Prurito in tutto il corpo: quali sono le cause e rimedi naturali

Il prurito in tutto il corpo è un fastidioso malessere che può comparire in presenza di vari fattori generalmente di natura allergica. Può essere causato da un tessuto o cosmetico oppure originarsi da allergie o patologie più complesse

Prurito in tutto il corpo: quali sono le cause e rimedi naturali

Ognuno di noi ha provato, almeno una volta, l’irrefrenabile voglia di grattarsi in preda al prurito in tutto il corpo. Un solletichino lungo la schiena difficile da raggiungere, un formicolio sul cuoio capelluto, qualcosa che striscia lungo le gambe, insomma, il prurito ha varie forme di espressione.

A volte è semplicemente una reazione minima ad un tessuto che indossiamo, ad una crema o bagnoschiuma o agli agenti atmosferici esterni. È difficile isolare la causa del prurito in tutto il corpo e spesso se persistente è il sintomo di qualcosa di più serio come un’allergia, una patologia dermatologica o una malattia.

Secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti, grattarsi genera una risposta cerebrale piacevole perché attiva la corteccia prefrontale che si occupa degli atti automatici come la respirazione, il battito cardiaco e lo sbattere delle palpebre.

Nello stesso tempo, l’azione disattiva le aree cerebrali coinvolte nelle percezione delle sensazioni negative ed attiva quelle riguardanti le sensazioni piacevoli. Per tale ragione, l’atto automatico di grattarsi in risposta al prurito diffuso su tutto il corpo genera una sensazione tanto piacevole e ripetibile.

Vediamo quindi nel dettaglio:

Il prurito in tutto il corpo può avere svariate cause ma generalmente è la risposta dell’organismo ad un allergene
Il prurito in tutto il corpo può avere svariate cause ma generalmente è la risposta dell’organismo ad un allergene

Le cause più frequenti

La pelle secca si presenta molte volte accompagnata da un intenso prurito in tutto il corpo. Può accadere in inverno come anche in luoghi dall’aria secca. Ancora più comune è nella vecchiaia a causa del rilassamento epidermico e dello stress subito dal corpo. Fin qui, il prurito in varie parti corpo non deve destare particolari preoccupazioni.

Se il prurito è accompagnato da esantema o rash – un’eruzione cutanea molto intensa di colore rosso vivo – con escoriazioni, bruciore e rossore persistente, il problema potrebbe essere più complesso. In genere, infatti, queste macchie rosse sulla pelle si manifestano senza prurito.

Le infezioni fungine e batteriche (impetigine, follicolite, candida) causano sovente prurito come anche le punture di acari, ragni, zanzare e ad altri parassiti. I pidocchi possono provocare un inteso prurito al cuoio capelluto o nelle zone pubiche.

Di natura prettamente dermatologica è l’eczema o dermatite atopica. Si presenta con pelle secca, chiazze squamose ed un’eruzione cutanea irregolare. Non è ancora chiaro cosa provochi il prurito e perché sia frequente nei bambini anche se alcuni studi hanno dimostrato una correlazione genetica. Il prurito da dermatite da contatto è causato dalla reazione a qualche allergene toccato dalla pelle.

Per comprenderne l’origine è necessaria un’indagine accurata dal dermatologo che individuerà gli elementi e componenti che scatenano il prurito. Fra gli elementi più comuni rientra il nichel, alcune sostanze chimiche nei cosmetici, alcuni detergenti e la bigiotteria.

L’orticaria è in cima alle patologie dermatologiche che causano prurito in tutto il corpo. La reazione da orticaria può comparire con bolle su tutto il corpo, eczemi simili a lividi leggermente sollevati, bruciore e prurito. Può originarsi da un’allergia alimentare, dallo stress ma anche dall’esposizione al sole.

La psoriasi comporta una produzione sovrabbondante di cellule tanto che l’accumulo genera un prurito fastidioso, infiammazioni cutanee e perdita di una quantità copiosa di pelle morta. Non si conosce la causa esatta ma attualmente si ipotizza il coinvolgimento del sistema immunitario.

Le dermatiti, in alcuni casi, possono essere di natura psicosomatica
Le dermatiti, in alcuni casi, possono essere di natura psicosomatica

In gravidanza, il corpo subisce uno stress gestionale molto forte che indebolisce la futura madre a favore della crescita del figlio. Molte donne lamentano, infatti, l’insorgere di problemi come il diabete, l’ipertiroidismo, il gonfiore e formicolio alle gambe e prurito diffuso.

Non meno frequente è il prurito causato dall’assunzione di alcuni farmaci. Solitamente quest’effetto collaterale è mostrato nelle indicazioni e pertanto richiede una consulenza medica immediata. Fra i farmaci che maggiormente promuovono il prurito in varie zone del corpo possiamo ricordare i diuretici, gli antigotta, i cardioregolatori, gli estrogeni, gli anestetici e i calmanti.

Inoltre, sembra che alcune malattie interferiscano nella comunicazione cerebrale generando una sensazione di prurito quando non c’è una causa scatenante. L’eruzione cutanea, solitamente, è prodotta dall’atto di grattarsi ed escoriarsi. L’herpes zoster, la sclerosi multipla, l’ictus ed altre patologie croniche rientrano in questa strana alterazione dei nervi connettivi del cervello.

