Nuovo richiamo alimentare, tranci di pesce di una noto marchio. Ecco i lotti interessati

Un nuovo richiamo alimentare sta destando forte preoccupazione tra i consumatori, trattandosi di un prodotto molto acquistato. Ecco perché si è proceduto al ritiro.

Nuovo richiamo alimentare, tranci di pesce di una noto marchio. Ecco i lotti interessati

Ascolta questo articolo

I richiami alimentari sembrano ormai all’ordine del giorno. Come noto, scattano in presenza di prodotti pericolosi o potenzialmente pericolosi. Si tratta di una procedura obbligatoria quando un’azienda sà che un prodotto non può essere commercializzato per vari motivi.

Si va, indatti, da motivi gravi come corpi estranei in un prodotto alimentare o sostanze chimiche pericolose, a cause più lievi come un errore di etichettatura che rende comunque il prodotto illegale. I richiami, che vengono pubblicati dal Ministero della Salute, hanno un grande risalto mediatico, che in alcuni casi sfocia nella paura e in una vera e propria isteria di massa tra i consumatori, proprio come quello arrivato in queste ore.

Il nuovo richiamo alimentare 

Stavolta oggetto di richiamo alimentare è stato un prodotto molto consumato ed il motivo sta nella presenza, in esso, di mercurio, oltre i limiti consentiti dalla legge. Come noto, il mercurio è presente naturalmente nell’ambiente ma alcune quantità sono prodotte dall’uomo.

Stando ad un report dell’Istituto Superiore di Sanità,Una volta rilasciato nell’ambiente (ad esempio nell’acqua), il mercurio metallico e inorganico può essere trasformato, da batteri ed altri organismi, in metilmercurio che si accumula in pesci, crostacei e molluschi. In questo modo, il contenuto di metilmercurio nell’organismo è maggiore rispetto a quello presente nell’acqua. Il livello di metilmercurio cresce nella catena alimentare (biomagnificazione): in altre parole, i pesci predatori hanno livelli più alti di contaminazione da metilmercurio perché si nutrono di molti pesci più piccoli che a loro volta si sono nutriti di piccoli crostacei contaminati.E’ questo, in sommi capi, il motivo per cui gli organismi di controllo provvedono ad analizzare la quantità di mercurio nei pesci, e hanno fissato dei limiti di legge.

Ma qual è il nuovo richiamo alimentare? Interessa un prodotto catalogato come “trance di pesce spada mezzaluna surgelate” e il marchio è Noriberica. Questa nuova segnalazione arriva dal Ministero della Salute e riguarda il pesce spada in trance nella confezione da 150/250 grammi. Viene prodotto dall’azienda Congelados Noriberica SA, nello stabilimento di Camiño de Cebral 11 a Mos, Pontevedra (Spagna). Questo il lotto incriminato: Lotto P22-059-76 – data di scadenza 14/09/2023. A seguito del ritiro dei tranci di pesce, è assolutamente importante controllare che non si siano acquistati. Nel caso, non vanno consumati e riportati immediatamente all’esercente che li ha venduti

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Credo che sia più che doveroso osservare i preziosi consigli del Ministero della Sanità, senza cadere in inutili allarmismi che contribuiscono solo ad accrescere l'ansia nei consumatori. Mi auguro di vero cuore che questa situazione possa essere arginata, in qualche modo, dati gli ultimi casi ravvicinati di ritiri alimentari. Speriamo bene!

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!