Ottime notizie per le tasche degli italiani: ecco di quanto aumenterà e chi ne ha diritto

E' in arrivo un aiuto economico importante per le famiglie italiane, il Governo ha varato un decreto di ben 17 miliardi. Ecco chi avrà diritto a questi aiuti e cosa aumenterà.

Pubblicato il 25 agosto 2022, alle ore 11:37

Ottime notizie per le tasche degli italiani: ecco di quanto aumenterà e chi ne ha diritto

Ascolta questo articolo

Gli ultimi mesi sono stati particolarmente duri per gli italiani, alle prese con una crisi economica sempre più pressante. I continui aumenti dei costi dell’energia e del carburante e l’inflazione ormai galoppante stanno mettendo alle corde le famiglie italiane, ridotte sostanzialmente alla canna del gas e con poche speranze per il futuro prossimo.

Il governo ha deciso di non essere indifferente rispetto a questa situazione ed ha appena varato il decreto aiuti-bis, un pacchetto di 17 miliardi di euro per venire incontro alle famiglie italiane. Una ventata di aria fresca per tamponare la situazione del carovita di questi ultimi mesi: ecco a favore di chi andranno questi aiuti.

Decreto aiuti-bis

Il governo ha appena varato il decreto aiuti-bis, introducendo alcune importanti novità soprattutto a favore di lavoratori dipendenti e pensionati. Quest’ultimi, in particolare, beneficeranno dello stanziamento di 2,4 miliardi per l’anticipo dell’aumento delle pensioni già dal mese di ottobre, anzichè per il prossimo gennaio.

In sostanza, il Governo ha deciso di rivalutare anzitempo gli assegni pensionistici aumentandoli del 2% per i prossimi mesi da ottobre a dicembre; una misura necessaria per far fronte all’inflazione. Ma non è tutto, in quanto si è deciso di anticipare ad ottobre anche il conguaglio dello 0,2%, ovvero una piccola somma che, sommata a tutto il resto, farà comunque la sua parte per contribuire a sostenere i nostri pensionati.

L’aumento delle pensioni avrà effetti anche sulla tredicesima, ecco quello che recita a tal proposito il testo del decreto: “…la percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per l’anno 2022 è anticipata, per una quota pari a due punti percentuali, con decorrenza dal primo ottobre 2022, con relativo riconoscimento anche sulla tredicesima mensilità“. In sostanza, si stima che la tredicesima aumenterà di circa lo 0.70%. Per i prossimi mesi i pensionati potranno usufruire di questi aiuti.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Il governo ha appena varato il decreto aiuti-bis, una misura che sicuramente tamponerà la situazione almeno nel breve termine. Ritengo che non sia però risolutiva, occorre ben altro per fronteggiare questa drammatica crisi economica. Servono misure strutturali e non solo palliativi. Certamente è già qualcosa, un inizio da cui prendere spunto.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!