Prick test per alimenti e inalanti: come funziona e costo delle prove allergiche

Il prick test è un esame diagnostico che permette di scoprire le cause che determinano le allergie respiratorie o alimentari. E' affidabile, veloce da eseguire e non doloroso. Il costo non è eccessivo ma dipende da alcuni fattori. Non è indicato per tutti.

Prick test per alimenti e inalanti: come funziona e costo delle prove allergiche

Molto spesso nella nostra dieta siamo costrette ad escludere alcuni alimenti perché ci fanno stare male. In altri casi, lo stesso malessere può essere conseguenza del contatto con alcuni animali o dell’ambiente in cui viviamo. Il prick test è un esame diagnostico che permette di scoprire le cause che determinano le allergie respiratorie o alimentari. Questo esame permette di riconoscere allergie agli acari della polvere, alle muffe, al polline, agli alimenti, ai peli di animali, ai farmaci e al latex.

Il test è indolore, semplice e richiede meno di 30 minuti per conoscere l’esito.

Questo viene eseguito da medici specializzati in grado di interpretare correttamente le reazioni cutanee al contatto con l’agente patogeno indotto.

Il test viene eseguito quando dall’anamnesi del paziente si deduce che sul malessere riferito incida un’allergia. Per questo motivo, dopo aver valutato il singolo caso, il medico suggerisce quali sono le prove allergiche alle quali bisogna sottoporre il proprio assistito.

I costi del test non sono eccessivamente elevati.

Il prurito è un sintomo connesso con le allergie
Le allergie possono causare prurito

Come funziona il prick test

Il prick test si esegue applicando, una goccia di estratto dei vari agenti patogeni che si vogliono controllare sulla cute dell’avambraccio del paziente. A questo punto, il medico deve pizzicare, come suggerisce la traduzione inglese, con un ago speciale e sterile la cute. Il pizzico deve essere effettuato nel punto in cui si trova la goccia patogena. In questo modo, la sostanza patogena entra in contatto con i nostri anticorpi e, se esiste un’allergia, in breve tempo avverrà una reazione cutanea.

Ogni allergene deve essere posizionato alla distanza di circa 3 cm dall’altro per evitare che gli estratti si combinino tra loro. Per evitare errori, si segna il tipo di allergene indotto sulla pelle con un pennarello.

Per evitare falsi positivi, per ogni prova allergica deve essere utilizzato un ago, la lancetta, differente.

Se il test è positivo, dopo alcuni minuti, si forma un piccolo rigonfiamento sulla pelle. A questo si aggiunge il prurito.

Il test si conclude solitamente dopo circa 30 minuti e i risultati vengono consegnati al paziente alla fine dell’esame.

Quali allergie si possono testare?

I risultati sono molto attendibili. Le allergie alimentari che si possono diagnosticare con il test sono quelle al latte e derivati, all’uovo, alle arachidi e al pesce.

Tra le allergie respiratorie il test permette di confermare la presenza di allergie agli acari della polvere, all’ulivo, alla parietaria, alle graminacee e ai peli degli animali (gatto).

Il prick test è riconosce gli agenti patogeni presenti nell'area che causano le allergie
Le allergie inalanti si possono identificare con il prick test

Prick by prick test

Quando, nonostante la reazione allergica, il prick test risulta negativo è possibile eseguire un altro tipo di test: il prick by prick. Questo si esegue pizzicando prima l’alimento fresco, e non utilizzando l’estratto, e poi la pelle. Essendo l’interpretazione più complessa è necessario che questa “variante” sia eseguita da medici esperti.

Differenze tra prick test e patch test

Entrambi i test verificano le allergie ma su elementi differenti e con strumenti differenti.

Il patch test si esegue per diagnosticare le dermatiti da contatto attraverso dei cerotti che vengono applicati sull’avambraccio del paziente. Questo test permette di verificare le allergie a metalli, coloranti, profumi ed essenze, e conservanti.

Costi del prick test

I costi del prick test variano in base al centro diagnostico che li esegue ma non sono eccessivamente elevati. Sul prezzo influisce la competenza dello specialista, la Regione e la struttura sanitaria. Solitamente, il prezzo del test varia dai 20 ai 100 euro.

Le allergie alimentari si possono identificare con il prick test
Il prick test riconosce le allergie alimentari

Avvertenze e controindicazioni

Il test è efficace su pazienti che hanno un’età superiore ai 3 anni. L’affidabilità del test aumenta dopo l’adolescenza e ancora di più dopo i 18 anni.

Al fine di evitare falsi positivi o negativi, quando si ha intenzione di sottoporsi a questo tipo di test è importante non assumere antistaminici. È sufficiente evitarli per almeno 7 giorni prima del prick test.

Questo esame non è indicato per i pazienti che manifestano particolari reazioni cutanee (orticaria). Anche chi presenta lesioni (eczema, dermatiti, graffi, etc) nella zona dove solitamente viene eseguito il test non dovrebbe sottoporsi all’esame.

Nei pazienti che soffrono di asma, il test potrebbe peggiorare la loro patologia.

Il prick test non è consigliato alle donne in gravidanza perché potrebbe causare una reazione allergica che influisce sulla gravidanza stessa.

Il test non è indicato a chi ha ottenuto precedentemente un esito positivo al test.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!