Come combattere la stanchezza con la rosa canina

La rosa canina appartiene alla famiglia delle rosacee. E' un arbusto cespuglioso perenne, molto apprezzato per la sua bellezza e per il suo delicato profumo. Le sue proprietà ci aiutano a combattere la stanchezza

Come combattere la stanchezza con la rosa canina

Ricca di rami e di piccole foglioline dentellate, la rosa canina cresce spontaneamente nelle siepi, ai margini dei boschi e in molti luoghi incolti. All’inizio dell’estate porta a fioritura fiori con cinque petali di color bianco-rosato e leggermente profumati. I frutti di questa pianta sono dei piccoli acheni pelosi, che sono racchiusi in un falso frutto di colore rosso acceso, (detto anche cinorrodio), di forma oblunga e carnoso.

Della rosa canina si utilizzano tanti parti: le foglie, i fiori in bocciolo, o se aperti, i petali (che vanno fatti esscicare all’ombra) e anche i cinorrodi, ma solo dopo che i primi freddi, hanno reso la polpa tenera e commestibile.

Proprietà generali della pianta

La rosa canina è ricca di olio essenziale, tannino, acido gallico e vitamine della classe C e P. Vediamo, però, nello specifico le proprietà delle sue varie parti e come possono essere utilizzate.

Frutti 

Sono ecellenti fortificanti, e dato l’elevato contenuto di vitamina C, sono consigliati nell’ipovitaminosi e negli stati di affaticamento generale. Sono rinfrescanti, lassativi e un ottimo rimedio contro la stitichezza. Inoltre si adoperano bene per gargarismi in presenza di mal di gola, ove verrà aggiunto un cucchiaino di miele. Anche per l’affaticamento della pelle i cinorrodi sono degli ottimi alleati. Basta fullare nel mixer i frutti tagliati e svuotati.

Foglie

L’infuso di foglie è indicato per uso interno come astringente generale, mentre il suo uso esterno trova impiego come cicatrizzante nelle piaghe.

Fiori

A fioritura completa, raccogli i petali direttamente dalla pianta, facendo attenzione a quelli trattati con pesticidi o altre sostanze chimiche. Tieni presente che, anche se leggermente appassiti, i petali della rosa canina conservano tutte le proprietà che rilasciano gradualmente nell’acqua calda del bagno.

Per combattere la stanchezza e l’affaticamento ripeti l’operazione anche tre volte alla settimana. Un altro rimedio contro l’affaticamento è l’infuso di rosa, ove in 1/2 l. d’acqua bollente, fate riposare 10 g. di petali di rosa canina. Quindi filtrate e bevete prima dei pasti principali 1o 2 tazze.

I nostri video tutorial
Paola Assandri

Cosa ne pensa l'autore

Paola Assandri - La rosa canina o rosa selvatica, è di indubbia bellezza come tutte le altre varietà di rose che popolano i nostri giardini, ma se usate i frutti della stessa, fate molta attenzione. Prima di adoperarli puliteli accuratamente, perché i piccoli peli aguzzi che si trovano nel suo interno possono conficcarsi nella pelle.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!