Pfizer ritira dal mercato un prodotto potenzialmente cancerogeno

La nota azienda farmaceutica ha ritirato dal mercato uno dei suoi prodotti che sarebbe rischioso assumere in quantità importanti. Vediamo di quale medicinale si tratta, notizia giunta anche all'Aifa.

Pfizer ritira dal mercato un prodotto potenzialmente cancerogeno

Ascolta questo articolo

Tutti noi più o meno spesso facciamo ricorso a dei medicinali per poter curare le patologie che ci affliggono. Come si sa qualunque medicinale in commercio può anche causare effetti collaterali, circostanza quest’ultima molto indesiderata. E proprio di effetti collaterali si è discusso ad esempio per quanto riguarda i vaccini anti Covid in questo periodo, dove milioni di persone hanno dovuto sottoporsi al trattamento in questione per potersi proteggere dal patogeno pandemico Sars-CoV-2.

Come si sa i vaccini contro il coronavirus si sono rivelati sicurissimi ed efficaci, anche e soprattutto per contrastare la malattia grave. Una delle aziende che produce il siero in questione è ad esempio Pfizer, che insieme alla tedesca BioNTech è riuscita a produrre un vaccino ad mRna per poter contrastare il coronavirus. Ma Pfizer, come qualunque altra azienda farmaceutica, produce anche altri medicinali e non soltanto vaccini anti Covid. E uno di questi prodotti in questi giorni è stato ritirato dal mercato

Quale è il prodotto ritirato

Secondo quanto fa sapere la stampa nazionale e internazionale l’azienda Pfizer S.r.l. ha deciso di ritirare dal mercato un noto farmaco per poter curare l’iptertensione. Si tratta precisamente del farmaco noto come Accuretic. I motivi del ritiro sono stato spiegati dall’azienda con una nota diffusa a livello mondiale. 

Accuretic è un medicinale che contiene nitrosammine. “Nitrosammine sono comuni nell’acqua e nei cibi, inclusi salumi, carne grigliata, vegetali e latticini. Tutti sono esposti alle nitrosammine, ma se le persone sono esposte sopra a dei livelli accettabili per un periodo troppo lungo di tempo, ci può essere un aumento dei rischi di cancro” – così ha fatto sapere Pfizer.

Immediatamente anche in Italia, su ordine dell’Aifa (agenzia del farmaco italiana) il prodotto è stato ritirato dal mercato. Sicuramente nelle prossime ore si potranno conoscere ulteriori dettagli sul ritiro di questo prodotto. L’Aifa ha comunque raccomandato i cittadini di controllare le confezioni del farmaco che eventualmente si posseggono in casa e se il lotto corrisponde ad uno di questi: il CM2641 con scadenza 30/04/2022, il CJ7190 con scadenza 30/04/2022, il FF8042 con scadenza 30/04/2024 e FJ7219 con scadenza 30/04/2024.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come le aziende farmaceutiche controllino molto spesso il contenuto dei propri medicinali, facendo degli studi approfonditi. Se ci sono dei problemi, come in questo caso, i medicinali vengono immediatamente ritirati dal mercato e le aziende diffondono subito comunicati stampa. La sicurezza viene prima di tutto.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!