“Non camminavo più”. Il dramma della 34enne mentre era in bagno

Mentre era seduta sul wc, una 34enne statunitense ha vissuto, sulla sua pelle, un vero e proprio dramma, al punto da non riuscire più a camminare. Ecco cosa è accaduto.

Pubblicato il 18 maggio 2022, alle ore 13:27

“Non camminavo più”. Il dramma della 34enne mentre era in bagno

Ascolta questo articolo

Immaginiamo il classico rituale di ogni mattina: sedersi sul wc ad espletare i propri bisogni. Bene, qualcuno porta con sè il cellulare per scorrere un po di pagine social, qualcun altro fissa il muro di fronte e c’è chi se l’è vista davvero brutta, rischiando la vita.

Parlo della disavventura accaduta a Jo Kenyon, producer radiofonica 34enne che vive in Inghilterra, a cui è successa una cosa raccapricciante proprio mentre era seduta sul water.

L’accaduto

La 34enne era seduta sul wc quando, ad un tratto, è stata attaccata alla coscia da una falsa vedova nera, una specie comunque molto pericolosa. Un morso dolorosissimo che l’ha portata a recarsi 3 volte in ospedale, dove i medici le hanno dovuto disinfettare la bolla e drenare il liquido, venutosi a formare a seguito dell’aggressione.

Questo il racconto della povera malcapitata: “Per mezz’ora ho aspettato, sperando che il dolore passasse, ma continuava a pulsare, e poi ho visto l’enorme vescica che si era formata e ho deciso di chiamare un medico”, aggiungendo:“Per i primi giorni non riuscivo a camminare.Il dolore è poi continuato per settimane tutte le volte che provavo a sfiorare la pelle. Un morso di un ragno a casa mia, avrebbe davvero potuto uccidermi. Ancora non riesco a crederci”.

Ma i sintomi del morso sono davvero terribili: semiparalisi degli arti, difficoltà deambulatorie, forte rischio di sepsi. Jo Kenyon ha riferito di aver avvertito una sensazione di fortissimo bruciore, paragonabile a quando si sfiora qualcuno con una sigaretta accesa, sebbene ancora più intenso, al punto da saltare in piedi dal wc, interrogandosi su cosa l’avesse morsa fino a quando, nel sollevare il sedile del wc, si è accorta dell’enorme ragno.

La donna ha aspettato per mezz’ora, sperando che il dolore passasse da solo ma, dato che continuava a pulsare e si era formata una vescica, ha deciso di chiamare il medico. La 34enne, protagonista di questa disavventura, oggi sta bene, è guarita completamente ma ha trascorso mesi di forte sofferenza.

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Anche a me è capitato di essere stata morsa da un ragno e il mio braccio si è gonfiato mostruosamente, al punto da dover correre in ospedale, quindi chi, meglio di me, può capire il dolore e la sofferenza che questa donna ha provato! Sono felice che ora tutto sia finito. Le mando un forte abbraccio virtuale.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!