Ritrovato corpo fatto a pezzi, si trova in Italia: ecco cosa dicono i dettagli dei tatuaggi

Dopo il ritrovamento di lunedì, ci sono aggiornamenti in merito ad una vicenda criminosa dai dettagli agghiaccianti. E' stato ritrovato in Italia il corpo fatto a pezzi: ecco a chi apparterrebbe.

Ritrovato corpo fatto a pezzi, si trova in Italia: ecco cosa dicono i dettagli dei tatuaggi

Ascolta questo articolo

Subito dopo il macabro ritrovamento di inizio settimana, sono state prontamente avviate le indagini per identificare innanzitutto il corpo della vittima. All’inizio, non avendo alcuna base da cui partire, si è brancolato un po’ nel buio, ma ora, inizia a tratteggiarsi sempre più il profilo di una vicenda dai contorni sempre più orridi.

Il macabro ritrovamento è avvenuto in una scarpata tra Brescia e Bergamo, dove, il corpo, è stato ritrovato sezionato con precisione chirurgica in 15 pezzi divisi in 4 sacchi neri della spazzatura. Sembrerebbe lo scenario perfetto di un film dell’orrore, ma, purtroppo, è solo la macabra realtà che ancora una volta supera la fantasia cinematografica. Ecco a quale conclusione sono giunti gli inquirenti.

Di chi si tratta

Tra le prime ipotesi emerse dall’analisi di quel che resta del corpo della vittima, si era aperta la possibilità che potesse trattarsi della ginecologa Sara Pedri, scomparsa un anno fa in Trentino. Tuttavia, sebbene il range di età corrisponda, la presenza dei tatuaggi sui pezzi di corpo ritrovati, farebbe escludere categoricamente questa ipotesi.

Altra ipotesi verosimile che prende sempre più piede, è che potrebbe trattarsi di una donna straniera finita nel giro di una tratta di esseri umani e purtroppo, divenuta vittima della criminalità organizzata. Al di là di queste illazioni, tardano ancora ad arrivare risposte concrete, visto che le ipotesi finora prodotte sono state sistematicamente smentite.

Gli unici elementi che possono aiutare concretamente ad identificare la vittima, sono i tatuaggi che appaiono visibili sul corpo della vittima. Ed è su questi, che gli investigatori stanno facendo particolarmente leva nelle ultime ora, in quanto sperano che qualcuno possa riconoscerli.

Per il momento, gli unici elementi definitivamente appurati sono che si tratti di una donna alta circa 1.60 cm per 50 kg, con capigliatura scure e le unghie colorate di lilla.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Non ci si abitua mai a leggere notizie così raccapriccianti. Un crimine agghiacciante che lascia basiti. E' incredibile come si possa immaginare una crudeltà di questo tipo, che pensavamo propria solo della realtà cinematografica. L'auspicio è che gli inquirenti riescano al più presto ad identificare la vittima e successivamente, ad assicurare alla giustizia il criminale.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!