Sale l’allerta per la circolazione del virus polio: l’Organizzazione Mondiale della Sanità suona l’allarme

L'OMS lancia un nuovo allarme, il virus polio sembra essere tornato a circolare in modo preoccupante. Si registrano nuovi casi in tutto il mondo: ecco dove e quali indicazioni seguire.

Pubblicato il 31 agosto 2022, alle ore 12:01

Sale l’allerta per la circolazione del virus polio: l’Organizzazione Mondiale della Sanità suona l’allarme

Ascolta questo articolo

Una nuova minaccia sembra essere ormai alle porte, in tutto il mondo aumentano i casi di poliomielite. Purtroppo non un buon segnale, per questo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha già provveduto a lanciare l’allarme e a mettere tutti in guardia rispetto a questo nuovo rischio. 

La poliomielite è una malattia virale e altamente contagiosa che si diffonde da individuo ad individuo per via oro-fecale. Considerata debellata in Europa nel lontano 2002, ci sono alcuni indizi concreti che fanno temere nuovamente al peggio. Per sventare questo nuovo pericolo l’OMS ha dato delle indicazioni precise: ecco cosa fare.

Sale l’allerta

Negli ultimi mesi sono stati registrati diversi casi sia in Europa che in America. Cresce perciò la preoccupazione delle autorità sanitarie mondiali, come in particolare l’OMS, che ha già voluto lanciare un campanello d’allarme per mettere in guardia circa questo nuovo pericolo. Il direttore dell’OMS Europa ha inquadrato così la situazione: “Il nostro mondo è interconnesso, il virus della poliomielite rilevato di recente a New York è geneticamente legato ai virus rilevati in Israele e UK”.

Il rischio è ovviamente che il virus si diffonda molto rapidamente e che ci siano già moltissimi casi sommersi non diagnosticati. Intanto, l’indicazione è ancora una volta soprattutto una sola: vaccinarsi. Sul punto Kluge si è mostrato decisamente irremovibile: “È nostra responsabilità condivisa eradicare la polio a livello globale. Tutti coloro che non sono vaccinati, o i cui figli hanno saltato le vaccinazioni programmate, dovrebbero effettuare la vaccinazione il prima possibile. I vaccini contro la poliomielite si sono dimostrati molto efficaci e sicuri”.

A fargli eco in Italia il virologo Roberto Burioni, il quale si è espresso così sulla situazione dal suo profilo Twitter: “A Londra c’è di nuovo il virus polio, che non si vedeva da 40 anni. Se avete avuto la pessima idea di non vaccinare i vostri figli contro la polio (o non siete vaccinati) provvedete immediatamente”. Secondo il noto accademico, il rischio per i non vaccinati sarebbe alto, un’affermazione che abbiamo già sentito ripetere continuamente negli ultimi tempi.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Purtroppo pare il virus della polio sia nuovamente in agguato; sono stati rilevati già diversi casi nel mondo. Per l'OMS è necessario vaccinarsi, dello stesso avviso è Roberto Burioni in Italia. Sicuramente la polio è una malattia grave ed è molto preoccupante che si riaffacci così nel mondo, occorre prestare attenzione.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!