Sara, 30enne trovata morta in bagno dal compagno (1 di 2)

Ascolta questo articolo

La morte arriva all’improvviso, portando sconcerto, incredulità, sgomento. Com’è possibile che Sara si sia spenta così, come un fulmine a ciel sereno? E’ questo che si chiedono tutti coloro che l’hanno conosciuta.

Sconvolti per la sua dipartita, i familiari non si capacitano, chiedono che venga fatta luce sul decesso di questa splendida ragazza che vediamo sorridente in foto. Una vita davanti, stroncata tutto ad un tratto.

D’altronde la morte, si sa, non ha bisogno di presentazioni. Bussa e basta, spezza vite, lacera i cuori, colpiti da una ferita per sempre sanguinante. Nessuno riesce a trovare una risposta a quest’ennesima tragedia.

Perché il destino si accanisce così tanto? Che colpa aveva Sara per essere strappata dai suoi affetti, dalla dimensione terrena? Nessuna, eppure in pochi istanti è morta.

La notizia, dalle testate locali a quelle nazionali, si è diffusa molto rapidamente e la reazione degli utenti è stata unanime. Profonda amarezza per l’accaduto, silenzio, riflessione.