Reddito di Cittadinanza, Giorgia Meloni rompe il silenzio: le sue parole

Poco fa Giorgia Meloni ha tenuto l'attesissimo discorso programmatico alla Camera per chiedere la fiducia. Tra i temi affrontati non è mancato il Reddito di cittadinanza: ecco cosa ha detto.

Pubblicato il 25 ottobre 2022, alle ore 18:15

Reddito di Cittadinanza, Giorgia Meloni rompe il silenzio: le sue parole

Ascolta questo articolo

Dopo aver formato la squadra di Governo che guiderà il Paese per i prossimi 5 anni, la nuova premier Giorgia Meloni ha appena pronunciato il suo primo discorso alla Camera per chiedere la fiducia. Si è trattato di un discorso molto ampio, nel quale ha passato in rassegna i tanti temi cari al suo partito, anticipando quello che intende fare nei prossimi mesi.

Come noto, la Meloni non ha mai nascosto un certo scetticismo intorno al Reddito di Cittadinanza, considerata una misura deleteria per l’economia del Paese. Per questo motivo, ci si chiede quali iniziative prenderà ora in merito, se opterà per l’abolizione totale del sussidio oppure solo ad un intervento volto a modificarne i tratti essenziali: ecco che cosa ha detto.

Le parole della Meloni

Tra i temi affrontati nel suo discorso alla Camera, Giorgia Meloni ha ribadito quelle che sono le sue intenzioni già espresse in campagna elettorale. Non è mancato un riferimento al Reddito di Cittadinanza, uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle, mai del tutto appoggiato dalla destra italiana, molto più orientata agli investimenti nel mondo del lavoro.

In sostanza, la nuova Premier ha dichiarato che intende sostituire il Reddito con un nuovo strumento che tuteli soprattutto i fragili e chi è impossibilitato a lavorare, come chi è affetto da gravi disabilità, o i soggetti difficilmente occupabili, come gli over 60. Per la Meloni la povertà non si può combattere con l’assistenzialismo, ma con il lavoro, per questo motivo chi è in grado di lavorare sarà indirizzato semmai in percorsi di formazione, mentre si cercherà di potenziare le politiche attive del lavoro.

…la soluzione non può essere il reddito di cittadinanza, ma il lavoro. Per come è stato pensato il reddito di cittadinanza ha rappresentato una sconfitta, ha tuonato senza mezzi termini la leader di Fratelli d’Italia, anticipando quella che sarà una bella batosta a milioni di percettori del sussidio. 

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Giorgia Meloni ha subito chiarito che intende modificare sostanzialmente il Reddito di Cittadinanza, ripensandolo totalmente nell'ottica di fornire un aiuto soprattutto a chi è impossibilitato a lavorare. Personalmente sono d'accordo con l'idea di aiutare ancora di più chi è inabile al lavoro, ma allo stesso tempo è del tutto sbagliato sottrarre a milioni di persone un sussidio grazie al quale può garantire la sopravvivenza ai propri figli.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!