Nunziatina non ce l’ha fatta: è morta dopo 4 mesi di agonia

Un grave lutto scuote tutta la nazione, purtroppo Nunziatina ci ha lasciati. E' morta dopo 4 mesi da quella terribile aggressione: ecco la sua assurda vicenda.

Pubblicato il 17 ottobre 2022, alle ore 14:42

Nunziatina non ce l’ha fatta: è morta dopo 4 mesi di agonia

Ascolta questo articolo

La vicenda di questa amorevole vecchietta era rimbalzata su tutti i giornali, suscitando grande indignazione e raccapriccio. Purtroppo c’è chi non si ferma davanti a nulla pur di portare a compimento le proprie azioni illecite. A pagarne le conseguenze sono spesso i più deboli, totalmente indifesi nella loro innocenza davanti a criminali di questo calibro.

Nunziatina era un’anziana signora come tante, che con grande umiltà conduceva una vita semplice ma dignitosa. A rompere questa tranquillità ci hanno pensato un giorno dei malviventi senza scrupoli, i quali non hanno avuto pietà neppure di una vecchietta indifesa. Dopo mesi di sofferenze da quel terribile evento, Nunziatina è spirata improvvisamente: ecco cosa è successo.

Addio a Nunziatina

Sono passati quasi 4 mesi esatti da quel terribile 18 giugno, quando in piena notte, alle 4 del mattino, dei rumori sospetti in casa svegliarono la povera Nunziatina Raia. Neppure il tempo di capire cosa stesse succedento che, all’improvviso, la 76enne si ritrovò di fronte un ladro che si era intrufolato nella propria abitazione.

Nunziatina ha cercato di difendersi come meglio poteva, intraprendendo una colluttazione con l’uomo che, dopo averla colpita violententemente, si è dato alla fuga. Quest’ultimo fu poi rintracciato nelle ore successive dalle forze dell’ordine, che hanno proceduto immediatamente all’arresto. Soccorsa prontamente dal personale del 118, le condizioni di Nunziatina sono apparse subito critiche ed è stata trasportata con urgenza presso l’ospedale del Mare.

La 76enne aveva riportato un ematoma suddurale cranico che a distanza di mesi non le ha lasciato scampo. Grande cordoglio a Somma Vesuviana, nel napoletano, dove il sindaco Salvatore Di Sarno ha voluto ricordarla con un messaggio d’addio molto toccante, eccone uno stralcio: “Era capace di percorrere chilometri interi, di trovarsi nel giro di poche ore in diversi posti. Le visite a casa dei suoi compaesani per terminare i suoi lavori ad uncinetto erano i suoi soli impegni… Che possa essere beata nel Regno dei cieli perché in fondo i poveri in spirito, le persone miti e non violente di cui Gesù parlava sono proprio le persone come lei. Riposa in pace Nunziatina”.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Purtroppo tutta Italia deve dire addio a Nunziatina. Dopo aver sperato in tutti questi mesi in una sua ripresa, dobbiamo rassegnarci al fatto che la 76enne è spirata. Ha lottato strenuamente per la sua vita, ma le ferite riportate sono state troppo gravi. Chi l'ha ridotta così merita di essere punito severamente dalla giustizia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!