arrivata da alcuni pescatori che, allarmati da quello che hanno visto, hanno subito allertato le forze dell’ordine: ecco cosa è successo.

L’accaduto

Per questi pescatori, sembrava una giornata come un’altra quando, mentre erano intenti come al solito al loro lavoro sulle sponde del Po’, ad un certo punto hanno visto riaffiorare dalle acque basse del fiume, il tettuccio di un auto. Immediatamente, hanno deciso di segnalare l’insolito avvistamento ai carabinieri e i vigili sul fuoco, che da lì a poco si precipitati sul posto.

Per recuperare l’auto, ancorata sul fondo del fiume, sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano. Purtroppo, si sono subito accorti che si trattava della Fiat panda dell’uomo scomparso a novembre. Il corpo di Morandi, in evidente stato di decomposizione, è stato ritrovato nel suo posto di guida.

Ora, le forze dell’ordine, sono al lavoro per cercare indizi utili a ricostruire la dinamica dell’incidente, così come l’eventuale accidentalità o meno del sinistro. A destare un certo interesse, il fatto che il dipendente della Provincia, sia stato ritrovato con le cinture di sicurezza ancora allacciate, circostanza che farebbe pensare ad un gesto volontario o malore. Intanto, per chiarire ulteriormente i fatti, è stata disposta l’autopsia della salma, o di quello che ne resta. Si attendono aggiornamenti nelle prossime ore.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - L'auspicio è quello che le forze dell'ordine, accertino il prima possibile le cause della morte dell'uomo ritrovato nella acque del Po'. Purtroppo, dai primi indizi, pare si sia trattato di un brutto incidente. Ora la sua famiglia può dare una degna sepoltura al proprio caro. Incidenti del genere non dovrebbero più ripetersi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!