Profezia di un vescovo, accadrà tra poche ore: "Una fantastica notizia"

Un noto vescovo in queste ore ha lanciato una profezia riguardo alle controversie internazionali che stanno affligendo il mondo in questo particolare periodo storico. Vediamo di cosa si tratta nel dettaglio e cosa sta succedendo.

Profezia di un vescovo, accadrà tra poche ore: "Una fantastica notizia"

Ascolta questo articolo

In queste ultime settimane il mondo sta seguendo con apprensione la crisi internazionale che si è aperta in Ucraina, una crisi che secondo alcuni potrebbe allargarsi al resto del mondo. Le controversie riguardano sia il territorio ucraino che la Russia, nazione in questi giorni colpita da pesantissme sanzioni internazionali. Proprio ciò, come è ormai noto, ha fatto lievitare i prezzi dei carburanti, ma anche delle materie prime in tutto il mondo. 

Si pensa che la crisi possa portare presto ad una emergenza alimentare globale, visto che prodotti come il grano stanno facendo fatica ad arrivare soprattutto sul territorio europeo. Ma a questo si affiancano altre grandi paure, paure che stanno tenendo il mondo con il fiato sospeso e per cui lo stesso Papa Francesco ha deciso di accogliere l’invito dei vescovi ucraini di pregare per la loro nazione e per il globo intero. Il gesto che il Pontefice ha compiuto ieri 25 marzo è stato eclatante, storico, in quanto ha consacrato sia la Russia che l’Ucraina al Cuore Immacolato di Maria, anche perchè la Vergine nelle apparizioni di Fatima nel 1917 ha lanciato profezie sinistre proprio sull’Ucraina e la Russia. E a tal proposito un vescovo ha pronunciato parole importanti. 

Le parole del vescovo

“Se è vero, come dice Dante nel suo bellissimo inno alla Vergine, che Maria è di speranza fontana vivace allora consacrare al suo Cuore Immacolato il nostro cuore meschino, ma pulsante di un desiderio ultimo di felicità, significa non spegnere quella fiammella del desiderio che è in noi” – queste sono le parole del vescovo di Mosca, Paolo Pezzi

Secondo Pezzi, l’atto del Pontefice di accogliere l’invito alla consacrazione al Cuore Immacolato di Maria è stato un gesto molto importante “che ci abbraccia e rende fertile il terreno del nostro cuore per il compiersi della Sua opera nel mondo, che è la vittoria sulla morte e sul male” – queste le parole del prelato. 

Indubbiamente la situazione internazionale sta preoccupando il mondo intero e per questo la diplomazia internazionale è al lavoro per cercare di risolvere le controversie che si sono venute a creare. Anche l’Italia è in prima linea per il dialogo. Il Pontefice ha espresso “vergogna” per tutta questa situazione. 

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Questo gesto del Papa di accogliere la consacrazione al Cuore Immacolato di Maria sia la Russia che l'Ucraina è molto importante, e per alcuni potrebbe essere addirittura il preludio alla fine delle ostilità. La consacrazione sarebbe stata voluta direttamente dalla stessa Vergine durante le apparizioni a Fatima e richiesta espressamente dai vescovi ucraini.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!