Rosa canina, proprietà e benefici

La rosa canina apporta molti benefici al nostro organismo. Pochi conoscono le molte proprietà di questa rosa spontanea facilmente reperibile. Cresce nel nostro territorio ma passa inosservata.

Rosa canina, proprietà e benefici

La rosa canina è una specie di rosa spontanea. Questa pianta, molto comune in Italia, viene chiamata anche rosa di macchia o rosa selvatica.  La fioritura inizia da maggio, i fiori possono presentari di colore bianco o rosa, raramente rosso. Pochi conoscono le proprietà della rosa canina ed i benefici che apporta al nostro organismo.

Secondo alcuni studi, il nome di questa pianta si deve a Plinio il Vecchio, che ne fece uso con un soldato romano morso da un cane. Fu guarito dalla rabbia grazie all’assunzione delle radici di questa pianta. Questa pianta è ricca di vitamina c, pectine, acidi organici. Grazie ai fitoestrogeni contenuti in essa, la rosa canina è considerata un’erba officinale ed erba medica. Inoltre aiuta a controllare i livelli di colesterolo nel sangue, a prevenire influenza e raffraddore e a combattere la stanchezza.

Ai soggetti che soffrono di calcoli renali è sconsigliata l’introduzione di rosa canina nella dieta. Viene sconsigliato l’uso anche alle donne in gravidanza. Il sovradosaggio può portare nausea, vomito, mal di testa, bruciore di stomaco e diarrea. In cucina questa pianta può essere utilizzata in molti modi che pochi conoscono. Le bacche vanno raccolte fresche ed è possibile poi preparare un decotto prendendo una manciata di rose canine, mezzo litro d’acqua e del miele.

Prima di assaporare il decotto bisogna far bollire gli ingredienti per 10 minuti con coperchio. Con queste bacche potete, inoltre, realizzare un’ottima confettura la quale può avere un effetto lassativo. Con la confettura di rose canine è possibile realizzare una deliziosa crostata. Potete raccogliere le bacche ed essiccarle, in questo modo le rose canine potranno essere conservate in dei contenitori ed utilizzarli per preparare una tisana.

I semi di questa pianta, invece, vengono utilizzati per preparare antiparassitari mentre dai petali si ottiene un ottimo miele o dei colliri. La rosa canina, infatti, viene utilizzata anche nel campo cosmetico per ottenere delle creme tonificanti. Consiglio di raccogliere le bacche delle rose canine a novembre in zone dove non vi è inquinamento. In commercio è possibile trovare infusi essiccati.

I nostri video tutorial
Chiara Venditti

Cosa ne pensa l'autore

Chiara Venditti - Pochi conoscono i benefici della rosa canina. In Italia abbiamo la fortuna di trovarla in molti luoghi, anche nei giardini delle abitazioni. In altre parti del mondo bisogna fare una grande ricerca per trovare queste piante. Purtroppo abbiamo perso interesse per le piante, abbiamo la fortuna di avere una grande quantità di elementi curativi attorno a noi, ma non sappiamo dargli la giusta importanza.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!