Nuova variante, l’allarme è stato lanciato poco fa: ecco cosa dobbiamo aspettarci

Come se non bastasse la Omicron 5, una nuova variante si palesa all'orizzonte. Ecco come si chiama e cosa dobbiamo aspettarci nelle prossime settimane.

Pubblicato il 15 luglio 2022, alle ore 14:09

Nuova variante, l’allarme è stato lanciato poco fa: ecco cosa dobbiamo aspettarci

Ascolta questo articolo

Come se non bastasse il boom di contagi legato alla Omicron 5 che sta costringendo all’isolamento una grossa fetta di italiani e il cui picco è previsto per metà mese di luglio, per noi non sembra proprio esserci una tregua in quest’estate appena iniziata.

La nuova stagione si rivela rovente sotto tutti i punti di vista, quindi non solo a livello di calura, temperature altissime che mettono a dura prova la nostra respirazione e sopportazione, ma anche sotto l’aspetto virale.

La nuova variante

Lungi dall’essere un lontano ricordo, il Covid ha ripreso la sua corsa e, da qualche giorno, non si fa altro che parlare di Centauro. Non è una versione automobilistica del virus, bensì una nuova variante di SARS-CoV-2 . Mentree prima le varianti virali erano indicate con asettici numeri o con lettere dell’alfabeto greco, in questo caso prendono il nome di un personaggio mitologico. Centauro viene indicata scientficamente con la sigla BA.2.75. Sappiamo che è stata identificata per la prima volta in India a maggio e gli specialisti perchè sta crescendo rapidamente, potrebbe essere maggiorente contagiosa, sfuggendo alla risposta immunitaria e reinfettando guariti e vaccinati, e, ancora più preoccupazione crea la sua probabile maggiore patogenicità, dando vita ad un quadro sintomatologico più grave. 

L’Ente Europeo per il controllo delle malattie infettive (ECDC) divide le varianti in tre categorie. La prima è quella delle varianti preoccupanti (variant of concern) ; la seconda è quella delle varianti interessanti (variant of interest), la terza è quella delle varianti sotto osservazione (variant under monitoring). In quest’ultima categoria rientra Centauro dato che si tratta di virus apparso da poco, con qualche elemento che lo rende sospetto ma, allo stato attuale, non può essere definito pericoloso. 

Senza farci prendere da inutili e infondati allarmismi, dobbiamo semplicemente adottare un atteggiamento di vigile tranquillità. Insomma, dobbiamo vigilare in modo da poter agire prontamente se tale variante dovesse mostrarsi particolarmente aggressiva. Al momento, ci sono nemici di Centauro: il vaccino e…la Omicron 5. Centauro, per guadagnare terreno, dovrà essere più veloce di lei nel contagiare. Sarà sicuramente una bella sfida e il tempo, solo il tempo, potrà dirci chi la spunterà. 

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Ormai è assodato che col virus dobbiamo conviverci quindi non ci resta che continuare ad adottare le regole base di prevenzione, vaccinarci e non farci prendere dall'inutile panico anche perché al momento non abbiamo dati a sufficienza per poter prevedere come questa nuova variante si manifesterà, quindi se sarà aggressiva o meno.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!