Prurito in tutto il corpo: cause psicosomatiche

Se un’attenta ricerca delle cause non ha dato alcun frutto, la causa potrebbe essere nelle propria mente. È stato dimostrato che molte dermatiti sono di origine psicosomatica come anche altrettante reazioni allergiche.

Alcune condizioni mentali alterate spingono il soggetto a grattarsi in maniera ossessiva per eliminare qualcosa che in realtà esiste solo sul piano mentale.

Gli stati depressivi, ad esempio, facilitano l’insorgere del prurito in tutto il corpo come anche l’ansia e il disturbo ossessivo compulsivo specialmente se orientato sull’igiene. La tricomania, l’abitudine compulsiva di strapparsi capelli e peli, può comportare l’insorgere di infiammazioni e prurito.

L’applicazione di unguenti ed olii essenziali è un ottimo rimedio per alleviare il prurito
L’applicazione di unguenti ed olii essenziali è un ottimo rimedio per alleviare il prurito

Prurito in tutto il corpo: rimedi naturali

Se il prurito è momentaneo e moderato si potranno utilizzare creme ed unguenti naturali per limitare l’assorbimento di farmaci e sostanze chimiche.

In caso contrario, soltanto il medico potrà decidere come trattare il prurito in tutto il corpo e quali sostanze evitare. L’olio di cocco può aiutare a lenire il prurito della pelle causato da eczema.

L’olio di cocco contiene delle sostanze antiinfiammatorie, antimicotiche ed antibatteriche che lo rendono un ottimo ingrediente naturale per alleviare il prurito. Si applicherà un po’ di olio di cocco direttamente sulla pelle che prude, più volte al giorno e prima di andare a dormire.

Se oltre al prurito è presente un eczema o una lesione è possibile utilizzare una benda intinta nell’olio di cocco scaldando una quantità minima ed immergendo un batuffolo di cotone o la benda. Quindi, si passerà sull’area come fosse una fasciatura lasciandola agire per 15-20 minuti in modo da non acuire l’infiammazione. È inoltre possibile combinare l’aloe vera con l’olio di cocco creando una miscela più efficace per alleviare il prurito diffuso nel corpo e gli eventuali eczemi.

Il modo migliore per evitare il prurito causato dalle allergie è quello di evitare tutto ciò che innesca l’allergia. Per le allergie alimentari, è importante leggere attentamente le etichette.

Gli antistaminici possono contribuire a ridurre i sintomi delle allergie ed è utile sapere che secondo uno studio pubblicato dalla Arizona State University, 2 g di vitamina C al giorno possono aiutare a prevenire le reazioni allergiche.

L’olio di camomilla, invece, è molto efficace per sbarazzarsi del prurito in tutto il corpo causato dall’orticaria in quanto è un ottimo lenitivo. Le osservazioni hanno dimostrato che l’olio di camomilla inibisce il rilascio di istamina.

Per creare una lozione lenitiva basterà mescolare 5 gocce di olio di camomilla con un cucchiaio di olio di cocco. Usando un batuffolo di cotone, si applicherà sulla zona o su tutto il corpo per alleviare la sensazione di prurito sulla pelle.

Rimedi naturali olio di cocco
L’olio di cocco contiene delle sostanze antiinfiammatorie, antimicotiche ed antibatteriche che lo rendono un ottimo ingrediente naturale per alleviare il prurito

Un ottimo rimedio per ottenere sollievo dal prurito provocato dalle infezioni batteriche è l’aceto di mele. L’aceto di mele, applicato sulla zona, è efficace per fermare il prurito della pelle e per uccidere le infezioni. Si può aggiungere una o due tazze di aceto nell’acqua del bagno rimanendo in ammollo per 20 minuti. L’aceto di mele è utile anche in caso di prurito da eczema e psoriasi.

La farina d’avena è un noto rimedio che contribuisce ad alleviare il prurito in tutto il corpo e sembra rispondere bene nei casi di psoriasi. Anche la curcuma è altrettanto efficace.

Secondo recenti studi, la curcumina è un antiinfiammatorio ed aiuta a sopprimere le cellule che causano la psoriasi. Il prurito causato da acari, cimici o pulci può essere trattato con l’olio essenziale di Tea Tree. Tutto quello che dovete fare è applicare una goccia sulla puntura. Si consiglia di non utilizzare l’olio di Tea Tree su grandi aree della pelle. L’olio di Tea Tree è anche un insetticida naturale e può essere nebulizzato sui materassi per uccidere gli acari.

L’aloe vera può tornare utile in caso di prurito da scottature o eritema. Le proprietà lenitive dell’aloe vera sono ottimali per fermare il prurito, ridurre l’infiammazione e guarire la pelle ustionata.

In caso di prurito da gravidanza, i rimedi naturali e casalinghi sono inutili. Sebbene molto frequente, il prurito in gravidanza ha un’origine epatica e quindi richiede delle terapie farmacologiche specifiche se persistente e fastidioso.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!